Ripe: rimosso il crocifisso nella sala del consiglio

crocifisso ripe 1' di lettura Senigallia 30/07/2008 - \"Increduli alle voci della “Piazza”, i Consiglieri di Minoranza, in occasione del Consiglio Comunale del 28/07/08, hanno sottoposto al Sindaco Sandrino Grossi un’interpellanza circa la veridicità delle proteste paesane relative alla rimozione del Crocifisso e dell’Immagine Sacra raffigurante la “Madonna del Rosario” normalmente esposti nella sala del Consiglio, per celebrare un matrimonio civile nella giornata del 26 luglio\".

Il sindaco Sandrino Grossi ha candidamente ammesso di aver autonomamente deciso la rimozione delle Immagini Sacre su semplice richiesta degli sposi, senza prendere minimamente in considerazione le sentenze espresse in merito a tali situazioni che suggeriscono comportamenti diametralmente opposti a quelli messi in atto dal Sindaco. Nel rispondere ai Consiglieri di Minoranza ha inoltre puntualizzato “Questa (riferito alla Residenza Municipale) non è una chiesa”.



La cosa più avvilente è stata la mancata reazione da parte dei Consiglieri di Maggioranza, a parte il compiacimento del Consigliere Casagrande Albano Lorenzo ed i sogghigni del Consigliere Mengucci Giacomo che si accingeva ad aggiungere: “La mancata rimozione delle Immagini Sacre ci avrebbe portato 100 o 200 anni indietro nel tempo”, come se il gesto avventato ci avesse proiettato nel futuro.



Ebbene, se questo è il futuro che ci riserva questa Amministrazione Comunale, c’è da auspicarsi che i pochi mesi che ci separano dalla scadenza del mandato passino velocemente e, che a fine mandato, abbiano la consapevolezza di non ricandidarsi perché del loro futuro ne possiamo fare molto volentieri a meno.


da Giliano Bizzarri
capogruppo di minoranza




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 30 luglio 2008 - 7544 letture

In questo articolo si parla di attualità, ripe, Giliano Bizzarri


giacomolode

Brutti segnali...Siamo in piena apostasia. Dice il Signore \"chi si vergognerà di me anch\'io mi vergognerò di lui\"<br />
La ricchezza della cultura italiana risiede in quel simbolo di amore e civiltà che è la Santa Croce che il sindaco di Ripe ha maldestramente rifiutato.<br />
Cose spiritualmente molto pesanti succedono.<br />
La coscienza dei cristiani marchigiani si deve svegliare... Speriamo al più presto.

Detto ciò si comprende che i novelli sposi non siano Italiani, o perlomeno non di religione cattolica.<br />
Mi meraviglio del sindaco, un gesto molto grave da non essere acettato,complimenti sig. Sindaco Sandrino Grossi,veramente in gamba.<br />
P.S.<br />
Auguri per il prossimo mandato.

Marco

Commento sconsigliato, leggilo comunque

cittadino

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Ruby

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Mario

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Miss

Commento sconsigliato, leggilo comunque

scusate ma dov\'è il problema?<br />
non c\'è libertà di religione?<br />
ci devono essere ingerenze cattoliche anche in un rito laico? <br />
mi sembra che non abbiamo chiesto di togliere x sempre quelle immagini, ma solo x il loro matrimonio, perchè, evidentemente, quelle immagini non li rappresentano. e allora? Se per venti minuti si toglie dalla vista un simbolo religioso non è la fine del mondo, non significa fare un torto ai cristiani, rinnegare i propri valori ecc ecc..., ma solo accontentare due sposi di una religione diversa. <br />
penso che tutte queste polemiche siano soltanto ridicole e strumentali e che come al solito si generi un polverone x niente.<br />
ma non avete niente da fare?<br />

Era ora che la costituzione italiana fosse applicata ANCHE a Ripe. Il crocifisso ha da stare in chiesa non NELLA MIA sala del consiglio (mia in quanto cittadino italiano).<br />
<br />
In Europa ci chiamano paese-talebano per queste vestigia fasciste (la legge è del \'29 non a caso), roba da matti dico io!<br />
<br />
W IL GIUDICE LUIGI TOSTI.

\"abbiaNo chiesto\", ho sbagliato a scrivere.

A tutti i sedicenti cristiani... un comandamento \"dimenticato\":<br />
\"Non farti scultura, nè immagine alcuna delle cose che sono lassù nel cielo o quaggiù sulla terra o nelle acque sotto la terra\". Non ti prostrare davanti a loro e non li servire, perchè io, il Signore, il tuo Dio, sono un Dio geloso\" (Esodo 20:4-5).<br />
Tante parole e poco buon senso. Io sono un evangelico e mi sono sposato a San Rocco. San Rocco è una chiesa sconsacrata e persistono molte immagini religiose. Se mi avessero infastidito non mi sarei sposato a San Rocco. Se a San Rocco ci fossero state statue o simboli cattolici rimovibili avrei cortesemente chiesto al Sindaco la loro rimozione, se questa non fosse stata accordata mi sarei sposato altrove...<br />
Quante parole sprecate...

Grande! ottima citazione... questo non è ristianesimo è idolatria (eidolon greco = immagine).<br />
<br />
Poi nelle beghe teologiche noi razionalisti non vogliamo entrarci, ma che le chiesa cattolica non entri nelle nostre istituzioni. Siccome nessuno va più a messa, allora voglion portare la messa in casa nostra? Oibò e perdincibacco!<br />
<br />
Allora se uno si sveglia e vuole mettere la statua di Pallade Atena perché si sente pagano, che gli facciamo, lo discriminiamo? Suvvia, un po\' di serietà e laico civismo, basta con \'sti pastrocchi.

“Questa (riferito alla Residenza Municipale) non è una chiesa”.<br />
<br />
Grossi sei un Grande!

quanta arroganza a credersi padroni del mondo e portatori della verità, peccato che ci sia una legge costituzionale che dice che anche l\'Italia è laica (come tutti i maggiori paesi d\'Europa).<br />
<br />
Chi vuole simboli religiosi nelle istituzioni puo andare in Afghanistan coi talebani o in Arabia Sudata, dove i diritti umani e la uguaglianza dei credi e la laicità dello stato sono sogni.<br />
Noi abbiamo lottato per avere l\'unità d\'Italia CONTRO il vaticano e per avere la democrazia contro il fascismo clericale, credo questi valori e fatti storici MERITINO RISPETTO.<br />
<br />
Noi siamo in Europa e siamo europei, almeno... finché non ci cacciano, negli uffici e nelle scuole dello stato ci siano simboli della Repubblica e della Unione Europea, non simboli di qualche confessione di parte.<br />
<br />
Diciamo invece grazie al giudice Luigi Tosti per la battaglia civica che sta portando avanti da anni per tutti i cittadini italiani di fronte ad una palese lesione dei diritti delle minoraze confessionali nel nostro paese.<br />

il problema caro/a sis è che le immagini sono state spostate temporaneamente e quindi non sono il frutto della scelta ponderata e eventualmente legittima di laicizzare i luoghi simbolo del gverno del territorio, ma sono state riposte in seguito al matrimonio lì dov\'erano sempre state e quindi una scelta SUBITA, un atto che tutti noi abbiamo subito per accontentare la vanità o i bisogni \"laici\" di due individui...<br />
per me ogni altro commento rimane superfluo carissimi purissimi del laicismo imperante

Off-topic

Chiedo scusa a tutti coloro a cui ho sconsigliato la lettura del commento.<br />
<br />
Per scrivere su temi così delicati è necessario registrarsi con nome e cognome o registrarsi.<br />
<br />
I vostri commenti sono comunque leggibili a tutti gli utenti registrati.

Mario

Commento sconsigliato, leggilo comunque

se c\'è qualche cosa di avvilente è questo signore della minoranza che usa aggettivi \"sogghigno, candidamente, ecc.\" a voler ricercare lo \"scandalo\" a tutti i costi. Medioevo.<br />
<br />
Ed invece la Chiesa ha un problema serio, una Chiesa che tenta di tornare a prima del Concilio V. II, che cerca robe tridentine oggi nel 2010, che condanna gl\'Illuministi e la Scienza. Non c\'è più bisogno di un clero e fedeli feticisti dalle mille ritualità medioevali, c\'è bisogno di cattolici veri nel sociale, fuori.<br />
<br />
il crocifisso non deve star sui muri \"per bellezza\" ma dentro l\'animo dei veri cattolici.<br />
<br />
più i clericali nostrani feticisti si attaccheranno ai simboli, più coloro che si sono allontanati dalla Chiesa (per disgusto di tanti preti, per scelta filosofica) o quelli di altre religioni ancor più fidelizzanti reagiranno con queste \"ripicche\".<br />
<br />
La sede municipale non è una chiesa o una moschea o sinagoga o tempio. L\'impegno dei politici deve invece avere una stella cometa che è rappresentanto dal \"costituzionalismo universale\", che benchè storia occidentale, vede in ogni persona soggetto di diritti umani inalienabili. <br />
<br />
Certo nei prossimi anni gl\'intellettuali cattolici e non e chi è capace di ragionare dovranno confrontarsi sulla multiculturalità, senza ricercare necessariamente una integrazione omogenea

Tutti di devono configurare con quello che la maggioranza vuole? Se io pago un rito civile è perchè non riconosco la chiesa e non voglio che in quella sala ci siano simboli mi dite dove sta il problema? Un esempio come se gli interisti festeggiassero lo scudetto in una sala dove sono esposti i trofei del Milan li la cosa come la vedremmo?<br />

Bho...<br />
Faccio un altro ragionamento: che fastidio poteva mai provocare un \"simbolo\", da chiederne la temporanea rimozione: forse ulcere, rosolia fulminante, attacchi di panico...?<br />
<br />
Un vero laico poteva lasciare lì, tanto a lui non da fastidio; un religioso musulmano poteva al più chiedere temporaneamente di togliere la croce (per lui un\'eresia), ma non la Madonna, che viene da loro venerata come da noi; un buddista non se ne sarebbe interessato, un fedele ebraico...avrebbe fatto il suo rito in sinagoga come un cattolico in chiesa, senza problemi.<br />
Quindi, mi chiedo ancora, che razza di fastidio poteva mai dare \"un\'oggetto\" rimasto lì?

Commento sconsigliato, leggilo comunque

L\'attuale Papa, checchè se ne dica, è un difensore della Ragione e della Scienza (con le maiuscole), ma non vuole che dietro ad esse si nascondano altri generi di mali.

che ci si nasconda dietro il \"demonio\" ohhh!!! che spasso.. W GALILEO, W COPERNICO, W DARWIN W<br />
noi veniamo dalle scimmie non c\'è niente da fare(chi più chi meno eheh)

Off-topic

Paragonare la fede ad una squadra di calcio mi mette una tristezza incredibile...

Con l\'oro delle chiese e dei templi di tutto il mondo si salverebbe l\'umanità intera dalla fame.<br />
Sentire nel 2008 ancora certi discorsi, da santa inquisizione, che pena.<br />
<br />
\"La morte è insopportabile per chi non riesce a vivere\" G.Lindo Ferretti<br />
<br />
Pregate e la vita eterna sarà vostra ma lasciate in pace chi si accontenta di vivere almeno questa.

Off-topic

ho giacomolo e mary.. ma che siete parenti di Torquemada?? che pensieri angusti, per carità


<br />
Ti giro la domanda, che fastidio darebbe una statua di Darwin in Vatincano o in OGNI chiesa cattolica del mondo? Perché Darwin è un simbolo dell\'ingegno dell\'uomo quindi rappresenta i valori della ricerca scientifica e dell\'intelligente analisi antropologica scevra da antropocentrismo infantile.<br />
Ora io dico, c\'è forse Darwin nel Vaticano o in ogni chiesa? No... ma perché CHE FASTIDIO PUO\' MAI DARE una simile figura morale e intellettiva?<br />
<br />
Allora il crocifisso stia nelle chiese cattoliche, e nei MIEI UFFICI e SCUOLE della Repubblica ci sia la foto del presidente, la bandiera italiana e il simbolo della Repubblica.<br />

Jean_Meslier_Wikipedia

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Rognardo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Eugenio

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

ciccio

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Nicola Morgantini

Per me lo scandalo sta nel fatto che nella sala consiliare vi siano delle immagini cosiddette sacre. Ma non ce le avete le chiese, lì a Ripe?

Nicola Morgantini

Se il signore dice questo, non conosce la sintassi.

berardino.ripani@ifmferrara.com

Ricordo a tutti i cattolici,e ai credenti a chicchessia in genere,che gli unici simboli che , in una nazione laica, dovrebbero rappresentare i cittadini tutti sono la bandiera italiana(sulla quale qualche eletto dal popolo,propabilmente condiviso,sputa!)e la foto del presidente della repubblica in carica.Ogni altra immagine è inopportuna e fonte solo di diatribe fine a se stesse. Sarebbe sufficiente il buon senso a far capire ai \"detentori della verità assoluta e obbligata\" che non è necessario \"marcare il territorio\" come i gatti per sostenere il loro credo. Hanno tante chiese(poco frequentate per quel che mi risulta) dove sfogare le loro ansie mistiche.Bravo il sindaco, dovreste esserne orgogliosi ,altro che chiedere le dimissioni! <br />
<br />
BERARDINO RIPANI <br />
GALLIERA (BOLOGNA)

Non si sta tranquilli nemmeno più in comune... come ti giri ecco che ti spunta il crocifisso e la Madonna, e questi brutti ateacci cattivi - che magari si sposano in comune giusto perchè non hanno voglia di vedere un uomo morto appeso al muro in un giorno di giubilo, nè una signora biancovestita bionda e con gli occhi azzurri... si noti tipica palestinese del I sec. peraltro - chiedono di toglierli TEMPORANEAMENTE...<br />
<br />
No, no, no... menomale che la zelante opposizione (e si capisce finalmente perchè stanno all\'opposizione) ha sollevato lo scandalo! Fiuuu... \'sti ateacci difensori della laicità e della LEGGE non prevarranno.<br />
<br />
Non ho mai rivolto a Dio altro che una preghiera, molto breve: \"Dio, rendi ridicoli i miei nemici\". E Dio l\'ha esaudita (Voltaire)... Anche oggi, a Senigallia.<br />
<br />
PS: Scommettiamo che questo commento sarà classificato come \"sconsigliabile\"?

Off-topic

\"<I>PS: Scommettiamo che questo commento sarà classificato come \"sconsigliabile\"?</I>\"<br />
<br />
Scommessa persa.<br />
Ti sei registrato, hai espresso la tua opinione con garbo ed ironia, non vedo alcun motivo per sconsigliare la lettura del tuo commento.

Dal sito del paese: <br />
Un fatto prodigioso però evitò una strage peggiore: la leggenda narra che in prossimita della chiesa del Crocifisso, il Patrono di Ripe, San Pellegrino, fece comparire un, fantomatico esercito the riusci a far indietreggiare le truppe francesi....<br />
<br />
Che ingratitudine

fabio s

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Off-topic

se per quello la leggenda narrà che sbarco ET sul monte pavone dove ora c\'è un gruppo reiki che fronteggiò le 7 armate del bianconiglio e della cappellaio pazzo, poi è giunto MikeBongiorno ed ha detto \"lasciate o raddoppiate\" e l\'hanno cotto nell\'olio bollente (saggi)

Daccordo su tutto, ma avrei volentieri evitato le righe \"...detentori della verità assoluta e obbligata\"... \"marcare il territorio\" .. per sostenere il loro credo. Hanno tante chiese(poco frequentate per quel che mi risulta) dove sfogare le loro ansie mistiche.\".<br />
Perchè ogniuno è libero di avere ed esprimere i propri pensieri (i miei grosso modo coincidono con i tuoi), ma senza necessariamente insultare quelli altrui.<br />

Anonimo

Off-topic

e ET che cosa ha fatto?

berardino.ripani@ifmferrara.com

<br />
invito il sig Daniele a rivedersi un po\' di storia della chiesa cattolica dalle origini ai nostri giorni e vedrà che le \"offese\" contenute nelle frasi virgolettate sono ben poca cosa. E\' palese che tali considerazioni sono rivolte all\'intellighenzia di quella che io ritengo una organizzazione di cui l\'umanità dovrebbe fare volentieri a meno. Per il popolino che corre dietro a tutti, anche a Vanna Marchi, provo solo una tenera commiserazione! Come dice lei ,ognuno è libero di avere ed esprimere i propri pensieri....absit iniuria verbis! <br />
saluti<br />

Zio Aldo

Le religioni sono la fucina dell\'odio e dell\'arroganza. Agli sposi un abbraccio gioioso e...solidale e gli auguri di una vita serena e intrigante. Zio Aldo.

Non riguarda i politicanti di Senigallia, perchè è accaduto a Ripe.<br />
<br />
E a proposito di catto-creduloni, sto vedendo che il maqggior numero di commenti è di persone che si professano laiche più che quelli di persone cattoliche, quindi non si può dire che i \"cattolici\" siano tra quelli che rompono maggiormente.<br />
A maggior ragione perchè leggo che molti commenti cosiddetti \"laici\" sono più insultanti di quelli cosiddetti \"cattolici\", e non ne capisco il perchè visto che un laico vero di fatto se ne frega di queste cose.

Chiamami pure Daniele.<br />
La chiesa s\'è scusata formalmente per quelli che sono stati i suoi errori, e più di quello non avrebbe potuto fare: e già è meglio che niente.<br />
Purtroppo il passato non si può \"sistemare\" a piacimento.

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Finalmente qualcuno che conosce la differenza tra un municipio ed un luogo di culto.

Le coppie che scelgono il matrimonio civile lo fanno in virtù del loro rifiuto nei confronti del rito religioso. Pertanto è in loro diritto pretendere, nei luoghi della cerimonia, l'assenza di qualsiasi rimando ai suddetti significati religiosi. Difatti, essendo il municipio ufficio pubblico della repubblica non si vede la necessità di arredi cristiani, dovendo prevalere, come da costituzione, il senso laico dell'istituzione stessa. Perciò, ove tali segni siano presenti, è legittimo da parte dei frequentatori richiederne la rimozione all'occorrenza, in special modo in occasione di eventi significativi quale il matrimonio civile. Venendo meno a tali richieste si lede il diritto del cittadino a essere rappresentato dall'istituzione, alla sua uguaglianza rispetto agli altri cittadini.

Il futuro dello stato italiano è quello della inclusività, non della esclusività. Perchè arredare gli uffici pubblici con i segni di una particolare comunità significa escludere tutte le altre dall'essere rappresentate e considerate.

Ma qui si parla di un rappresentante politico della opposizione che si serve dell'episodio per produrre facile propaganda a beneficio della sua prossima candidatura, niente di concettualmente profondo o meritevole di riflessione.




logoEV