statistiche accessi

Montemarciano: commemorazione di Aldo Moro

aldo moro 2' di lettura 29/04/2008 - La Regione Marche ricorda Aldo Moro, a trent\'anni dalla sua tragica scomparsa. Venerdì 2 e sabato 3 maggio Ancona e Montemarciano ospiteranno due iniziative che commemoreranno la figura dello statista. Venerdì il Ridotto del Teatro delle Muse del capoluogo accoglierà un convegno su \"Laicità e democrazia nel pensiero e nell\'opera di Aldo Moro\".

Sabato, a Montemarciano, avrà luogo la \"Commemorazione di Aldo Moro e degli agenti della sua scorta\", con il conferimento della cittadinanza onoraria alla moglie del presidente, Eleonora Chiavarelli Moro. I due appuntamenti seguono quello organizzato lo scorso 13 marzo, sempre dalla Regione, con la presentazione del volume di Giovanni Moro \"Anni Settanta\".


Iniziative che puntano a far riflettere sull\'attualità del pensiero del grande statista e a promuovere anche un dialogo con i giovani, a cui Moro si rapportava continuamente grazie all\'esperienza dell\'insegnamento maturata all\'Università La Sapienza di Roma. Il Convegno delle Muse di venerdì 2 maggio avrà inizio alle ore 16.00, con i saluti dei presidenti della Regione Marche, Gian Mario Spacca, e del Consiglio regionale, Raffaele Bucciarelli. Seguiranno le relazioni e gli interventi di Francesco Malgeri (Università \"La Sapienza\" di Roma), di Paolo Nepi (Università di Roma Tre), di Galliano Crinella (Università di Urbino \"Carlo Bo\"), e infine il dibattito. I relatori proporranno una riflessione sul pensiero e sull\'opera di Aldo Moro, in particolare sui temi della laicità e della democrazia.


È un messaggio di grande attualità, quello di Aldo Moro, sul rapporto tra laici e cattolici e sulla crisi della politica. Il suo progetto di società si snodava, non a caso, su tempi lunghi, per evitare lo scollamento tra il Paese e la capacità delle istituzioni di interpretarlo. La figura di Aldo Moro richiama, inoltre, il forte legame che l\'univa con le Marche. A Montemarciano aveva sposato la compagna della sua vita: Eleonora Chiavarelli, residente nella cittadina dell\'anconetano.
Proprio Montemarciano, in collaborazione con l\'amministrazione comunale, sabato 3 maggio ospiterà la commemorazione dello statista e degli agenti della sua scorta.



Alle ore 10.00 verrà celebrata una Santa Messa presso il Santuario Madonna dei Lumi (chiesa del 1597, località Alberici). Alle ore 11.00 avverrà la deposizione in memoria di una corona di alloro nella lapide sulla facciata del Palazzo comunale. Alle 11.15, presso il Teatro comunale \"Vittorio Alfieri\", verrà conferita la cittadinanza onoraria alla signora Eleonora. (r.p)







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 29 aprile 2008 - 1799 letture

In questo articolo si parla di cultura, regione marche, montemarciano, ancona, aldo moro





logoEV
logoEV
logoEV