Irrealizzabile una piazza in via Carducci

3' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Hanno sollevato un gran polverone gli approfondimenti del piano di riqualificazione del centro storico curato dall'architetto Cervellati avviati in commissione urbanistica.

di Giulia Mancinelli
penelope@viveresenigallia.it


Tra gli elaborati tecnici del piano sono emersi dettagli che hanno subito sollevato critiche. A non convincere, dopo i “no” arrivati per la ricostruzione del ghetto ebraico in piazza Simoncelli, ora sono i progetti per la creazione di una piazza in via Carducci, i rifacimenti delle pavimentazioni delle piazze, tra cui piazza Del Duca, e la creazione di parcheggi sotterrannei.

Il piano Cervellati è indubbiamente uno strumento urbanistico di alta qualità ma troppo ridondante per il centro storico di una città come Senigallia -afferma il capogruppo del Coordinamento Civico Vincenzo Savini- pensare di chiudere le vie laterali di via Carducci per creare una piazza è un'ipotesi irrealizzabile, che non tiene conto di una realtà e delle abitudine consolidate. E lo stesso vale per le previsioni come la ricostruzione del ghetto, la pavimentazione in piazza del Duca o i parcheggi sotterranei. La filosofia del piano Cervellati è senz'altro notevole ma non è uno strumento che può essere calato nella realtà. Sembra che chi lo ha redatto non ha tenuto conto della memoria storica dei senigalliesi”.

Dubbi sono stati espressi anche sulla realizzazione di parcheggi sotterranei in piazza Simoncelli, piazza Garibaldi, porta Mazzini e all'ex Gil. “Pensare di scavare sotto al Duomo o in piazza Simoncelli è irreale, anche perchè sappiamo bene della presenza di reperti archeologici che bloccherebbero i lavori -aggiunge Savini- il piano Cervellati è poi riduttivo perchè si limita al centro interno alla cinta muraria mentre la partita dello sviluppo si gioca sul collegamento extra moenia”.

Contraria alla previsione di una piazza in via Carducci anche Forza Italia. “L'Amministrazione ha investito molto due anni fa per ristrutturare via Carducci ed è assurdo rimettere mano ora in quell'area pensando di creare una piazza -fa eco il capogruppo Alessandro Cicconi Massi- le difficoltà di via Carducci non sono legate tanto alla presenza di extracomunitari, quanto piuttosto alle poche attività commerciali che lì vi insistono. Francamente non credo che creare una piazza sia un cambiamento utile”.

Via Carducci è sempre stata la via del mare, quella che collega il centro al porto. Cervellati è un grande insegnante di urbanistica ma certe previsioni non sono adeguate alla nuova visione che il centro cittadino ha assunto nel tempo -aggiunge Lucio Massacesi di Alleanza Nazionale- lo stesso dicasi per piazza Simoncelli che deve restare uno sbocco aperto. È rimasto l'unico punto di incontro e non si può pensare di chiudere tutto costruendoci delle case. Capisco bene che dietro ci sono anche interessi privati ma serve un po' di raziocinio. Il ripristino di per sé è bello, auspicabile ma a volte bisogna tenere conto della realtà che si è consolidata nel tempo”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 06 febbraio 2008 - 1941 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, piano cervellati


marinelli

06 febbraio, 11:05
Le parole di Savini (io nemmeno lo conosco...) sono perfette, rispecchiano e riassumono esattamente la realtà sulla necessità e la fattibilità di tali opere.<br />
<br />
Aggiungerei solamente una cosa che non è stata detta in tante critiche di questi giorni. I signori che conosciamo che progettano, decidono e amministrano non vivono nel centro storico e nemmeno (molti) a Senigallia, dunque si tenga conto che se le scelte risulteranno in futuro sbagliate, a pagarle saranno solo la cittadinanza con il proprio portafoglio, chi vi vive, chi vi lavora, chi frequenta quotidianamente il centro cittadino per qualsiasi ragione...<br />
<br />
Stanco in vacanza a Senigallia

stopwar

06 febbraio, 11:55
L'intervento in piazza del duca è necessario.<br />
Forse è la parte di Senigallia a cui dovremmo fare maggiore attenzione.<br />
Il cuore della città rinascimentale.<br />
<br />
E' un dovere quello di eliminare ogni traccia di quell'assurdo lastrone di cemento e di ripristinare l'originale conformazione.<br />
<br />

Daniele_Sole

06 febbraio, 13:03
Ehmmm, scusate, forse mi son distratto: ma via Carducci non è GIA' completamente chiusa al traffico, rimasta ad uso solo pedonale?<br />
Di fatto è GIA' una piazza, un pò particolare magari ma lo è.<br />
O forse è possibile l'attraversamento nella traversa a metà (e io girandoci poco non lo sapevo)?<br />
Alla peggio si lascia com'è, con via Carducci che viene completamente chiusa in caso di manifestazioni, com e già accade per piaza Simoncelli.

anek

06 febbraio, 20:29
Secondo me quello che vogliono fare l'hanno già deciso, il resto sono tutte chiacchiere, così, tanto per buttare un poò di fumo.




logoEV