statistiche accessi

Domenica in Jazz con \'Emilio Marinelli Trio\'

jazz 2' di lettura Senigallia 16/04/2008 - E\' allo scoccare della XXV ora che la musica proposta dall\'Emilio Marinelli Trio sprigiona il suo miglior profumo, quello che attrae palati sopraffini, alla ricerca di qualcosa di non scontato, di non ancora udito.

L\'Insolito e il Caso si incontrano con anni di studio e sperimentazioni dedicati al Jazz, da Emilio Marinelli (piano), Amin Zarrinchang (contrabbasso), Matteo Fraboni (batteria).
A trent\'anni Emilio ha collaborato già con i più grandi musicisti italiani, fra cui, Enrico Rava, Fabio Zeppetella, Giulio Capitozzo, Andrea Bocelli, Elisa e importanti stranieri come John Taylor e Kenny Wheeler, Nathan East, lavorando anche molto per il Teatro. Amin ha avuto l\'onore di suonare al fianco di un maestro d\'eleganza quale Renato Sellani ed è un giovane contrabbassista molto stimato. Matteo, enfant terrible, classe 1983, vien già descritto come promessa Jazz dalle riviste specializzate. Fra i suoi maestri Massimo Manzi, il cubano Josè Luis Quintana Fuentès “Changuito” e il berlinese Aky Montoya per la musica classica indiana. Ha collaborato con artisti quali PFM, Paola Turci, Cristina Donà, Norma & Linda Wright (coriste dei Rolling Stone, Madonna e Michael Jackson).


Il repertorio del Trio di Emilio Marinelli si delinea fra il divertissment e la ricerca, in un gioco ad unire le linee fra una stella del firmamento e l\'altra. E i disegni che ne emergono sono quelli delle intense rivisitazioni di brani pop quali Giudizi Universali di Samuele Bersani, di colonne sonore di film come La XXV ora. Un po\' sull\'onda dei Doctor 3, superlativo trio di Danilo Rea, Fabrizio Sferra ed Enzo Pietropaoli, ma con quel soffio di vento fresco che arriva dal mare marchigiano, che va ad inondare le carezzevoli colline nei dintorni di Ancona e Senigallia.


Una goccia di mare, un abbaglio di Luna, un grano di Sole, un pizzico di peperoncino, un tocco di zenzero.. questo il gusto della la danza delle note di Emilio, Matteo ed Amin.


Un trio di saporiti musicisti da non lasciarsi scappare!



da Music, Art and Good Vibrations for Mother Earth




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 16 aprile 2008 - 1581 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, Music, Art and Good Vibrations for Mother Earth





logoEV
logoEV
logoEV