statistiche accessi

Palazzo inagibile in via Marche, le proteste dei residenti

via marche senigallia 2' di lettura Senigallia 02/04/2008 - Grande clima di protesta e di malcontento tra i residenti di via Marche che da 15 anni abitano in un palazzo non agibile e non vivibile.

L\'edificio in questione e tutta la zona limitrofa si trovano in una situazione di degrado -lamenta esasperata la signora Paola M., proprietaria dell\'edificio al civico 87- fogne aperte, da dove escono topi, e pezzi di cemento armato che cadono dalle colonne dei piani alti, con pezzi di ferro sporgenti.


Una situazione invivibile e pericolosa nella quale molte persone ci marciano; in una Senigallia tanto pubblicizzata e modernizzata per attirare turisti, non è accettabile che ci siano zone così malmesse. Un palazzo enorme di 700 millesimi, dei quali il 30 % appartenente ai proprietari, lasciato alla deriva, in cui vengono fatti entrare extracomunitari, con contratti in nero perché non vi sono le condizioni necessarie per stipulare contratti”.


\"Infatti, i proprietari dei 700 millesimi del palazzo si presentano presso lo stabile soltanto per riscuotere l\'affitto mentre quando si tratta di dover pagare la propria parte di spese condominiali scompaiono nel nulla. E, naturalmente, la loro parte di spesa ricade sulle tasche dei cinque proprietari residenti nello stabile. Ma ciò che scandalizza maggiormente è la loro capacità di evitare le situazioni e i pagamenti: passano continuamente il nominativo da uno all\'altro, dichiarando ogni volta il fallimento del predecessore. In questo modo- denuncia la condomine- riusciranno sempre a farla franca e la situazione del palazzo e della zona limitrofa non si sbloccherà mai\".


Diversi gli appelli lanciati dalla signora Paola che si è rivolta anche a trasmissioni come “Le Iene” e “Striscia la notizia”. “Questa è la situazione in cui ci troviamo a vivere ormai da 15 anni, noi che siamo stati vittime di una truffa edilizia e amministrativa perpetrata dal Comune di Senigallia, al quale abbiamo chiesto un intervento e un colloquio senza ottenere risultati -continua la signora Paola- Anzi, le cose continuano a peggiorare. A breve aprirà un esercizio pubblico ma in quale situazione igienica? Quello che chiedo e che chiedono tutti i proprietari degli appartamenti, che non possono né vendere né affittare in queste condizioni, è solo che venga portato a termine il palazzo, ristrutturandolo e rendendolo agibile e vivibile perché è davvero un peccato che un bel palazzo al centro della via venga abbandonato a se stesso. Soprattutto, ripeto, in una Senigallia tanto abbellita negli ultimi tempi”.








Questo è un articolo pubblicato il 02-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 03 aprile 2008 - 1969 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, protesta, Sudani Alice, via marche, cittadinanza





logoEV
logoEV
logoEV