Disservizi nella raccolta rifiuti: l\'ultimatum della Angeloni al Cir33

luana angeloni 1' di lettura Senigallia 09/07/2008 - Riprendere immediatamente l’erogazione di tutto il servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti urbani nel territorio di Senigallia con l’avvertenza che, in caso di ulteriori ritardi o inadempimenti, il Comune vi provvederà d’ufficio, accollando i relativi oneri economici al soggetto appaltatore. 


Questo il contenuto della lettera inviata, al termine della seduta di Giunta, dal Sindaco Luana Angeloni al Presidente del Consorzio CIR 33, al quale l’Amministrazione Comunale ha delegato il servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti urbani prodotti nel territorio comunale.


Egregio Signor Presidente -si legge nella nota del Sindaco- come a lei noto, le ditte che gestiscono l’appalto in oggetto, stanno da tempo creando frequenti disservizi non raccogliendo nei tempi e nei modi dovuti i rifiuti, con conseguenti inconvenienti igienico-sanitari e compromissione del decoro urbano, oltre tutto in uno dei periodi di massimo afflusso turistico. Gli Uffici comunali preposti, nonostante puntuali segnalazioni e richieste d’intervento, in mancanza di apprezzabili risultati, hanno, più volte, dovuto provvedere con propri operatori ad asportare i rifiuti abbandonati in zone particolarmente critiche. In considerazione di quanto sopra- conclude la lettera- si chiede alla S.V. di diffidare l’Impresa mandataria a riprendere regolarmente tutti i servizi connessi all’appalto e si rende noto che, in mancanza di un rapido e congruo riscontro, si provvederà all’emanazione dell’ordinanza sindacale già predisposta, in forza dell’art. 191 del D.Lgs. 152/06”.



L’ordinanza richiamata dal Sindaco nella sua diffida al CIR 33, che verrà emanata nel caso di un protrarsi dei gravi disservizi nella raccolta e nel trasporto dei rifiuti, prevede che sia il Comune a procedere d’ufficio garantendo l’integrità del servizio, addossando i relativi costi al soggetto appaltatore del servizio.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 09 luglio 2008 - 4923 letture

In questo articolo si parla di luana angeloni, attualità, comune di senigallia, senigallia


Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

cosmorebec.blogspot.com

La raccolta differenziata è da tutti, giustamente, voluta e condivisa.<br />
Quello che non si accetta, invece, è la superficialità, dimostrata dal comune, nella considerazione dei disservizi denunciati a migliaia dai cittadini.<br />
Il Sindaco e l\'assessore, come sempre, non si ritengono mai responsabili di nulla, le loro scelte sono ineccepibili, sono baciati dalla perfezione divina! <br />
Ecco come si eprime l\'assessore Mangialardi su Vivere Senigallia del 19 giugno u.s.:<br />
....\"Basti pensare ai problemi ben superiori in cui versano rinomate città turistiche dell’Adriatico, alcune delle quali anche nella nostra regione. Se poi qualcuno rivolgesse le sue attenzioni a denunciare per una volta l’incivile comportamento di quei pochi che sono soliti lasciare i rifiuti fuori dai cassonetti, molte situazioni si risolverebbero d’incanto.\" <br />
Non si risponde ai problemi dei cittadini e si mischiano i problemi per glissare.<br />
Faccio presente, come esempio, che davanti il cancello della mia abitazione, in via Baroccio, ho fuori il bidone grigio che non viene svuotato da tre martedì, nonostante tre miei solleciti telefonici al CIR33.<br />
Mi avevano promesso un \"recupero\" in altra giornata,pregandomi di lasciare fuori il bidone, ma nulla è ancora avvenuto, evidentemente devo aspettare l\'incanto.<br />
<br />
Oggi, per la prima volta, davanti ad una città piena di bidoni, bidoncini e cassonetti non svuotati e maleodoranti, il Sindaco prende atto dei disservizi e mostra i muscoli. Siamo ad una nuova farsa , per nascondere le responsabilità proprie. <br />
Sindaco, ammetta, almeno, il tardivo intervento presso il CIR 33 (di cui facciamo parte).<br />
<br />
Forse dovremmo, anche, riflettere sulle esternalizzazioni. Il personale del Comune(la delega è tenuta dal sindaco) è ridotto all\'osso, la pianta organica ormai non esiste (le varie finanziarie sulla riduzione del personale c\'entrano poco per Senigallia, qui si è ridotto molto di più), le diverse funzioni vengono imposte senza diritto del dipendente ad esprimere un parere. E quando il Sindaco vanta che con minor personale si offrono più servizi, si mente sapendo di mentire. Il liberismo più sfrenato non avrebbe saputo fare meglio. Esternalizzare quanto più possibile, questa è stata ed è la parola d\'ordine. Molti servizi sono passati ai privati, servizi che spesso vengono offerti con personale precario. <br />
<br />
Gli operai, della ditta che gestisce l\'appalto della raccolta rifiuti, devono campare d\'aria. Dalla stampa di oggi, leggo che non viene dato loro, addirittura, lo stipendio. Hanno fatto benissimo a scioperare.<br />
<br />
luigi rebecchini<br />

Il Cir33 a cosa serve?<br />
Ci stiamo rendendo conto che è inutile?<br />
I Dirigenti vengono pagati con soldi pubblici per non fare (o non poter fare, come dichiarano loro stessi) nulla.<br />
E la tassa sui rifiuti sale...<br />
Il cittadino differenzia, la Lucente dovrebbe raccogliere.<br />
Perchè appaltare il servizio di raccolta al Cir33 che a sua volta lo ri-appalta alla Manutencoop, che invia la Lucente?<br />
Ricordiamo che prima della differenziata, era sempre la stessa Lucente, appaltata direttamente dal Comune, ad occuparsi della raccolta. E tutto funzionava...

Non si accetta, caro Rebecchini, l\'idea di fare sforzi piccoli o grandi che siano per fare una raccolta differenziata che oltre a ridurre al minimo il disagio ambientale fornisce materia prima a industrie che dovrebbero comprarla altrove, ma viene fatto in maniera del tutto discutibile. Non si accetta dunque il solo pensiero che vengono affidate a fantomatiche ditte (per non dire veri e propri piccoli padroni) migliaia di tonnellate di materiale gratuitamente che viene puntualmente venduto e acquistato. Non si accetta che tali ditte vengono altre 2 volte foraggiate dai comuni secondo contratti/appalti di raccolta e terzi per la gestione di altre attività connesse.<br />
<br />
E mentre tutto ciò accade il cittadino che dovrebbe avere il diritto di usufruire di una ripartizione di questo \"tesoretto\" proveniente dalla vendita dei suoi rifiuti, magari proprio sottoforma di riduzione della tassa, invece paga profumatamente e sempre di più e deve leggere anche sulla stampa che gli spazzini non percepiscono nemmeno gli stipendi...<br />
<br />
Tutto ciò non solo non è accettabile, è puramente delinquenziale e deve essere approfondito dalla Magistratura.<br />
<br />
stanco in vacanza a senigallia

Ci vorrebbe una bella revoca della bandiera blu (e non so cosa aspettano quelli sono deputati a farlo)

Eh... ai tempi di bandiera rossa era tutta un\'altra cosa...

Si capiva da subito,<br />
per la forma e la sostanza di come era nata,<br />
che la differenziata a senigallia<br />
era una grossa Puttanata (licenza poetica)

cassonetto pieno

Commento sconsigliato, leggilo comunque

in data 22 giugno, sul mio Blog http://lospigolatore.blogspot.com/2008_06_01_archive.html e direttamente sul forum del CIR33 facevo presente di un disservizio, a mio parere, che si stava verificando nel servizio di raccolta differenziata al Cimitero delle Grazie.<br />
La risposta mi veniva data sul forum e che io riportavo con il copia ed incolla sui commenti dell\'articolo che avevo fatto.<br />
La \"foto\" dell\' attuale disservizio cittadino può riassumersi in questa frase \"...Io, come lei, non posso migliorare la raccolta differenziata agendo direttamente sulla sostituzione dei contenitori o sull\'incremento degli svuotamenti, ma posso farlo attraverso l\'impiego di strumenti di sensibilizzazione ed informazione e provo a farlo meglio che mi riesce....\" http://193.207.119.193/cir33/forum/read.php?25,29101<br />
Come spesso accade, poi, chi ci rimette per incapacità promosse a volte da aspetti e toni arroganti, sono gli stessi. Nel nostro caso Cittadini e lavoratori, entrambi autorizzati ad esprimere i loro giudizi, critiche e suggerimenti, che anzicchè snobbati, andrebbero quantomeno ascoltati. Le voci della piazza sono sempre le voci dell\' esperienza, della concretezza, le altre invece, possono risultare contaminate da tanti altri, chiamiamoli, \"virus\"<br />
Franco Giannini<br />
http://lospigolatore.blogspot.com/ <br />




logoEV
logoEV