x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Corinaldo: torna in patria la salma del giovane moldavo morto domenica

1' di lettura
1859
EV

Sarà seppellito nella sua terra d'origine, la Moldavia, Mihail Raia, il 21enne di Corinaldo morto all'alba di domenica mattina nello schianto schianto del suo motorino contro un albero.

di Giulia Mancinelli
penelope@viveresenigallia.it

La salma del giovane operaio, che da tempo risiedeva nella cittadina gorettiana insieme ai genitori e alla sorella, si trova ancora presso l'obitorio dell'ospedale di Corinaldo in attesa del nulla osta del magistrato per il rientro in patria.

I familiari infatti, sconvolti dalla notizia della tragedia che li ha svegliati nel cuore della notte domenica, hanno deciso di riportare nella terra d'origine il corpo senza vita di Raia per la sepoltura.

Il ragazzo si è schiantato in sella al suo motorino contro un albero poco prima di una curva lungo via del Fosso, la strada che collega il centro del paese verso la strada provinciale. Un impatto tremendo che non ha lasciato scampo al giovane che, nonostante indossasse il casco, ha riportato vari politraumi che hanno provocato il conseguente arresto cardiaco


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 04 dicembre 2007 - 1859 letture