La complanare si farà, approvato e finanziato il progetto esecutivo

3' di lettura Senigallia 01/08/2008 - Il consiglio di amministrazione dell\'Anas ha approvato, mercoledì pomeriggio, il terzo lotto della terza corsia dell\'A14 relativa al tratto Fano-Senigallia che per la spiaggia di velluto significa anche con annessa complanare.

Il consiglio di amministrazione dell\'Anas ha approvato mercoledì pomeriggio il terzo lotto della terza corsia dell\'A14 relativa al tratto Fano-Senigallia. Questo significa per Senigallia la realizzazione della complanare. Una decisione che cancella le speranze del comitato “Versus Complanare” di poter vedere l\'opera infrastrutturale bloccata. Con l\'ultimo atto siglato a Roma l\'inizio dei lavori per la realizzazione della terza corsia e della complanare sono fissati per il 2009 con la conclusione prevista per il 2013. Un ulteriore passo avanti che fa esultare il sindaco Angeloni e la sua Giunta.



Con la deliberazione del Cda dell\'Anas si è conclusa la fase di approfondimento e di finanziamento delle due grandi infrastrutture che rappresentano un\'unica opera -esordisce il sindaco Luana Angeloni- adesso entriamo nella fase degli espropri e delle gare d\'appalto. Abbiamo portato a casa un grande risultato, di tutta la città, che capita in un momento caldo. Martedì abbiamo incontrato, insieme ai tecnici di Società Autostrade, i cittadini che avevano avanzato osservazioni ed è stata l\'occasione per entrare nel dettaglio del progetto e trovare tutti gli aggiustamenti possibili. So che prosegue l\'azione di protesta del comitato e del Mezza Canaja ma noi continuiamo a ribadire la grande importanza di questa opera che realizza a Senigallia una nuova strada urbana, di collegamento fra i quartieri, che servirà al traffico locale mentre per quello di attraversamento i mezzi ricorreranno all\'autostrada”.



La complanare (due bretelle che partono dall\'innesto su strada della Marina fino al casello autostradale e da qui fino al Ciarnin) è un asse viario lungo 8,5 km e che costerà all\'Anas 10 milioni di euro. In più, il “pacchetto” approvato l\'altro giorno prevede unitamente alla terza corsia dell\'autostrada anche il ribaltamento dell\'attuale casello di Senigallia e l\'apertura della nuova uscita a Montemarciano.



La complanare si inserisce in un più ampio progetto viario -aggiunge la Angeloni- che vede anche nel nuovo casello di Montemarciano anche l\'uscita di Senigallia sud”. “La complanare non è mai stata messa in discussione -fa eco l\'assessore all\'urbanistica Maurizio Mangialardi- nei giorni scorsi abbiamo incontrato, casa per casa, tutti i cittadini che avanzavano perplessità e abbiamo spiegato l\'assoluta sicurezza dell\'opera”. Le riserve principali, per cui si è costituito anche il comitato “Versus complanare”, riguardano l\'elevato impatto ambientale della complanare che rasenta numerose case e attraversa vari quartieri.



Terza corsia e complanare sono state oggetto di due studi di impatto ambientali approvati dal ministero dell\'ambiente e dalla regione -spiega l\'assessore all\'ambiente Simone Ceresoni- inoltre è provato che quando si realizza una strada ha sempre minore impatto se fatta vicino ad una già esistente”. Unica modifica introdotta dall\'approvazione in Consiglio Comunale, lo svincolo della complanare in via Po ridotto da due ad un unico innesto sulle bretelle in direzione dell\'area artigianale. “Voglio ricordare che la complanare è stata voluta da tutta la città - sottolinea l\'assessore al turismo Gennaro Campanile - e quando fu presentato il progetto tutti ne volevano il prolungamento fino a Cesano e Marzocca”.





Il video dell\'intera conferenza stampa







Questo è un articolo pubblicato il 01-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 01 agosto 2008 - 4548 letture

In questo articolo si parla di luana angeloni, attualità, simone ceresoni, maurizio mangialardi, giulia mancinelli, complanare, gennaro campanile, giunta, terza corsia





logoEV
logoEV