Lungomari separati, il Popolo delle Libertà alza la voce

porto senigallia 1' di lettura Senigallia 20/04/2008 -

I due lungomari separati per tutta l\'estate, il Popolo delle Libertà alza la voce. Con una interrogazione scritta che il Pdl insieme al gruppo misto presenterà mercoledì sera in consiglio comunale, la minoranza accende una luce sulla questione porto e sui lavori appena iniziati.



Per l\'apertura del nuovo avamporto infatti l\'accesso alla banchina di ponente è stato interrotto. Una situazione che appunto non permetterà più a pedoni e biciclette di raggiungere il lungomare nord partendo da sud. La decisione ha fatto infuriare la minoranza. “Il mancato collegamento fra i due lungomari -sottolinea il consigliere Gabriele Girolimetti- renderà ancora più grave la situazione turistica del nostro porto. Una situazione inoltre aggravata dalla mancanza di un assessore del turismo di riferimento. Alle porte della stagione turistica, la più importante per Senigallia, la mancanza di una figura di riferimento come appunto l\'assessore al turismo è grave. Un ulteriore mancanza di questa amministrazione.”


Non meno tenero il commento di Alessandro Cicconi Massi, ex capogruppo in consiglio di Forza Italia. “In questo modo il molo di ponente è praticamente isolato -spiega Cicconi Massi-. Mentre prima il collegamento fra i due lungomari era possibile solo grazie al ponte girevole che agevolava il passaggio di pedoni e biciclette ora, con la stagione alle porte non è possibile neanche questo. A tale proposito faremo una interrogazione scritta in Consiglio Comunale.”



...

interrogazione pontile...






Questo è un articolo pubblicato il 20-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 21 aprile 2008 - 3855 letture

In questo articolo si parla di riccardo silvi, politica, porto senigallia e piace a michele





logoEV