statistiche accessi

Mamamia: finale per accedere all\'Italia Wave Love Festival 2008

italia wave love festival 3' di lettura Senigallia 10/04/2008 - Anche quest\'anno il rinnovato appuntamento con Italia Wave Love Festival (già Arezzo Wave) ha avuto come protagonisti molti giovani gruppi e artisti. Le Marche hanno raccolto quasi 60 cd-demo, incrementando il dato degli scorsi anni.

Il marchio di fabbrica di ciascun autore si è fatto abbondantemente spazio all\'interno della scena del nostro paese. Basti pensare che i Planetanon, i vincitori marchigiani dello scorso anno, hanno avuto modo, anche grazie al festival fiorentino di usufruire di una più ampia esposizione a livello nazionale. Anche nel 2008 molte band si sono avvicinate al concorso con la speranza di poter accedere alla finale regionale, prima e a quella italiana poi.


Nato nel 1987 come uno dei primi appuntamenti musicali dedicato alle nuove bands italiane, il concorso AREZZO WAVE BAND è diventato nel tempo per un punto di riferimento fisso, costante e fidato.
Lo scorso anno, per la prima volta, il festival si è spostato da Arezzo a Firenze, cambiando il nome in ITALIA WAVE LOVE FESTIVAL .


Sono oltre ventimila le formazioni musicali che hanno partecipato al concorso, iscrivendosi gratuitamente per la partecipazione alle varie edizioni; di queste sono state circa cinquemila le band emergenti che hanno potuto esibirsi durante le oltre mille serate di selezione live che hanno registrato negli anni una affluenza totale di pubblico di circa duecentocinquantamila persone; sono stati quattrocento i gruppi vincitori dei concorsi regionali che hanno avuto l\'opportunità di suonare sui palchi del festival, e tra questi ci sono nomi divenuti poi celebri anche grazie a Arezzo Wave: Negrita, Afterhours, Mau Mau, Quintorigo, Almamegretta, Ritmo Tribale, Marlene Kuntz, Agricantus, Scisma, Yuppie Flu, Reggae National Tickets e molti altri.


Per quanto riguarda la regione Marche, dopo le due semifinali tenutesi tra gennaio e febbraio scorsi a Lamerica di Recanati, sono state selezionate sette band che parteciperanno alla finale regionale.
Finale che avrà luogo, venerdì 11 aprile al Mamamia di Senigallia .
Le band selezionate sono i Soundsick, i Telemark, i Nevroshockingioghi, i Violavenere, Le Mani Sporche, Farmacia Comunale e i Riciclato Circo Musicale.
Si esibiranno in questo ordine i sette aspiranti alla finale nazionale, a partire dalle ore 21:30.
Solo uno di questi gruppi sarà scelto dalla giuria per accedere a ITALIA WAVE LOVE FESTIVAL 2008 che si terrà nella seconda metà di luglio a Livorno e vanterà sul proprio palco l\'esibizione di artisti del calibro di Chemical Brothers e Verve.
Al Mamamia, venerdì 11 aprile, il pubblico potrà accedere liberamente grazie all\'ingresso gratuito valido tutta la notte e potrà così vedere, ascoltare e sudare grazie alle sette band emergenti regionali.
Interessante novità dell\'ultim\'ora è la possibilità per tutti i fotografi di fare scatti agli artisti durante le esibizioni, così che i migliori possano essere selezionati poi per lo staff ufficiale di fotografi nei giorni del festival a Livorno. Per maggiori informazioni a riguardo sentitevi liberi di contattare marche@italiawave.com.

Ma non finisce qui, alle 24:30 suoneranno come ospiti speciali della serata i vincitori della scorsa edizione di ITALIA WAVE Marche, i Planetanon. La band è reduce da parecchie date in giro per l\'italia in occasione della presentazione del loro ultimo cd da cui è stato estratto lo splendido video di Catarsi. Il loro sound curato ed impeccabile fonde le atmosfere new wave alle moderne sonorità care ai Radiohead in uno stile molto personale ed intimista. Da non perdere! Infine per concludere la serata si aprono le danze forsennate con un dj set di sano alternative rock a cura di Francesco Battisti che sarà impegnato ad infiammare la mustroom del mamamia.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 10 aprile 2008 - 1289 letture

In questo articolo si parla di mamamia, spettacoli, italia wave love festival





logoEV
logoEV
logoEV