statistiche accessi

Anche i Cobas di Senigallia alla manifestazione di Ancona

sciopero 2' di lettura Senigallia 03/04/2008 - Ieri, mercoledì 2 aprile, alle ore 17 è stato promosso un sit-in e presidio per restituire il diritto di assemblea in orario di servizio per tutti sindacati e gruppi di lavoratori. Alla manifestazione hanno preso parte anche i Cobas di Senigalllia.


Ieri, mercoledì 2 aprile, è stata indetta la manifestazione della Confederezione COBAS in Piazza Roma alle ore 17.00.
Mentre attenzioni e polemiche investono l\'intera casta politica, quel vastissimo ceto di centinaia di migliaia di persone della politica istituzionale che simula scontri inter-partitici ma poi collude a livello nazionale e locale nella gestione quotidiana del potere, un\' altra casta, che neanche si sottopone a votazioni nazionali per dimostrare almeno una rappresentatività formale, resta intoccabile: è quella di Cgil, Cisl, Uil che da decenni monopolizza i diritti sindacali. Da anni ci si batte contro questo intollerabile regime. Le iniziative dei COBAS mirano a far recuperare ai lavoratori/trici quei diritti sindacali e democratici che sono stati annullati dalla oligarchia dei sindacati concertativi. La rivendicazione fondamentale è la restituzione del diritto di assemblea in orario di servizio per tutti i sindacati e gruppi di lavoratori/trici.


In generale, per una vera democrazia sindacale dovrebbero essere rispettati almeno i seguenti criteri: la rappresentanza nazionale di categoria va stabilità mediante elezioni su liste nazionali, a cui possano partecipare tutti i lavoratori/trici di quella categoria, compresi i precari in servizio; non raggiungere la rappresentatività in un\'elezione non deve impedire di riprovarci alla successiva, conservando i diritti di assemblea e propaganda nei luoghi di lavoro; nelle elezioni delle RSU non ci devono essere quote garantite a nessuno, come invece avviene ora nel lavoro privato (33% assegnato ai confederali a priori); i dipendenti nei luoghi di lavoro privato e i pensionati devono potersi iscrivere, mediante trattenuta in busta-paga, a qualsiasi sindacato; ogni accordo, locale o nazionale, va sottoposto a referendum vincolante tra i lavoratori. Questo insieme di elementari regole richiederebbe una Legge sulla rappresentanza sindacale davvero democratica, che è per noi obiettivo fondamentale. Ma, in tempi rapidi, almeno il diritto di assemblea nei luoghi di lavoro in orario di servizio va garantito a tutti/e.


COBAS Confederazione, Sede nazionale: v.le Manzoni 55, Roma Tel. 06/77.59.19.26 Fax 06/77.20.60.60 http://www.cobas.it e-mail: cobas@cobas.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 03 aprile 2008 - 2691 letture

In questo articolo si parla di lavoro, sindacati, cgil, cisl, redazione, piazza roma, osimo, sciopero, ancona sud, uil, spi, fnp, uilp, Cobas Marche





logoEV
logoEV