statistiche accessi

Blitz del senatore Francesco Casoli a Palazzo Gherardi

palazzo gherardi 2' di lettura Senigallia 01/04/2008 -

Nuovo sopralluogo a Palazzo Gheradi dei rappresentanti del Comitato Salviamo I Classici, dell\'opposizione insieme al senatore di Forza Italia Francesco Casoli.




Ieri pomeriggio, dopo il blitz di venerdì scorso, una nuova visita di perlustrazione è stata promossa per denunciare lo stato di abbandono e degrado in cui versa palazzo Gherardi, al cui interno per altro restano ancora numerose opere d\'arte e anche moltissimi libri e testi. \"Palazzo Gherardi è l\'esempio di quello che noi intendiamo per valorizzazione del nostro patrimonio storico e artistico -ha detto Casoli- questo edificio prestigioso deve restare a beneficio dei cittadini magari come sede espositiva, museo, sala convegni e quant\'altro che andrebbe a rafforzare anche l\'offerta turistica di Senigallia. Questa città non ha di certo bisogno di appartamenti extra lusso e sono convinto che un\'amministrazione debba operare scelte che guardino anche a decenni successivi. Il mio impegno è quello di sensibilizzare le istituzioni nazionali per intercettare anche i fondi necessari al recupero di palazzo Gherardi\". \"Anche la provincia con un presidente senigalliese non può disinteressarsi della questione -aggiunge Milva Magnani, consigliere provinciale Fi- anche l\'ente dovrà prendere una posizione ed è scioccante vedere quanto materiale artistico è abbandonato all\'interno di palazzo Gherardi\".


Opposizione e comitato respingono l\'ipotesi, prevista anche nel piano Cervellati, dell\'alienazione dello storico edificio senigalliese. \"Non accetteremo mai che palazzo Gherardi venga venduto perchè deve restare un bene pubblico di tutta la città -chiosa Fabrizio Marcantoni del Coordinamento Civico- per questo siamo pronti anche ad incatenarci se necessario\". \"E\' anche inconcepibile che da anni l\'edificio sia abbandonato a se stesso, con infiltrazioni d\'acqua e pioggia -aggiunge il prof. Giulio Moraca del comitato Salviamo i Classici- senza contare che al suo interno è contenuto ancora tanto materiale storico e artistico. Questo palazzo deve essere sede espositiva, culturale e anche un luogo per i giovani\".


Strumentale per l\'opposizione l\'intervento di venerdì scorso di due operai di una ditta privata che hanno \"ripulito\" sommariamente l\'ex sede del liceo classico Perticari e trasferito alcune sculture al Musinf. \"L\'Amministrazione ha cercato di giustificarsi adducendo che l\'intervento di venerdi scorso era programmato ma è solo un\'ipocrita operazione di illusionismo. Sappiamo benissimo che l\'Amministrazione ha cercato di dare una ripulita per nascondere il degrado in cui lascia un edificio storico così importante -attacca Roberto Paradisi del Coordinamento Civico- il Comitato Salviamo i Classici prosegue anche con la raccolta di firme che è arrivata ad oltre mille sottoscrizioni. Questo conferma che i senigalliesi vogliono che palazzo Gherardi resti della città e noi lotteremo per questo\".








Questo è un articolo pubblicato il 01-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 01 aprile 2008 - 1999 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, politica





logoEV
logoEV
logoEV