Guzzonato: Schiavoni consideri con maggior fiducia il nostro operato

michelangelo guzzonato 2' di lettura Senigallia 21/03/2008 - Intervento di Michelangelo Guzzonato, Assessore ai Servizi Finanziari, relativo alla questione inerente gli \"immobili non regolarmente accatastati\" sollevata dal Consigliere di Forza Italia Floriano Schiavoni.

Ritengo opportuno far chiarezza sulla problematica inerente gli “immobili non regolarmente accatastati” sollevata dal Consigliere di Forza Italia Floriano Schiavoni, a mezzo stampa. Nel dicembre 2007 l’Agenzia del Territorio della Provincia di Ancona inviava una nota al Comune con cui si sottolineava come, sul territorio di nostra competenza, sarebbero esistite 243 particelle di terreno interessate da fabbricati non dichiarati a Catasto.



Il Comune ha provveduto, secondo i termini di legge, a pubblicare l’elenco trasmesso in maniera tale che gli utenti potessero provvedere alla regolarizzazione necessaria e conseguente. E’ conveniente sottolineare come l’elenco delle irregolarità che ci veniva trasmesso fosse in parte errato e questo, per due ordini di motivi: il primo, perché parte delle irregolarità segnalate, circa ua quarantina di posizioni, fossero già state regolarizzate dai privati cittadini ormai da anni; il secondo, perché le posizioni ipoteticamente irregolari, undici, ascritte a carico del Comune non rispondessero alle caratteristiche segnalate. Come cercheremo di dimostrare, il Comune è molto più rigoroso nel controllare se stesso tanto che errori a suo carico non sono riscontrabili. In effetti, cinque particelle di terreno che avrebbero dovuto supportare strutture non accatastate non ospitano alcun fabbricato rivestendo, altresì, la caratteristica o di parcheggio pubblico o di verde pubblico o di area di espansione cimiteriale, tra l’altro, mai edificata. La particella che ospita il Centro Sociale del Vallone risulterebbe già regolarmente accatastata.



Le tre particelle di terreno che ospitano, rispettivamente, un chiosco, una cabina di riduzione del metanodotto e l’ex depuratore di Marzocca sarebbero state o assegnate al privato o trasferite ad Ente di interesse pubblico tanto che l’obbligo di accatastamento non sarebbe ricaduto sul Comune bensì sull’utente assegnatario. Infine, le ultime due particelle, distinte al foglio catastale 26, nn. 61 e 341, erroneamente risultanti di parziale proprietà del Comune sarebbero state già da tempo e completamente trasferite ai nuovi proprietari. Fin troppo facile risulterebbe, a questo punto, criticare l’opera di controllo e di indirizzo di un nostro Consigliere Comunale.



Pur non essendo nostra abitudine impegnarci in polemiche di alcun genere, bensì fornire con il massimo di trasparenza notizie a richieste di ogni ordine e genere, ci sentiamo di suggerire al Consigliere Floriano Schiavoni di considerare con maggior fiducia l’operato del suo Comune e di interfacciarsi con noi quando serva di risolvere i problemi della città.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-03-2008 alle 01:01 sul giornale del 21 marzo 2008 - 6293 letture

In questo articolo si parla di comune di senigallia, politica, senigallia, michelangelo guzzonato


Preciso e chiaro: ottimo.<br />
A Schiavoni le controdeduzioni.

Carlo Montanari

Il Prof.Floriano Schiavoni è un professionista e molti assessori non lo sono o lo sono solo per meriti politici.A proposito delle aree in diritto di superficie a in diritto di proprietà è stato il Prof. Schiavoni a scoprire l\'inghippo, tanto che per il Comune l\'operazione fu un fallimento.Prima di emanare certe voci riflettete oppure metteteci persone professionisti in quanto l\'allora archichetto disse che che di estimo non se ne intendeva:riunione dei una commissione dei lavori per il diritto di proprietà.

Floriano Schiavoni

Questo vuol dire che i funzionari del catasto, ed è altrettanto probabile, hanno hanno visto lucciole per lanterne. Se alcune particelle, da tempo, sono state trasferite dal comune ad altro intestatario come mai sono ancora intestate al comune? Come mai non è stata effettuata la necessaria voltura?<br />
Proprio ieri sera sono venuto a conoscenza che il comune ha addirittura 700 ( settecento)situazioni anomale. Per maggiore chiarezza segnalo due di queste ben visibili a tutti:<br />
1) dietro l\'hotel cristallo un frustolo di terreno di proprietà del comune, del valore di € 60000-80000, è utilizzato da tempo da privato ( come corte e con tanto di muretto);<br />
2)su via Respighi, su terreno di proprietà del comune,un privato ha edificato un garage.<br />
Chi ha sbagliato in questi 2 casi?<br />
Chi ha sbagliato negli altri 698 casi?<br />
<br />
La mia risposta: chi non vede o fà finta di non vedere.<br />
<br />
NB: QUALORA MI SIA RICHIESTO PROVVEDERO\'AD ALLEGARE OPPORTUNA DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA<br />

Floriano Schiavoni

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Floriano Schiavoni

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Grazie per le controdeduzioni. Ora la palla ritornerebbe (se leggesse VS) a Michelangelo Guzzonato.

Manda le foto in redazione se vuoi.<br />
Grazie

Stefanini

Commento sconsigliato, leggilo comunque




logoEV
logoEV