x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
articolo

Borgo Ribeca: lenzuolata contro la complanare

1' di lettura
4155

lenzuolata contro la complanare

Il comitato cittadino anti-complanare scende in campo contro la realizzazione del nuovo asse viario contestuale alla terza corsia dell\'A14. Da alcuni giorni infatti lungo via Po, l\'arteria che attraversa i quartieri di borgo Coltellone e borgo Ribeca, campeggiano striscioni appesi a balcone, terrazze e finestre con scritte a caratteri cubitali contro la complanare.

Proprio poco più di una settimana fa, alcuni residenti dei due quartieri dove l\'impatto del nuovo asse cittadino di scorrimento veloce sembra più evidente, hanno annunciato la costituzione del Comitato \"Comitato Versus Complanare... e non solo!\". “Complanare no, no, no!”, “La complanare ci toglie la vita!”, e “Una complanare non condivisa” sono solo alcune delle scritte di protesta che i residenti hanno appeso praticamente ovunque, anche su cancelli e inferriate, sia di abitazioni che di bar, per ribadire la propria contrarietà ad una decisione “imposta e presentata ai residenti solo a cose fatte”.

Le due bretelle complanari, che dovrebbero alleggerire il traffico dalla statale, partono dall\'intersezione su strana della Marina, a nord, fino al ribaltamento del casello autostradale e da qui fino al Ciaernin. Borgo Coltellone e borgo Ribeca sono i due quartieri dove la complanare, che corre parallela al tracciato autostradale che sarà ampliato con la terza corsia, passa più vicino alle abitazioni. E a nulla sono servite le rassicurazioni dell\'Amministrazione comunale sugli interventi di mitigazione dell\'impatto ambientale. E con la “lezuolata contro una complanare sciagurata”, i residenti chiedono il supporto anche di tutti gli altri cittadini.


... lenzuolata contro la complanare
... lenzuolata contro la complanare
... lenzuolata contro la complanare
... lenzuolata contro la complanare


lenzuolata contro la complanare

Questo è un articolo pubblicato il 03-06-2008 alle 01:01 sul giornale del 03 giugno 2008 - 4155 letture