Chester: una giovane cuoca tra le promesse della cucina internazionale

uliassi e cedroni 2' di lettura Senigallia 04/06/2008 -

CHESTER (REGNO UNITO) — Sarah Ireland è la nuova promessa della cucina inglese ed internazionale: e non ha ancora finito le superiori.



Infatti, la giovane liceale inglese ha appena compiuto 16 anni e lavora come apprendista cuoca al Heathercliffe Hotel in Chester. La giovane chef, che si divide tra il Helsby High School dove studia matematica e letteratura inglese e le cucine del Cheshire College e dell\'hotel dove impara a perfezionare le sue ricette, ha ottenuto il quarto posto in una delle competizione più importanti di cucina a livello nazionale: la National Juinior Chef.

La giovane ha dato del filo da torcere agli altri partecipanti provenienti da tutta l\'Inghilterra - e con qualche anno in più di esperienza sulle spalle - con il suo piatto a base di coniglio ripieno di ortica.

I giudice Gary Rhodes, una celebrità nel mondo della cucina inglese, ha detto di Sarah: \"era tra i primi tre con la sua prima portata. Mi è piaciuta soprattutto la semplicità del suo piatto che ha dato anche più sapore al tutto\".

Sarah, che al momento sta terminando i suoi esami scolastici, è stata anche presa a tempo pieno nell\'hotel presso il quale lavorava solo qualche giorno a settimana. Dopo il grande successo alla competizione ha detto: \"avevo inserito il coniglio alle ortiche nel menu dell\'hotel e aveva ottenuto un grande successo tra i clienti; per questo ho deciso di portarlo alla gara di cucina\".

Una giovane che ha davvero trovato la ricetta per il successo; e chissà un giorno vedremo il nome di questa giovane promessa della cucina a fianco dei nostri Uliassi e Cedroni.

Tutti i dettagli, le citazioni e i dati sono stati presi dall\'articolo \"Teenager has the recipe for success\" di Rebecca Edwards, Chester Chronicle, del 30/05/2008.






Questo è un articolo pubblicato il 04-06-2008 alle 01:01 sul giornale del 04 giugno 2008 - 1490 letture

In questo articolo si parla di chester, uliassi, isabella agostinelli, cedroni





logoEV