statistiche accessi

Teme il licenziamento, custode di una concessionaria finge furti e allarmi bomba

automobile 1' di lettura Senigallia 05/04/2008 - Denunciato con l\'accusa di “procurato allarme” ed “interruzione di pubblico servizio” il custode di una concessionaria di auto di 41 anni.

L\'uomo da giorni allarmava la linea del 113 con telefonate anonime attraverso le quali annunciava la presenza, rivelatasi poi inesistente, di ordigni sia presso una nota concessionaria situata nei pressi del casello autostradale sia presso un ristorante situato nelle vicinanze.


L\'anomalo gesto compiuto dal custode della concessionaria, identificato successivamente dal Commissariato di P.S. per mezzo di immediate indagini, è stato dettato dal tentativo dell\'uomo di convincere il proprio titolare a recedere dalla intenzione di licenziarlo.


Ora, l\'uomo è stato altresì denunciato per “simulazione di reato”, avendo più volte segnalato alle Forze dell\'Ordine tentativi di furto ed intrusione nella concessionaria, e per “danneggiamento”, avendo causato anche danni alle vetture in esposizione presso la concessionaria.






Questo è un articolo pubblicato il 05-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 05 aprile 2008 - 2459 letture

In questo articolo si parla di cronaca, senigallia, Sudani Alice, automobile, concessionaria





logoEV
logoEV
logoEV