Operazione antiterrorismo: chiusi tre Phone Center a Senigallia e Falconara

1' di lettura Senigallia 28/07/2008 -

Il Questore di Ancona ha ordinato la chiusura di tre call center, perché questi non rispettavano le norme antiterrorismo.



L\'operazioneè stata effettuata nel corso dei controlli atti a tutelare e garantire l\'ordine e la sicurezza pubblica e a prevenire i fenomeni di terrorismo internazionale.

I tre esercizi, più volte controllati, sono sempre stati trovati non in regola con le norme introdotte dalla Legge Pisanu del 2005. In particolare, i gestori non rispettivano l\'orario di chiusura (nel periodo estivo prevista per le ore 23.00) e non identificavano gli utenti delle reti telefoniche e telematiche.







Questo è un articolo pubblicato il 28-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 28 luglio 2008 - 810 letture

In questo articolo si parla di cronaca


Ritengo il decreto Pisanu vessatorio, pertanto esprimo solidarità ai proprietari ed ai dipendenti dei tre call center.

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Non è difficile rispettare una legge...<br />
La difficoltà viene fuori se la legge è completamente errata, ridicola, inservibile...<br />
<br />
Chi controlla i documenti quando uno telefona da una cabina pubblica alle 3 di mattina???<br />
Non si capisce allora perchè chi ha un\'attività di questo tipo deve chiudere tassativamente alle 23 perchè qualche ciambotto lo ha deciso..in virtù di quale pericolo??<br />
<br />
Il paese è in ginocchio a causa di stronzate che in questi anni hanno intoppato la legalità, la giustizia e la libertà degli onesti...<br />
<br />
Mi hanno chiesto anche il codice fiscale pure per celebrare il mio matrimonio e metterlo sull\'atto <br />
<br />
ma in quale merda di nazione si fa ciò????<br />
<br />
stanco in vacanza a senigallai

Ciao a Tutti, mi permetto di scrivere in qualità di persona operante nel settore. Non credo che meriti solidarietà chi, pur essendo a conoscenza della legge, che vale per tutti, italiani e stranieri ( intesi come clienti ), utilizza il discorso opposto \"vieni qui che non Ti chiedo i documenti\" per farsi propaganda.<br />
Io provengo da Modena dove sono stato il primo Phone Center totalmente in regola, al punto da meritare i complimenti di forze dell\' ordine e del sindaco. Non è stato difficile trasferire questa modalità gestionale a Senigallia dove viceversa ho trovato anarchia ma condivido in pieno la legge e l\' ho fatta rispettare sapendo che altrove non era così, e ho avuto un calo di un terzo del movimento. A parte che la tranquillità non ha prezzo, in secondo luogo questi locali ingeneravano l\' idea di essere \"terra di nessuno\", mentre in realtà sono ambienti con regole chiare, precise, sensate. I limiti di apertura sono dalle 6 alle 23, mi pare che del tempo i clienti ne abbiano, per venire a telefonare. Chi non fornisce i documenti probabilmente ha motivo per non farlo, ma non per questo si deve criticare una legge che ha portato ordine nel settore. Sarà che ho fatto il concorso per entrare in Polizia, sarà che mi piace lavorare in un certo modo e invito a valutare in modo più obiettivo le situazioni. Non so se è stato chiaro quello che ho scritto prima, il lavoro mi è calato del 33% ma per certi versi mi si è ottimizzato quindi alla fine preferisco di gran lunga com\'è ora.<br />
Nessuno deve venire in un phone center e pensare di fare i cavoli suoi. Io sono solidale con chi è vittima di qualche ingiustizia, non di chi si mette la legge sotto i piedi. Egoisticamente potrei avere interesse a essere l\' unico phone center nel raggio di 20 km, in realtà vorrei che ce ne fossero 30 tutti in regola, poi la differenza la fa il servizio.<br />
Ciao a Tutti

Indubbiamente hai ragione.<br />
In passato ho parlato con altri operatori del settore che, pur adeguandosi alla normativa, la trovavano eccessivamente restrittiva. Questa è ancora la mia idea.<br />
Resta il fatto che la legge, giusta o sbagliata che sia va rispettata.<br />
Complimenti per lo spirito con cui svolgi il tuo lavoro.