Giro di vite contro l\' \'abusivismo\' sotto l\'ombrellone

comandante domenico cicco 2' di lettura Senigallia 31/07/2008 - Spiaggia selvaggia? Ci pensa la Capitaneria di Porto. Per dare a un taglio tutti quei comportamenti che contrastano con il rispetto delle ordinanze in vigore per il corretto utilizzo dell\'arenile il comandante della capitaneria di porto Cicco annuncia severi controlli.

Nel mirino delle forze dell\'ordine sono già finiti numerosi ambulanti che esercitano la vendita sul litorale senza i necessari permessi, o in condizioni di clandestinità o, nella stragrande maggioranza dei casi, vendendo addirittura merce di griffe contraffatte. Da domani però i controlli scattano anche per chi non rispetta le norme sull\'utilizzo della spiaggia. A cominciare dai tratti non concessionati. Da più parti infatti si sono levate proteste per la presenza, nei tratti di Cesano e Cesanella, di ombrelloni, lettini, sdraio lasciate in pianta stabile sulla spiaggia, anche per tutta la stagione, in barba a quanti se ne infischiano dell\'obbligo di smontare tutte le attrezzature dal calar del sole al mattino seguente. Un comportamento che sulla spiaggia di ponente in particolare rende praticamente impossibile ai pendolari che arrivano al mattino trovare un quadratino di spiaggia libera.

Proprio in questi giorni ho avuto degli incontri con i rappresenti delle forze dell\'ordine e insieme abbiamo predisposto dei controlli mirati contro l\'illecito comportamento di quanti non rimuovono, alla fine di una giornata di mare, le attrezzature dalla spiaggia libera -annuncia il comandante Domenico Cicco- in effetti il problema è piuttosto esteso e serve un\'azione congiunta con le altre forze dell\'ordine. Fin dai prossimi giorni provvederemo alla rimozione forzata di ombrelloni, sdraio e quante altre attrezzature vengano lasciate in spiaggia”.

Controlli specifici anche per le piccole imbarcazioni che vengono arenate in spiaggia, al di fuori però delle apposite aree adibite al rimessaggio. “Il Comune ha individuato precise aree per il rimessaggio lungo tutto l\'arenile -aggiunge Cicco- e quindi i proprietari delle imbarcazioni non devono lasciare le barche nella spiaggia libera. Finora abbiamo concentrato i controlli contro gli abusivismo commerciali in spiaggia e i risultati sono stati buoni. Adesso però passeremo al setaccio anche questi altri tipi di illeciti”.





Questo è un articolo pubblicato il 31-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 31 luglio 2008 - 7656 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia mancinelli, capitaneria di porto, domenico cicco, comandante





logoEV
logoEV