Sinistra Arcobaleno: a Palazzo del Duca incontro con Giuliana Sgrena

sinistra arcobaleno 1' di lettura Senigallia 29/03/2008 - Sabato 29 marzo, alle ore 21,15, nella sala del Trono di Palazzo del Duca –incontro con Giuliana Sgrena (giornalista del Manifesto) e Lidia Menapace (senatrice Rifondazione-Sinistra Europea).

\"Durante i miei viaggi ho cercato sempre di rappresentare la parte meno visibile della società, quella che spesso non gode dell’attenzione dei media perché rappresenta la quotidianità, spesso terribile. In questa “quotidianità” un ruolo importante è giocato dalle donne. Ho voluto dare visibilità a quelle donne che in paesi diversi - dall’Iraq all’Afghanistan, dall’Algeria all’Iran - sono state e sono le vittime privilegiate della guerra e della discriminazione, basata sulla strumentalizzazione della religione. Donne che però non si sono mai arrese e che continuano a lottare – anche al prezzo della vita - per il loro riscatto attraverso l’affermazione dei loro diritti\". (Giuliana Sgrena)



Lidia Menapace è nata a Novara nel 1924. Ha partecipato alla Resistenza come staffetta partigiana, con una scelta non violenta che rispetterà in seguito e contrassegnerà la sua vita e la sua attività politica; si è poi impegnata nel movimento cattolico di base: pubblica amministratrice, docente universitaria, fondatrice del \"Manifesto\", è stata presente alle più rilevanti esperienze politiche e culturali della sinistra. È tra le voci più significative della cultura delle donne e dei movimenti di solidarietà e di liberazione. Il suo è stato un percorso umano e politico ricco di grandi svolte, che si intrecciano con quelle della sinistra italiana da ormai cinquant’anni. Nel luglio 2004 è stata lanciata la campagna di raccolta firme per la sua nomina a senatrice a vita.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-03-2008 alle 01:01 sul giornale del 29 marzo 2008 - 2516 letture

In questo articolo si parla di provincia di ancona, politica, sinistra arcobaleno


ahahahah... adesso finalmente capiamo cosa successe realmente in Iraq...<br />
<br />
che schifo!

...potresti sempre andarci tu a dare un\'occhiata. Così, magari, se ti sparano poi far tu da scudo a chi ti è venuto a salvare e non viceversa... Ti dice niente il nome di Callipari? E se ti dice qualcosa, la risata del commento non ti si strozza in gola? Per fortuna che la vedova non legge VS, se no ci sarebbe da sotterrarsi per la vergogna di essere senigalliesi...!

Off-topic

lo schifo è riferito alla tua risata vero?