statistiche accessi

Illuminazione, controlli e dialogo ecco le soluzione al problema sicurezza

corso 2 giugno 2' di lettura Senigallia 07/04/2008 - L\'allarme lanciato nei giorni scorsi da parte dei commercianti per quanto riguarda la situazione in centro non è affatto caduto nel vuoto. Confcommercio e Confesercenti infatti hanno colto la palla al balzo proponendo i loro punti di vista e le loro soluzioni.

Da sempre la Confcommercio si pone come obbiettivo il dialogo con le forze dell\'ordine -spiega Riccardo Pasquini-. Vogliamo fungere da filtro fra i commercianti e le forze dell\'ordine. Le soluzione a questo problema non sono molte, sicuramente un pattugliamento del centro storico e del lungomare più pressante è la via da seguire. I commercianti voglio tranquillità e poter lavorare in santa pace. Non dobbiamo assolutamente abbassare la guardia. Devo dire comunque -ha continuato il rappresentate dell\'associazione di categoria- che in questi ultimi periodi ho come la sensazione che il fenomeno dei furti sia aumentato ma per verificarlo dobbiamo avere dei dati scientifici alla mano.


Il grido d\'allarme è stato lanciato qualche giorno fa da David Nahamias, titolare dell\'omonima gioielleria di Corso II Giugno, vittima di un furto da trenta mila euro. Ma David non è da solo. Sia la categoria dei gioiellieri che commercianti ed esercenti vari hanno subito appoggiato la preoccupazione del collega dimostrandosi anche loro insospettiti per i recenti furti in centro.


Il problema della criminalità a Senigallia sta cambiando pelle -spiega Paolo Luzi Crivellini, segretario provinciale Confesercenti-. Sia in centro che nel lungo mare i commercianti e gli esercenti si chiedono se ci sia una determinata organizzazione dietro questi colpi. Non si tratta più piccoli furti giovanili. Ora puntano alle dispense di bar e ristoranti, svuotandole completamente. Il problema è che questo fenomeno viene a galla ora, in pre-stagione, quando arriverà l\'estate il problema aumenterà sensibilmente. Le soluzioni? Più controlli da parte delle forze dell\'ordine e più illuminazione in quelle zone della città attualmente al buio. I recenti furti non hanno infatti colpito solo in centro della città ma anche il lungomare, sia di ponente che di levante. Reati strani che non mirano ai soldi quanto al materiale stesso. Al cibo vero e proprio. Senigallia è ancora una cittadina molto tranquilla, non vogliamo creare nessun allarmismo ma ripeto è un problema nuovo che va affrontato.






Questo è un articolo pubblicato il 07-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 07 aprile 2008 - 1294 letture

In questo articolo si parla di attualità, riccardo silvi





logoEV
logoEV
logoEV