Criminalità in centro, i commercianti hanno paura

2' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
La criminalità non ha più orari, vogliamo più controlli della Polizia”.
Il grido di allarme questa volta viene da commercianti ed esercenti del centro storico che, spaventati dall'ennesimo atto criminale dei giorni scorsi, chiedono più controlli alle forze dell'ordine.



La rapina che è avvenuta venerdì mattina alla Banca delle Marche ha infatti spaventato molto i protagonisti economici del centro. “Oramai non esistono più orari per fare rapine ed aggressioni -commenta Carla Billet, titolare del negozio Novottica 80”. Una rapina alle 9.30 del mattino è una cosa che non avevo mai sentito. La delinquenza non guarda più l'orario. Siamo arrivati ad un livello di imprevedibilità molto alto. Almeno una volta certi fatti avvenivano di notte, ora anche in pieno giorno in una delle banche più centrali della città. Il mondo sta cambiando. Servono più controlli, senza dubbio -continua la commerciante di Corso II Giugno-. La sera quando vado a prendere la macchina devo dire che non mi sento proprio sicura, faccio sempre molta attenzione.

Ci vorrebbero delle guardie del corpo -fa eco Linda Dimantini, titolare del negozio “Tutto per capelli”-. I controlli non bastano più. In giro c'è troppa gente che non fa nulla e sta meglio di noi, che lavoriamo dalla mattina alla sera.” La rapina di venerdì è solo l'ultimo di una serie di episodi criminali che hanno avuto come teatro il centro storico e in particolar modo la Rocca Roveresca. Non ultima l'aggressione ai danni di una commerciante del centro da parte di un extracomunitario, avvenuta lo scorso ottobre proprio nei giardini della Rocca.

Servono più controlli della Polizia -spiega Giorgio Marcellini, macellaio del centro-, spesso verso le sette di sera dobbiamo inchiavarci dentro per evitare noie. Tempo fa addirittura sono intervenuto io alle 5 di mattina a sventare un furto. Ripeto servono molti più controlli. Quello che mi spaventa -continua Marcellini- è che il fenomeno è aumentato in questi ultimi anni.

Se non ci sono i controlli questi sono i risultati -afferma Massimo Severi, gestore del Bar Italia in Piazza Simoncelli-. La Polizia deve intensificare i pattugliamenti e i controlli, specialmente in determinate fasce orarie, soprattutto quelle notturne. Altrimenti non ci sentiamo sicuri.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 25 febbraio 2008 - 2670 letture

In questo articolo si parla di commercio, riccardo silvi, centro storico


marinelli

25 febbraio, 03:33
Un consiglio semplice, ma particolare, rivolto soprattutto a chi ha una attività di bar, tabacchi, lotto, lotterie, ecc...<br />
Siete nati come baristi e tabaccai e oggi invece, vi siete dati alle lotterie, gratta e vinci, ricariche telefoniche, rivendite marche da bollo, bolli auto telematici, pagamento bollette, marche da bollo, trasferimento soldi, giornali, e...chi più ne ha più ne metta...<br />
Incassate decine di migliaia di Euro alla settimana, e credete di lavorare (in termini di sicurezza) alla stregua del pescivendolo, ortofrutta, gelataio...dichiarando sempre che siete persone oneste, grandi lavoratori, e che per queste ragioni non vi meritate eventuali furti, rapine...come se i malviventi dovessero tenere in considerazione anche ciò e scegliere dove rubare offendendo meno certe attività invece di altre...<br />
Il consiglio allora sarebbe: visto che come sempre dite di anno in anno che mancano i controlli di polizia, visto che c'è crisi in tutti i settori, visto che pullula in giro di disgraziati, di malviventi, di clandestini (come se tutti coloro che non fossero in regola con i propri documenti di soggiorno si nascondessero dietro gli angoli aspettando il momento propizio per farvi le rapine...) allora non vi conviene tornare a fare solo i baristi e solo i tabaccai?? Guadagnerete "solo" 200/300 EUR al giorno ma potreste avere meno rischi di perdita di denaro e della vitai...Oppure se proprio non vi potete accontentare solo di questo, investite sulla sicurezza...spendeteli sti' soldini, blindate i locali, mettete una guardia giurata con pistola quando al sabato sera alle 20/21,00 avete raggiunto qualche decina di migliaia di Euro di incassi con il lotto. Altrimenti la compassione andrà sempre più scemando...A casa mia già non fa più notizia da molto di una rapina o un morto in tabaccheria...<br />
Cari esercenti, in Argentina questo prolema lo hanno da anni, lavorano più di voi e hanno pure meno quattrini...ma a mali estremi, estremi rimedi...tra l'esercente e il cliente c'è una fessura di 10x20 cm. da dove passano soldi e prodotti...<br />
<br />
Allora cercate di non sprecare più le lacrime, perchè con l'effetto serra e le problematiche legate alla natura, oggi, conviene parsimoniare anche lì...<br />
<br />
Stanco in vacanza a Senigallia

ricky

25 febbraio, 08:26
Spero vivamente che il precedente commento sia in tono ironico.. Pensare di ridurre le proprie attività per paura dei malviventi è un pensiero semplicemente folle. E' giusto quello che si dice nell'articolo, "troppe persone che non fanno nulla dalla mattina alla sera sembrano avere meno problemi di chi lavora 12 ore al giorno " e, magari senza documenti in regola, trova il modo per vivere meglio di tutti gli altri.<br />
Ha mai pensato caro sig Marinelli di ridursi il proprio stipendio o pensione per aver meno paura di una rapina alle poste ? Torno a ripetere, mi auguro davvero che il tono del commento sia ironico. I cittadini senigalliesi cercano sicurezza e tranquillità, e questo è esclusivo compito delle forze dell'ordine. Poi non lamentiamoci se c'è qualcuno che , trovandosi rapinato, reagisce come quella guardia giurata giorni fa. <br />
Prima di tutto il rispetto delle leggi. Se qualcuno non è in regola con i documenti, e non dimostra come si guadagna i soldi per vivere, come pensiate che faccia ad arrivare al 31 del mese? ...e tra pensionati e stipendiati si parla già del problema della terza settimana...<br />
Pensateci prima di scrivere qualche cosa <br />
Buona giornata

marinelli

25 febbraio, 11:39
RISPOSTA A REPLICA DI RICKY:<br />
<br />
Gentile "ricevitoria ricky" non vorrà forse dirmi che questa categoria è fortemente disagiata in Italia per magri incassi...non verrà forse a dire che chi fa questo lavoro di cui commento sopra è un povero disgraziato...non vorrà forse dire che i bar-tabacchi-ricevitorie non sono cassaforti aperte per i malviventi...<br />
Nessuno obbliga nessuno a lavorare e/o guadagnare di meno, da nessuna parte. <br />
Ma se si vogliono fare incassi di decine di migliaia di Euro alla settimana con tutte quelle attività descritte è naturale che si tenga conto anche dei rischi alla quale si va incontro, altrimenti perchè invece di fare i commercianti non fanno direttamente i banchieri??<br />
<br />
Rilegga bene le parole del mio commento e vedrà che troverà anche lei qualche senso in questo.<br />
<br />
Riguardo i nullafacenti...lei probabilmente non sarà mai stato nel nostro Meridione...allora le consiglio di andare...perchè nonostante anni di promesse politiche sa quanti personaggi ci sono che non fanno nulla dalla mattina alla sera e aspettano la manna della giornata dal cielo...? La differenza è che laggiù sono proprio italiani come me e come lei, dunque non si possono esiliare perchè clandestini...<br />
<br />
Riguardo: "Ha mai pensato caro sig Marinelli di ridursi il proprio stipendio o pensione per aver meno paura di una rapina alle poste ?" vede la differenza è che un pensionato non si può ridurre la pensione perchè gli danno meno di 1000 EUR al mese e con quelli ci deve campare...mentre la ricevitoria maneggia decine di migliaia di EUR la settimana e nessuno gli obbliga di fare ciò...<br />
<br />
Se mi scrive una replica, ci rifletta meglio anche lei, prima di buttare inchiostro su carta...<br />
<br />
Stanco in vacanza a Senigallia

Arcadio

25 febbraio, 12:33
anche x me ha senso il commento del sig. marinelli, ricordatevi che operai e muratori rischiano la vita ogni giorno x 1000 euro,chi maneggia denaro rischia rapine...se si accetta il libero capitalismo ogni mestiere ha i suoi rischi..e lo stato farebbe bene a investire di più slla sicureza dei lavori meno pagati,visto che ogni anno il numero dei morti sul lavoro supera ma direi doppia i morti in seguito a rapine..quindi se volete fare soldi dovete spendere sulla sicurezza,è un'uscita come un'altra..tra l'altro anche tra chi maneggia denaro c'è delinquenza..l'evasione fiscale largamente praticata in italia..e sono dati..dunque x estensione anche qua da noi è criminalità anch'essa codice alla mano..ci sono molti modi x rubare

Pierpavl

25 febbraio, 14:21
se anca a Snigàia c'è ancora gènt ch' ragiona cómm questi machì d' sopra, vòl dì ch' sin gitti alla dria.

PEDRO73

25 febbraio, 14:26
Caro Marinelli e compare, secondo me siete fuori di testa. Non aggiungo altro perchè sarebbe di offesa a chi lavora sul serio. Fare soldi non è un reato, fare l'imprenditore non è un reato, è un rischio sulla propria pelle, nel bene e nel male (economico). Voi state sottolineando il fatto che se uno guadagna bene è giusto che venga rapinato.<br />
a Robin Hood dei miei cog...ni ma smettetela!!! Oggi un muratore guadagna 3.000€ IN NERO perchè lo vuole anche lui, non solo il suo titolare. BASTA

ricky

25 febbraio, 14:54
Non ho parole...ma solo la risposta alla domanda " perchè l'italia è allo sfascio" . <br />
Fino che ci saranno persone che ragionano in questo modo..non ci si può aspettare nulla di meglio. <br />
Ha detto bene, queste persone " maneggiano" migliaia di euro, ma per fare in modo che alla fine dei giochi rimanga loro in tasca il pane per vivere.<br />
Se tentiamo di giustificare in qualche maniera chi vive di furti e rapine siamo davvero alla frutta<br />
Ps non ho nessuna ricevitoria, vivo del mio lavoro, che, dopo 25 anni di impegno e sacrifici mi da da vivere.<br />

gmarcosig335

25 febbraio, 15:17
Allo stanco in vacanza a Senigallia dico che lo capisco, o meglio lo compatisco, secondo lui l'iniziativa privata in un paese barbaro come il ns. è giusto che sia rapinata, violentata e perchè no annientata. Che il ns. turismo non contasse su clientela di alta cultura ne avevo avuto l'impressione, ora leggendo il sig."Stanco"come sopra mi rendo conto che non si trattava solo di una impressione ma di una conferma. Spero che lo "stanco" cambi spiaggia. GoMar

Anonimo

25 febbraio, 15:38

Off-topic

I ladri e i rapinatori debbono campare pure loro, MA ANCHE i commercianti.<br />
Discutiamone SERENAMENTE e PACATAMENTE per trovare un accordo, se non proprio su tutto almeno sugli orari dei furti e delle rapine, che anche i poliziotti devono avere il loro tempo libero per attaccare le figurine dei calciatori sull'album.<br />
We can<br />
<br />
--Uolter

hudsucker

25 febbraio, 16:49
ho molta paura

Mery

25 febbraio, 17:15
Veramente rammaricata nel leggere il suo commento, preferisco non aggiungere altro.

Mery

25 febbraio, 17:21
Se questo si può chiamare commento! ciò che lei a scritto è grave offesa alle forze dell'ordine e non.

ghost

25 febbraio, 17:35
Caro Marinelli,<br />
al tuo primo commento mi sono posto la stessa domanda del sig. Ricky, al secondo invece mi chiedo "ci sei o ci fai"?<br />
Ma ti rendi conto di quello che scrivi? Ti rendi conto delle sciocchezze che hai postato? Seguendo il tuo ragionamento, ad esempio, una persona non dovrebbe indossare un anello perchè così si incentiva una rapina!<br />
Oppure non dovrebbero esistere i bancomat perchè maneggiare qualche soldo all'aria aperta è una "provocazione" ghiotta per il povero rapinatore che deve pur sbarcare il lunario!<br />
Ma dico, siamo scemi? Ma tu lo sai quali percentuali di guadagno ha un tabaccaio? Lo sai che sul lotto, gratta e vinci, ricariche ecc. quando va bene si prende il 4%?<br />
Tralascio ciò che hai scritto sul meridione. Non parliamo di lavoro perchè qui da noi ce n'è pure troppo e a parte qualche raro caso, la disoccupazione colpisce solo chi non ha voglia di lavorare o aspetta il "posto" invece che il "lavoro".<br />
Per il resto ti dico solo che, in uno Stato serio, tutti hanno diritto di vivere con tranquillità, senza la paura che, uscendo, qualcuno, italiano o non, mi salti addosso per rapinarmi. E a chi passa dieci ore al giorno nel proprio esercizio commerciale tanto di cappello!<br />
<br />

Mery

25 febbraio, 17:45
Bravo.

Mery

25 febbraio, 18:00

Off-topic

Ma guarda un pò! ma se sei proprio tu,il colezzionista di figurine .per il resto del commento ,voto Zero.

Anonimo

25 febbraio, 18:10

Off-topic

Io voto Zero, MA ANCHE Claudio Villa, voto Lando Fiorini, MA ANCHE De Gregori.<br />
<br />
Nella vita ci sono momenti fondamentali che ti segnano per sempre: non dimenticherò mai quando da bambino, dopo quattro mesi di ricerche, riuscii a completare l'album Panini con la figurina di Stacchini della Juventus.<br />
We can<br />
<br />
--Uolter

marinelli

25 febbraio, 18:29
PRECISAZIONE AI SIGG.RI COMMENTATORI:<br />
<br />
-NESSUNO HA PARLATO DI FRENI ALL'IMPRENDITORIALITA'<br />
<br />
-NESSUNO HA PARLATO DI CONDIZIONAMENTI E/O PRESSIONI SUGLI INCASSI<br />
<br />
-NESSUNO HA VIETATO LA LIBERTA' NELLA PROPRIA PROFESSIONE E/O IL LIBERO MERCATO<br />
<br />
-NESSUNO HA AFFERMATO CHE IL CRIMINE E' GIUSTIFICATO E/O DOVEROSO<br />
<br />
-NESSUNO HA INTENZIONE DI GIUDICARE NESSUNO<br />
<br />
LE SCELTE DEVONO ESSERE INDIVIDUALI, LIBERE E INCONDIZIONATE.<br />
MA IN UNA DEMOCRAZIA C'E' ANCHE CHI HA IL DIRITTO DI NON CONDIVIDERLE.<br />
<br />
Molti dei commenti qui sopra sono sfoghi personali, piutosto che ragionamenti...<br />
Comunque sia affermare (qui sopra) che in tali attività si maneggiano migliaia di Euro la settimana per poi portare a casa solo gli spiccioli per il pane quotidiano...mi sembra altrettanto discutibile.<br />
E crimine rimane sempre un problema...<br />
Se si vuol scambiare opinioni io sono sempre qui disponibile...<br />
<br />
Stanco in vacanza a Senigallia

Arcadio

25 febbraio, 18:38
ai commercianti resta il pane per vivere e un muratore guadagna 300 euro al mese(esatto un muratore su 1000)...mio padre era muratore,mio zio altrettanto io sono cuoco,in casa mia, a differenza di tanti mi sa che scrivono qua, si è sempre lavorato sul serio,ma dico sul serio.<br />
<br />
ho sentito tanti insulti ma non una risposta sui fatti<br />
1 al discorso sulla sicurezza...ci sono un numero enorme di proletari morti sul lavoro,i comercianti morti per rapina rasentano lo 0,mi sembra esagerato lo sfogo di un commerciante sulla sicurezza...spero che qualcuno m i sappia dire qualcosa sui fatti anzichè scandalizzarsi ipocritamente<br />
2 l'evasionwe fiscale praticata su larga scala da quella categoria(i commercianti) che poverini hanno solo un tozzo di pane x vivere non è un reato anch'essa<br />
già non pagano tasse (salve qualche rara eccezione) si pagassero la loro sicurezza,visto che quella di noi classe operaia non la paga di fatto nessuno

ricky

25 febbraio, 20:05
Giusto Ghost..hai perfettamente ragione. <br />
Ma sembra che sia del tutto impossibile ragionare con chi non sa quanto resta al tabaccaio su un gratta e vinci...e che non sa che tutti i loro guadagni sono registrati e tassabili.<br />
Del resto...se si pensa che ( quasi ) tutti i commercianti siano truffatori dei clienti e dello stato, e che tutti gli stipendiati siano le ultime ruote del carro..è ben difficile fare dei discorsi costruttivi.<br />
Molto spesso anche i mezzi di comunicazione hanno le loro colpe. Proprio ieri in tv hanno asserito che un chilo di arance ha un costo di trasporto di soli 20 centesimi da palermo a milano..<br />
Chiariamo prima tutti i presupposti prima di trarre delle conclusioni.<br />
Il diritto alla sicurezza viene prima di ogni cosa, e deve riguardare TUTTI i cittadini. Per questo non ci devono e non ci possono essere 2 categorie diverse. Ed infine lasciatemelo dire...se fare il commerciante è cosi facile e cosi proficuo, forza..alla camera di commercio aspettano le vostre iscrizioni ! c'è spazio per tutti !<br />
Si fa la guerra tra poveri, senza guardare a chi le tasse le evade davvero..cosi come tanta gente ruba lo stipendio..non è anche quella una sorta di evasione ?<br />




logoEV