statistiche accessi

Il Pd pronto a rimettere in gioco la delega all\'urbanistica

andrea bacchiocchi 2' di lettura Senigallia 07/04/2008 - Anche la componente ex Margherita del Partito Democratico d\'accordo con i Verdi sulla richiesta di un “patto di fine mandato” e si dice pronta a rimettere in gioco la delega all\'urbanistica.

Subito dopo le elezioni politiche, il primo cittadino dovrà mettere mano a quel rimpasto giusta provocato non solo dalle dimissioni di Rebecchini ma auspicato anche dai Verdi (unica forza politica “alternativa” al Pd rimasta in Giunta con l\'assessore all\'ambiente e alla mobilità Simone Ceresoni). Anche se la richiesta non è ancora stata avanzata ufficialmente, i Verdi, fin dalla rielezione della Angeloni nel 2005, non hanno mai nascosto le proprie “mire” verso la delega all\'urbanistica, oggi assunta da Gennaro Campanile (ex Margherita). E se il segretario del Pd Fabrizio Volpini si è detto pronto a discutere le proposte dei Verdi, un ulteriore “sì” arriva anche dall\'ala centrista del Pd.


Siamo assolutamente favorevoli ad un rimpasto di Giunta che punti anche ad una riduzione a sei degli assessorati -afferma il consigliere del Pd Andrea Bacchiocchi, ex capogruppo della Margherita- ci sembra anche un atto dovuto nei confronti del dibattito a livello nazionale che si sta portando avanti in merito ai costi della politica. Ma siamo perfettamente d\'accordo anche con la richiesta avanzata dai Verdi di redigere un patto di fine mandato che fissi gli obiettivi strategici di qui alla fine del mandato Angeloni (che scade nel 2010 ndr) ma che, ovviamente, non prenda in considerazione solo le questioni inerenti la materia urbanistica”.


Anche Bacchiocchi, come il suo segretario Volpini, si dice disponibile a rimettere sul tavolo del dibattito politico la delega all\'urbanistica, obiettivo a suo tempo tanto agognato dalla Margherita. “Se si andrà ad un rimpasto di Giunta non vedo perchè anche la delega all\'urbanistica non possa essere rimessa in gioco -aggiunge Bacchiocchi- noi siamo d\'accordo e anzi credo che un dibattito del genere sia importante anche per un possibile rientro in maggioranza di Rifondazione Comunista, forza politica per noi molto importante”. Non si preannunciano dunque “lotte serrate” neanche nel caso in cui la delega dell\'urbanistica dovesse passare dal Pd ai Verdi. “A questo punto del mandato elettorale -conclude Bacchiocchi- direi proprio che a passare in primo piano rispetto alle singole personalità è il patto di fine mandato su cui la maggioranza dovrà confrontarsi subito dopo le elezioni del 13 e 14 aprile”.






Questo è un articolo pubblicato il 07-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 07 aprile 2008 - 3674 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, politica





logoEV
logoEV