statistiche accessi

Nuoto: l\'Adriakos vince il derby contro il Falconara

adriakos 4' di lettura Senigallia 22/04/2008 - Reduce dall\' amara sconfitta di Perugia, l \' Adriakos sapeva che non poteva permettersi un ulteriore passo falso contro la Dinamis Falconara vincendo 9 a 5  nell\' incontro di sabato scorso 19 aprile sul campo neutro di Ancona . In ballo non c\' erano solo gli importanti tre punti ma anche la verifica dello stato psicologico della formazione allenata da mister Alessandro Pepa.

Così , dopo una settimana trascorsa a lavorare soprattutto sui fondamentali piuttosto che sull\'approfondimento degli schemi, si arriva all\' atteso derby con la Dinamis Falconara. Ad inizio campionato, a detta degli esperti del settore, questo sarebbe dovuto essere il match clou del campionato fra le due principali pretendenti alla promozione. La realtà però ha visto da una parte un Falconara troppo distante dal vertice per qualche brutta partita precedente, dall\' altra , invece, un\' Adriakos obbligata a vincere per continuare ad inseguire la capolista Perugia a più 6.


Già dal riscaldamento il clima in vasca era abbastanza teso. Gli atleti senigalliesi conoscevano benissimo molti avversari in quanto ex compagni di squadra in altri campionati e ne temevano quindi il valore. Inoltre tutti sanno che in un derby nulla è dato per scontato, tanto meno il risultato.


La partita inizia con le due compagini che si studiano e sembra essere troppa da ambo le parti la paura di passare in svantaggio. Ad osare di più ,però, comincia ad essere proprio l\' Adriakos che con capitan Bevilacqua passa in vantaggio per la gioia dei tifosi accorsi a sostenere la propria squadra. Passano due minuti e il Falconara pareggia complice una dormita della difesa senigalliese. La partita è estremamente piacevole , le squadre tengono bene il campo ( da considerare che la vasca del Passetto di Ancona è di 33 metri anziche 25) ma ad aver la meglio nel primo tempo è proprio l\'Adriakos grazie alle ulteriori reti di Pietroni e Boaro: 3 a 1 il primo parziale.


Falconara non ci sta e nel secondo tempo è la prima a segnare per il temporaneo 3 a 2. Si capisce , però , che è l\' Adriakos ad avere qualcosa in più. Due tiri pericolosissimi neutralizzati dal portiere falconarese anticipano le reti di Pietroni e poi del nuovo acquisto Sergio Marchetti che chiudono il secondo parziale sul 5 a 2 sempre per l\' Adriakos.


Nella pausa di gioco fra secondo e terzo tempo, il mister adriakossino fa le giuste raccomandazioni ai suoi giocatori, memore del fatto che già in altre gare il terzo tempo aveva visto soffrire troppo la compagine senigalliese. Il terzo tempo vede così l \' Adriakos giocare concentratissima, abile a neutralizzare alcune superiorità numeriche in attacco degli avversari grazie a strepitose parate del portiere Pierdicca , volenteroso di riscattarsi dopo la prova sottotono di Perugia. Bisognava solo attendere pazientemente qualche disattenzione avversaria per provare a chiudere la gara.


Allora su una superiorità numerica a favore, l\' Adriakos si porta a quota 6 reti grazie ad uno spettacolare pallonetto di Cagnoni seguito dopo altri intensi 3 minuti e 20 di gioco dalla realizzazione di \"Micio\" Gatti che scarica una vera bomba a pelo d\' acqua dai 6 metri che carambola sulla testa di un compagno posto più avanti e con la deviazione del quale spiazza il portiere avversario per il 7 a 2. L\' ultimo tempo se lo aggiudica per 3 a 2 la Dinamis in quanto all\' Adriakos interessava solo amministrare il risultato controllando il pallone con lente giocate al fine di rendere blando il ritmo gara .I due goal adriakossini portano la firma di Pietroni e Bevilacqua per il definitivo 9 a 5.


Dall\' analisi di fine gara emergono solo cose positive: maturità agonistica, ottimo stato di forma, ottima coesione del gruppo, un buon valore tecnico di ogni giocatore e la grande voglia di far bella figura. L\' unica nota dolente arriva da Teramo dove il Perugia non perde colpi e vince 9 a 8 in trasferta. Adesso per l\' Adriakos inizia un girone di ritorno dove bisognerà vincere tutte le gare sperando che il Perugia perda almeno una gara prima di giocare a Senigallia. Intanto si ripartirà Sabato in trasferta contro il modesto Maiella dove la parola d\' ordina sarà una sola: \"portare a casa i tre punti\"!


Gli altri risultati dell\' ultima giornata del girone di andata sono: Maiella - Novafeltria 5 a 6, Teramo - Perugia 8 a 9 mentre riposava la Rosetana.

Classifica: Griphus Perugia 18 pt., Adriakos Senigallia 12 pt., Rosetana e Dinamis Falconara 10 pt., Valmar Novafeltria 6 pt., Maiella nuoto 0 pt.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 22 aprile 2008 - 1651 letture

In questo articolo si parla di adriakos, nuoto, pallanuoto, sport, senigallia





logoEV
logoEV
logoEV