x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > POLITICA
comunicato stampa

Pd e Rc, martedì il faccia a faccia

2' di lettura
2802
di Riccardo Silvi
vivere.biz/riccardosilvi

Roberto Mancini

Politiche sociali, urbanistica e rifiuti, Rc pone le condizione per continuare il rapporto di governo. In un incontro che si svolgerà martedì fra Rifondazione Comunista e il Partito Democratico si analizzeranno i punti caldi di questo matrimonio politico. 

Rc presenterà, infatti, un documento dove porrà le condizioni base per la convivenza in maggioranza, un documento che porrà l’accento su questioni scottanti come l’urbanistica, le politiche sociali e i rifiuti. Proprio la questione dei rifiuti è l’ultimo argomento su cui Rifondazione ha storto il naso, soprattutto per quanto riguarda la discarica di Castel Colonna. “Questa settimana sarà molto importante per le sorti di Rifondazione –ammette Roberto Mancini, capogruppo consiliare di Rc-. Martedì dopo cena incontreremo il Partito Democratico. Sarà un’occasione di confronto sui punti importanti. Quali? L’urbanistica, le politiche sociali, le addizionali comunali e infine i rifiuti.” Insomma un vero e proprio faccia a faccia su tutti i temi che da due anni a questa parte hanno visto Rifondazione cozzare con l’intera maggioranza Angeloni. “Non so se continueremo a far parte della coalizione di governo, ma è difficile prevedere ora. È una situazione in continuo movimento e molto dipenderà dal confronto con il Pd.”


Ma prima del confronto fra le due forze del centro sinistra, lo scontro potrebbe consumarsi in Consiglio Comunale. Sempre martedì, alle 18, in consiglio comunale approderà nuovamente la variante Arceviese al Piano Regolatore, grazie ad una mozione presentata dal Popolo delle Libertà, Udc e Liberi per Senigallia. Un documento attraverso cui la minoranza chiederà l’annullamento della variante e che potrebbe appunto incassare l’ok anche da parte di Rifondazione. Ma il Pd non ha paura. “In questo periodo abbiamo lavorato serenamente all’interno della coalizione di maggioranza –spiega Stefano Schiavoni, capogruppo del Pd-. Il nostro obbiettivo è quello di portare avanti il programma elettorale, all’interno del quale c’è anche la variante Arceviese. Un programma sigillato dal voto degli elettori e che dobbiamo rispettare. La situazione con Rifondazione deve essere esaminata, alla luce anche del documento che ci presenteranno. Al di là delle loro decisioni come Partito Democratico siamo intenzionati a proseguire per la nostra strada.


Forti della maggioranza, in Consiglio i democratici potrebbe tecnicamente fare a meno di Rc. “È comunque certo che non mostreremo mai una posizione di chiusura nei confronti di Rifondazione. Apriremo un tavolo di confronto e cercheremo di raggiungere una sintesi. Sono convinto –ha concluso Schiavoni- che molte delle vicissitudini politiche attuali siano dettate dal palcoscenico italiano pre-elezioni.



Roberto Mancini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-03-2008 alle 01:01 sul giornale del 17 marzo 2008 - 2802 letture