statistiche accessi

Castelleone: continua il botta e risposta fra maggioranza e opposizione

carlo manfredi 3' di lettura 02/04/2008 - Il Movimento \"Insieme per Castelleone\", a seguito della risposta della Maggioranza fa presente che il Movimento stesso ed il Gruppo Consiliare di minoranza, in questi anni, ne ha sfornate anche troppe di idee costruttive per la comunità, basti vedere il proprio programma elettorale e tutti i suggerimenti dati in Consiglio Comunale con le tante dichiarazioni di voto, quasi mai tenute nella dovuta considerazione perchè avanzati proprio dal gruppo di minoranza, basta leggere gli atti, i comunicati stampa, i notiziari distribuiti alle famiglie castelleonesi, ecc.

Alcuni nostri suggerimenti sono stati poi utilizzati dalla Maggioranza dopo alcuni anni per non far capire alla cittadinanza la validità di quelle proposte e chi le aveva avanzate. Per quanto riguarda il restauro delle mura castellane abbiamo visto molta incapacità rispetto \"all\'impegno e passione\" tanto decantati, basti vedere come sono state posizionate le luci, il camminamento, l\'essenze arboree, ecc. E lo stesso dicasi per quanto riguarda la riqualificazione del Parco Comunale \"Il Boschetto\", che appena terminati i lavori, al primo acquazzone, già versava in condizioni preoccupanti. Molti cittadini non dimenticano ancora il torto subito per la costruzione della stradina di accesso alle Scuole che oltre pagarla circa 35.000 euro circa si è dovuto prendere un pezzo di giardino della Scuola Materna. L\'irritazione della gente di Castelleone, poi, denota come viene \"governato\" il Comune di Castelleone di Suasa, vedi ad esempio, la costruzione di capannoni industriali nella zona di Pian Volpello, ricca di reperti archeologici; si guardi anche la vicenda dello spostamento della strada di Pian Volpello, scelta unilaterale senza dare ascolto ai residenti ed ai cittadini castelleonesi.


Per rimanere in zona ricordiamo, inoltre, il nodo gomma-gomma che è divenuto un disastro e per di più in uno stato di abbandono preoccupante: tutte le griglie per la raccolta dell\'acqua sono saltate ormai da diversi mesi. Per finire, solo in ordine di tempo, l\'autorizzazione alla realizzazione della lottizzazione \"Cesarini\" senza alcun vincolo (non sono state fissate le tipologie edilizie, le finiture esterne, gli infissi, piano di colore, eventuali recinzioni, giardini, ecc.) e per giunta senza un\'adeguata viabilità e, tra l\'altro, con l\'abbattimento di ben 12 pini, una quercia ed un\'edicola religiosa. Per quanto riguarda il piano annuale delle risorse da assegnare ai responsabili delle aree per il raggiungimento degli obbiettivi, non ci è stato ancora spiegato perché la delibera è stata pubblicata in ritardo, ben 9 mesi dopo l\'approvazione, e comunque ci fa piacere quanto indicato dalla Maggioranza, che ci dà ragione, visto che ha affermato che il lavoro dell\'Amministrazione Comunale è andato avanti grazie alla buona volontà dei dipendenti e dei Responsabili.


Infine, non ci sembra, che questa Maggioranza abbia affrontato le varie difficoltà con il confronto ed il dialogo, basta citare a titolo d\'esempio le proteste inascoltate degli abitanti di PianVolpello, comunque l\'operato è sotto gli occhi di tutti i castelleonesi che sapranno giudicare nel prossimo futuro.


Se qualche componente di \"Insieme per Castelleone\", in precedenza, ha dato le dimissioni, non è stato per abbandonare l\'impegno amministrativo o per tradire la fiducia degli elettori, bensì per protesta verso l\'operato della Giunta e del Consiglio Comunale, troppo spesso asserviti ad interessi di pochi contro l\'interesse generale. Del resto non fa parte del DNA dei consiglieri di \"Insieme per Castelleone\" rimanere attaccati alla poltrona ad ogni costo, come troppi attuali consiglieri di maggioranza, alcuni dei quali hanno dovuto far ricorso a \"mamma partito\" per ottenere presidenze, senza alcuna capacità e competenza: i risultati si stanno vedendo e i cittadini di Castelleone li stanno pagando. L\'uscita di scena di qualche amministratore dell\'attuale Maggioranza, da noi accennata, è la conseguenza di insistenti voci circolanti per il paese su un consigliere di maggioranza che avrebbe minacciato le proprie dimissioni, proprio per l\'insofferenza verso alcune scelte.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 02 aprile 2008 - 1395 letture

In questo articolo si parla di castelleone di suasa, insieme per castelleone, politica, carlo manfredi





logoEV
logoEV
logoEV