Nessuna traccia di Tarciso, si cerca a sud

ricerche scomparso tarciso ripesi 2' di lettura Senigallia 17/03/2008 - Il corpo di Tarcisio è stato trasportato a sud, le ricerche dell\'uomo si sviluppano verso Ancona. 

Continuano senza sosta i perlustramenti del fondale marino senigalliese alla ricerca del corpo di Tarciso Ripesi, un\'operazione purtroppo ancora senza risultati. Dopo il ritrovamento giovedì scorso della bicicletta del sagrestano sulla punta del molo senigalliese, tutte le forze dell\'ordine si sono concentraste sull\'ipotesi dell\'annegamento. Un dispiegamento di uomini e mezzi che ancora non ha portato a nessun risultato. Le ricerche coinvolgono al momento i carabinieri che hanno messo a disposizione un elicottero, i vigili del fuoco con un gommone, un elicottero ed una squadra di sommozzatori e anche la Capitaneria di Porto con la sua motovedetta. Le ricerche però per ora non portano a nessun risultato.


\"Il nostro compito al momento è quello di coordinare tutte le ricerche -spiega Domenico Cicco, comandante della Capitaneria di Porto-. Con la nostra motovedetta stiamo controllando tutto il perimetro costiero, dal Cesano a Montemarciano. Le esperienze passate però ci fanno pensare che il corpo dell\'uomo sia stato trascinato verso sud dalle correnti, quindi in direzione di Ancona. Per non escludere nessuna ipotesi comunque stiamo scandagliando tutto il fondale. Se il corpo non è rimasto incastrato da nessuna parte può teoricamente essere arrivato in qualsiasi zona, anche sotto Ancona. Mentre se è rimasto incagliato si trova nelle vicinanze. Al momento di più non possiamo sapere. L\'unico indizio che abbiamo infatti è la sua bici ritrovata sulla punta del molo.\"


La denuncia della scomparsa del sagrestano è stata fatta martedì scorso da don Giuseppe, parroco della chiesa del Portone. Insospettito dalla inusuale assenza del suo sagrestano il sacerdote non ha esitato ad avvertire le forze dell\'ordine. Le ricerche sono partite subito. I perlustramenti continueranno comunque anche oggi, fin dalle prime ore del mattino. È importante infatti approfittare delle giornate di bel tempo quando il mare non risulta essere molto movimentato.








Questo è un articolo pubblicato il 17-03-2008 alle 01:01 sul giornale del 17 marzo 2008 - 1724 letture

In questo articolo si parla di cronaca, luca borella, riccardo silvi, ricerche scomparso tarciso ripesi


Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque




logoEV
logoEV