statistiche accessi

Cade nel fiume e viene salvata dai pompieri, lieto fine per Dora

dora 2' di lettura Senigallia 11/04/2008 - È stata salvata dalle acque del fiume dai Vigili del Fuoco dopo oltre un\'ora e mezza di strenui tentativi. Una storia a lieto fine quella che ha visto come protagonista Dora, una giovane cagnetta labrador, che dopo essere scappata dal suo recinto è finita nel Misa.

Ad accorgersi della bestiolina che la corrente del fiume (in questi giorni piuttosto in piena) aveva trascinato dallo stradone Misa fino all\'altezza del ponte Garibaldi sono stati alcuni passanti che ieri, giorno di mercato, affollavano la zona. Sul posto è intervenuta una squadra dei vigili del Fuoco che ha cercato di calarsi lungo l\'argine del fiume. Dora però, spaventata alla vista dei pompieri che le si avvicinavano e dalle numerose persone che affacciate dal ponte cercavano sia di incitare i vigili del fuoco che di attirare l\'attenzione della cagnetta, piuttosto che risalire l\'argine si buttava in acqua.


La corrente intanto continuava a trascinarla sempre più verso il mare mentre la cagnetta cercava di divingolarsi tra il fango e le due \"isolette\" di sabbia e argille del fiume. Per agevolare le operazioni di soccorso, è stato anche interdetto il transito lungo il ponte mentre sono arrivati anche i medici del servizio veterinario della Asur 4 che avevano pensato addirittura di anestetizzare la cagnetta.


La mossa decisiva dei Vigili del Fuoco è stata però quella \"accerchiare\" la piccola Dora, sia verso la foce del Misa che verso monte. A quel punto, il cane è scappato risalendo l\'argine fino alla strada, dove è stato finalmente bloccato tra gli applausi del \"pubblico\". Piuttosto spaventata e frastornata dalla gente che le si era fatta intorno, la cagnetta è stata trasferita al canile. Per fortuna però Dora ha potuto riabbracciare il padrone, Marco Conti, poche ore dopo. Ignaro di quanto stesse accadendo, il padrone era già alla ricerca di Dora. \"Mi sono accorto ieri mattina che Dora non era più in giardino -racconta Marco Conti- mi sono preoccupato perchè non è abituata ad uscire dal giardino di casa ma soprattuto ero preoccupato perchè non riuscivo a trovarla. All\'ora di pranzo ho avuto l\'idea di telefonare al canile dove mi hanno dato la bella notizia. Non avevo idea di quello che le fosse capitato ma ringrazio i Vigili del Fuoco che si sono così impegnati per salvare la mia cagnetta\".









Questo è un articolo pubblicato il 11-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 11 aprile 2008 - 1850 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, dora





logoEV