Partono le ronde notturne in spiaggia contro i vandali

Ronde notturne 2' di lettura Senigallia 16/07/2008 - Appuntamento alle 23 alla Rotonda. Nella notte tra lunedì e martedì sono partite le ronde notturne organizzate dal Coordinamento Civico contro gli atti vandalici in spiaggia.

Insime ai bagnini, alcuni volontari ed i giornalisti hanno partecipato anche tre consiglieri comunali, Roberto Paradisi, Daniele Corinaldesi e Fabrizio Marcantoni.


\"Non vogliamo sostituirci alle forze dell\'ordine, non ne abbiamo ne le competenze ne l\'autorità - ha spiegato Fabrizio Marcantoni - abbiamo organizzato le ronde per sensibilizzare l\'opinione pubblica su un problema grave che l\'amministrazione sembra ignorare.
Ogni mattina in spiaggia si trova di tutto, dal vomito agli escrementi, oltre ai danni causati dai vandali. Questo non è giusto soprattutto nei confronti di chi viene in vacanza a Senigallia per la sua spiaggia di Velluto
\".


\"E\' bastato l\'annuncio di queste ronde, insime al clima più fresco - ha spiegato Roberto Paradisi - per far si, che in spiaggia non si trovassero vandali\". \"Questa ronda è stata annunciata - aggiunge Daniele Corinaldesi - ma le prossime saranno fatte a sorpresa\".



Nel percorso della ronda i volontari hanno incotrato un gruppo di ragazzi che chiacchierava tranquillamente sui lettini, una coppietta nascosta nell\'ombra, ed i carrelli dei venditori ambulanti lasciati nella spiaggia libera.


\"Non sono le persone che stanno in spiaggia tranquillamente il problema - ha commentato Paradisi - il nostro obbiettivo sono i vandali che sporcano e fanno danni\".


Dopo la mezzanotte la ronda ha incontrato anche un gruppo di ragazzi ventenni intenti a bere birra e prepararsi spinelli tra gli ombrelloni. I ragazzi sono stati invitati ad andarsene e subito hanno lasciato la spiaggia senza nessun problema.
\"Si tratta di una situazione che poteva diventare potenzialmnente pericolosa, il vandalismo nasce spesso dallo stato di ebbrezza e di alterazione da stupefacenti - spiega Paradisi - naturalmente se non fossero andati via avremmo chiamato le forze dell\'ordine e atteso il loro arrivo\".







Questo è un articolo pubblicato il 16-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 15 luglio 2008 - 9287 letture

In questo articolo si parla di roberto paradisi, michele pinto, politica, spiaggia, coordinamento civico, daniele corinaldesi, nicolò rossi





logoEV