x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Basket: una brutta Goldengas cade a Mestre

3' di lettura
1775
EV

L'Umana bestia nera dei senigalliesi, battuti anche all'andata. Padroni di casa praticamente sempre avanti. Finisce 89-69.

La Goldengas cade a Mestre nell'anticipo del campionato di serie B2. Davanti a pochi intimi, i padroni di casa dell'Umana si impongono per 89-69 sulla squadra di Simoncioni, praticamente priva del debilitato Bigi, e con altri giocatori come Romagnoli e Pierantoni con qualche acciacco. Ma i mestrini globalmente meritano il successo giocando meglio come testimoniano anche le cifre (97-59 la valutazione globale finale).

Primo quarto equilibrato: la Goldengas parte forte e tocca il + 5, ma un ottimo Zatta, già in doppia cifra, ristabilisce la parità per i suoi. Dopo i primi 10' il punteggio è di 22-20 per la squadra veneta. Secondo quarto ancora in sostanziale equilibrio, anche se è la squadra locale a gestire qualche minimo vantaggio. Buscaglia trova un buon contributo dalla panchina, che va a segno con Martina, mentre Simoncioni fa debuttare nel match Bigi, ma solo per uno scampolo perché l'esterno senigalliese non è davvero in buone condizioni. Il primo mini allungo locale al 18' con un canestro del cecchino Fantinato che firma il + 6 (37-31). Si va al riposo sul 40-33 per i Bears Mestre, punteggio fissato da un libero di Zatta, migliore in campo.

Dopo l'intervallo, l'Umana vola a + 12 (49-37), al 25', mentre Simoncioni dà fiducia anche al giovane Calcatelli, classe '89 del vivaio lanciato in campo. Ma la Goldengas esce dalla partita e non riesce in nessun modo a contenere Zatta e Fantinato: al 26' i locali toccano il + 15 (54-39), nuovo massimo vantaggio: il coach senigalliese prova la zona 2-3 ma la squadra di Buscaglia la buca subito inesorabilmente.

La Goldengas si presenta all'inizio dell'ultimo quarto ancora sotto di 15 (65-50), con l'aggravante di Esposito e Catalani a quota quattro falli. Subito un mini-break di 4-0 per i biancorossi ma è evidente che non è serata perché Serena e Fantinato ristabiliscono le distanze e una tripla dello stesso Serena firma il + 17 (72-55 al 33'). Il finale è in completa scioltezza per Mestre che dilaga fino all' 89-69 conclusivo.

Tabellino: BEARS UMANA MESTRE 89: Serena 17, Fantinato 19, Zatta 25, Carpi 11, Delle Monache 10; Munaretto, Scarpa, Gonzo, Pagnacco ne, Martina 7. Munaretto. All. Buscaglia GOLDENGAS SENIGALLIA 69: Gnaccarini 11, Romagnoli 19, Maggiotto 3, Martinelli 16, Pierantoni 6; Candelaresi ne, Calcatelli, Bigi, Catalani 5, Esposito 9. All. Simoncioni Arbitri: Nikolopoulos di Pavia e Garibotti di Chiavari. Parziali: 22-20 40-33 65-50 89-69


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 25 febbraio 2008 - 1775 letture