contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > CULTURA
articolo

Senigallia diventa città della fotografia

2' di lettura
3209
di Francesca Morici
francesca@viveresenigallia.it

velia papa

Al via il progetto \"Senigallia città della fotografia-progetto giovani\" promosso dal Comune di Senigallia in collaborazione con il Ministero per le Politiche Giovanili e Attività sportive (Pogas) e la Regione Marche (Assessorato alle Politiche Giovanili).

\"Senigallia città della fotografia\" un progetto dedicato alle giovani generazioni, promosso dal Comune di Senigallia in collaborazione con la Mediateca delle Marche e il Museo Comunale dell\'Arte Moderna, dell\'Informazione e della Fotografia, nasce con l\'obiettivo di diffondere l\'arte della fotografia. \"Senigallia, la città della fotografia, ha accolto con entusiasmo il progetto della Regione - dice Velia Papa, assessore alla Cultura - un progetto legato alla creatività giovanile\".


\"Senigallia città della fotografia-progetto giovani\" è un\'esperienza triennale promossa in collaborazione con il Ministero per le Politiche Giovanili e Attività sportive (Pogas) e la Regione Marche, Assessorato alle Politiche Giovanili nell\'ambito dell\'accordo di programma quadro \"Giovani Ri-cercatori di senso\", siglato lo scorso luglio dal ministro per le politiche giovanili Giovanna Melandri e l\'assessore alla Cultura della Regione Marche Luigi Minardi.


\"L\'intento del progetto è unire cultura e mondo giovanile - sottolinea Luigi Minardi - un mondo giovanile ricco di talento artistico assai legato alle arti ed alla cultura\". \"Siamo grati alla Regione per aver investito sulla vocazione di Senigallia per la fotografia - aggiunge il sindaco Luana Angeloni - il progetto è un impegno a coltivare questo linguaggio anche attraverso la valorizzazione di interpreti importanti come Mario Giacomelli\".


Stanziati 90.000 euro per il primo anno del progetto e 100.000 per il secondo. Una serie di workshop coordinati da Enzo Carli, a cui parteciperanno maestri di livello nazionale ed internazionale, daranno vita alla \"Bottega Fotografica\". I giovani avranno così la possibilità di confrontarsi con importanti professionisti della fotografia. Il programma del primo anno della Bottega Fotografica propone tre incontri dedicati al \"reportage\" a cui parteciperanno Giovanni Chiaramonte (8/9/10 maggio), Ferdinando Scianna (23/24/25 maggio) e Gianni Berengo Gardin (6/7/8 giugno). Il primo laboratorio sarà dedicato ai \"Paesaggi urbani\", tema del secondo sarà \"Corpi e luoghi\", il terzo tratterà \"Le forma della città\". Gli incontri si svolgeranno presso il Museo Comunale dell\'Arte moderna, dell\'Informazione e della Fotografia.


I laboratori sono aperti ai giovani tra i 18 ed i 35 anni e prevedono l\'ammissione, dopo una selezione iniziale, di venti allievi. Previsti incontri aperti a tutta la cittadinanza in cui i tre professionisti illustreranno le attività svolte. Il progetto prevede anche il coinvolgimento di alcune associazioni locali. Nelle sale di Palazzo del Duca l\'associazione F/7, in collaborazione con l\'associazione ProLoco, allestirà una mostra sulla fotografia Stenopeica che sarà inaugurata in occasione della Notte dei Musei. Dal mese di settembre l\'associazione SenaNova curerà \"Un clic a scuola\", concorso fotografico dedicato agli allievi delle scuole superiori. In preparazione dal 2009 il Premio Mario Giacomelli, un concorso dedicato ai giovani fotografi che si concluderà con una mostra finale.



... luigi minardi


velia papa

Questo è un articolo pubblicato il 01-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 01 aprile 2008 - 3209 letture