Scoperta una piantagione di canapa indiana a Marzocca

canapa Marzocca 1' di lettura Senigallia 30/07/2008 - I Carabinieri della stazione di Marzocca hanno scoperto una piantagione di canapa indiana, da cui si ricavano hashish e marijuana, in un campo a ridosso dell\'autostrada.

I militari della locale stazione hanno posto sotto sequestro con un blitz cinque piante di canapa alte da 80 centimetri ad un metro e mezzo individuate in un terreno di proprietà di un ignaro pensionato nella zona alta al di fuori del centro abitato della frazione di Marzocca, nei pressi di via Maratea. Il blitz è scattato dopo oltre un mese di appostamenti nel tentativo di individuare i “coltivatori” della droga. Segnalazioni anonime avevano infatti condotto i Carabinieri alla ricerca dei cinque vasi, ben occultati fra erba alta e sterpaglie del campo, trovati con accanto anche secchi, bottiglie e spruzzatori per la cura delle “piantine”.


Stando alle diverse dimensioni dei vasi rinvenuti, gli autori della piantagione illecita con ogni probabilità hanno iniziato la coltivazione partendo proprio la seme della canapa. Dopo numerosi appostamenti per cercare di sorprendere e identificare gli autori dell\'illecita coltivazione e considerando che il terreno stava per essere arato, ieri mattina i militati hanno optato per il blitz che ha portato al sequestro di tutte e cinque le piante illegali.








Questo è un articolo pubblicato il 30-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 30 luglio 2008 - 8017 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, carabinieri, marzocca, canapa marzocca





logoEV