x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Basket: la Goldengas cade al supplementare a Marostica

3' di lettura
1826
EV

Nel big match della 17° giornata Senigallia cade 96-94 a Marostica dopo un supplementare. Buona prestazione, ma un canestro di Zandonà a 3'' dalla fine dell'overtime condanna alla sconfitta.
Una buona Goldengas cede dopo 45' di battaglia a Marostica, ma salva la differenza canestri contro una rivale diretta nella corsa alle prime piazze. Finisce 96-94 per i locali dopo un supplementare (all' andata Senigallia vinse di 7 punti, 90-83).

di Andrea Pongetti

La cronaca:
La Goldengas si schiera al via col solito quintetto con Gnaccarini, Romagnoli, Bigi, Martinelli e Pierantoni. Marostica risponde con Camazzola, Crestani, Infanti, Zandonà e Tosetto.
Il primo quarto è in equilibrio, con i locali che chiudono avanti ma con un vantaggio minimo.

Nel secondo periodo, nel quale Senigallia ha in campo come ormai d'abitudine Maggiotto ed Esposito, i locali allungano per la prima volta con un margine sensibile (35-28 al 17') con i biancorossi che subiscono un po' troppo le triple dei tiratori locali Crestani, Pin Dal Pos e Benassi. E' Esposito, grande impatto come sempre, a tenere la Goldengas a galla, segnando praticamente nell'arco di pochissime azioni 13 punti con la consueta classe. Marostica trova il + 9 e sembra scappare, ma la zona di Simoncioni ha grande effetto e in un amen trova il riavvicinamento e il sorpasso, 41-40, con cui si va al riposo.

Dopo l'intervallo Simoncioni ripropone il quintetto di partenza. Inizio in equilibrio poi le bombe di Gnaccarini e Martinelli danno il + 6 alla Goldengas (51-45 al 24'), massimo vantaggio fino a quel momento mentre Pierantoni, come sempre, si fa sentire a rimbalzo contro Tosetto e Zandonà, tra i più solidi lunghi del girone. Senigallia gioca bene e trova il + 9, ma la gara è aperta, anche perché Bigi si fa pescare in un fallo tecnico evitabile che riavvicina Marostica fino al – 2 (57-55 al 27').

L'ultimo quarto inizia con la Goldengas che deve difendere un misero + 3 (63-60). Marostica, con una tripla di Crestani, rimette la testa avanti (67-66 al 33').
Finale incandescente, con le due formazioni che si sorpassano più volte senza che riescano a guadagnare margini accettabili. Martinelli, due volte, e Bigi, sbagliano la tripla del sorpasso, che arriva comunque con due liberi di Bigi a 45'' dalla fine. Zandonà, grande prova, firma però il 79-78 a 30'' dalla fine. Esposito mette il libero della parità a 20'' dalla sirena ma sbaglia il secondo. Marostica ha l'ultimo possesso ma perde palla, ed anzi Bigi quasi segna il canestro della beffa praticamente sul suono della sirena conclusiva. Si va al supplementare.

Nell'overtime Marostica allunga fino al + 5 con una tripla di Pin Dal Pos a 2' dal termine (88-83). La Goldengas, non muore mai, ma ancora Pin Dal Pos da respiro ai suoi. Gnaccarini, eroico, infila tre triple consecutive e pareggia (94-94) di nuovo, ma sull'ultimo possesso della gara Marostica sbaglia il tiro, trovando però il solito, immenso, Zandonà, che cattura il rimbalzo d'attacco e a 3'' dalla fine segna il canestro della vittoria.

Tabellino

ZEPA MAROSTICA 96:
Benassi 11, Pin Dal Pos 12, Crestani 13, Zandonà 28, Tosetto 14, Camazzola 7, Bolcato, Infanti 11.
All. Rugo

GOLDENGAS SENIGALLIA 94:
Gnaccarini 21, Romagnoli 2, Bigi 20, Esposito 23, Martinelli 8, Pierantoni 8, Catalani, Maggiotto 12.
All. Simoncioni

ARBITRI:
Cresci di Empoli e Rossi di Anghiari (Ar)

PRIMO TEMPO:
40-41

TEMPI REGOLAMENTARI:
79-79


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 11 febbraio 2008 - 1826 letture