Castelleone: Parco Archeologico, quella strada è necessaria a chi?

castelleone 2' di lettura 12/03/2008 - I residenti di Castelleone di Suasa, in via Pian Volpello, auspicano una soluzione diversa da quella prospettata dal sindaco riguardo lo spostamento della strada nella zona del Parco Archeologico.

Siamo ancora più indignati dopo aver letto la replica del Sindaco di Castelleone di Suasa, cdispiace constatare ancora una volta il modo superficiale e scorretto con cui sta trattando il problema. Noi avevamo fatto delle domande precise ancora senza risposte. Quello che fa più male è che si continua ad andare avanti dicendo cose non vere e con minacce. A Castelleone non è stata fatta nessuna assemblea pubblica, anche se più volte richiesta. Forse il Sindaco \" si confonde\" con le uniche due riunioni fatte con gli abitanti della contrada Pian Volpello per metterli al corrente della scelta univoca di deviare la strada lungo il fiume Cesano, senza tener conto delle loro proteste. Si è, inoltre , dimenticato di dire che per l\'acquisto dei terreni saranno spesi soldi dell\'amministrazione comunale e non i soldi del finanziamento, quindi sarebbe stato necessario dare conto alla cittadinanza.



Vogliamo precisare una cosa molto importante: la Soprintendenza di Ancona, durante un incontro con gli abitanti di Pian Volpello, ha dato parere favorevole per diverse altre soluzioni, alternative che non sono mai state prese in considerazione dal Sindaco.
Per tutti noi il finanziamento di € 1.000.000. concesso al Comune di Castelleone è importante e non vogliamo di certo rinunciarvi. E\' il modo di come si intende utilizzarli che è sbagliato, visto che non basteranno neanche per costruire la strada. Ricordiamo che sono soldi pubblici, inizialmente stanziati per il restauro e valorizzazione del parco.



Il sindaco come può pensare di far fare a quella zona un salto di qualità se ha fatto costruire, all\'inizio della contrada, capannoni artigianali sopra reperti archeologici. Anche questa vicenda piena di polemiche, il sindaco se l\'è fatta scivolare addosso portando a termine quello scempio. Adesso saranno tramandate alle generazioni future solo le foto di quello che è stato sepolto per sempre. Poi sta cercando di deviare la strada attuale che da secoli è lì a caratterizzare una contrada di particolare valore storico e culturale. E ancora non basta! Con delibera n°44 del 29/10/2004 l\'Amministrazione Comunale ha approvato la realizzazione di una cava estrattiva in prossimità del Parco Archeologico.


L\'affermazione fatta dal Sindaco Biagetti \"quella strada è necessaria\", a questo punto viene spontaneo chiederci: a chi ?.
Il nostro appello accorato è di fermarsi in tempo. Certe situazioni vanno gestite con intelligenza e buon senso, altrimenti si rischia di fare danni irreparabili e sperperare denaro pubblico. I proprietari dei terreni non si faranno certamente intimorire dalle sue dichiarazioni quando dice che procederà con la forza riconoscendo loro solo un minimo di risarcimento; continueranno a gridare le loro ragioni.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-03-2008 alle 01:01 sul giornale del 12 marzo 2008 - 1958 letture

In questo articolo si parla di castelleone di suasa, attualità, residenti di Pian Volpello, parco archeologico


anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Gianni

Commento sconsigliato, leggilo comunque

castelleonese vero

Commento sconsigliato, leggilo comunque

XXX

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Off-topic

Bisogna firmarsi o registrarsi per poter commentare.

Giuliano Sebastianelli

Sarei curioso di sapere quello che è stato commentato di così tanto grave da censurare tutti i messaggi inviati.Se chiedete la firma per me non c\'è nessun problema, anzi metterò anche il mio indirizzo di posta elettronica,perchè mi devo nascondere ad esternare le mie rimostranze? Non voglio entrare in merito nel giudicare se è giusto quello che si stà facendo ma come si stà svolgendo tutto il procedimento di esproprio. Si stanno superando tutti i limiti della sopportazione. Esistevano molti modi per poter trovare una soluzione benevola e pacifica ma non c\'è stato mai dialogo,si poteva benissimo spostare la strada a monte senza l\'incombenza di acquistare i terreni dai privati,ma non c\'è stato niente da fare.Le persone interessate sono all\'esasperazione.Caro Sindaco non hai mai avuto il coraggio da presentarti di persona quando si vanno a fare i sopraluoghi,sai benissimo che ogni volta che avete avuto bisogno sono sempre stato presente molto di più di qualche consigliere capace solo di annuire a tutto ciò che si decideva.Questo è stato uno dei motivi per il quale mi sono dimesso da consigliere esterno.Sono molto rammaricato di come si messe le cose e spero che questo messaggio non venga oscurato altrimenti mi stò gia facendo un\'idea abbastanza chiara.<br />
Un in bocca al lupo all\'Amministrazione Comunale e agli abitanti di Pian Volpello perchè ne avrete bisogno.<br />
<br />
Giuliano Sebastianelli<br />
giulianoseb@interfree.it

Off-topic

I commenti non sono stati censurati, possono ancora essere letti dagli utenti registrati.<br />
<br />
Comunque, come vede, ora che si è firmato il suo commento non è stato sconsigliato.




logoEV