statistiche accessi

Senigallia e Montemarciano tra le sette città più inquinate delle Marche

Traffico 1' di lettura Senigallia 17/04/2008 - Ben sette città delle Marche hanno superato, nei soli primi tre mesi del 2008, il limiti imposti dalla legge per i livelli di polveri sottili.

Tra le città “nere”, che hanno superato il limite massimo di pm10 dei 50 milligrammi per metro cubo già oltre i 35 giorni all\'anno, figurano Senigallia, Marina di Montemarciano, Pesaro, Civitanova e Campolungo di Ascoli. A queste città si aggiungono Jesi e Porto S.Elpidio, arrivate a 35 sforamenti.


Il picco si è stato registrato a marzo a Marina di Montemarciano, in provincia di Ancona, quando le pm10 sono arrivate addirittura a 130 milligrami per metro cubo.

Il limite delle PM2,5 (piu\' sottili delle PM10) è stato superato invece nelle centraline di rilevamento di Ancona, Jesi, Montemarciano, Chiaravalle e Pesaro. A rendere noti i dati piuttoto allarmanti dello smog marchigiano è stata l\'Arpam, l\'Agenzia regionale per l\'Ambiente.






Questo è un articolo pubblicato il 17-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 17 aprile 2008 - 4208 letture

In questo articolo si parla di attualità, traffico, giulia mancinelli, chiaravalle, polveri sottili, marina di montemarciano, jesi, senigallia, ancona, pesaro, civitanova marche, porto sant\'elpidio, campolungo di Ascoli





logoEV
logoEV
logoEV