contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Giacomo Cicconi Massi è il nuovo segretario di Confartigianato

2' di lettura
3719
EV

Ad annunciare il nuovo incarico è stato il segretario provinciale di Confartigianato che ha spiegato le ragioni della scelta. “La nostra associazione di categoria cercava da tempo un senigalliese doc per ricoprire questo incarico - ha spiegato Giorgio Cataldi - non è facile rappresentare un'organizzazione complessa come Confartigianato che con i suoi 1.300 iscritti, su un totale di 2.202, è la più rappresentativa della regione. Giacomo Cicconi Massi, dopo un periodo di formazione e crescita professionale, è pronto per questo incarico”.

di Giulia Mancinelli
penelope@viveresenigallia.it
A cedere il testimone, dopo un anno dal suo insediamento, è Ivano Gardoni. “In un anno abbiamo combattuto battaglie importanti in seno alla Finanziaria, al bilancio 2007 del comune - ricorda Gardoni - e abbiamo anche intrapreso azioni di promozione come i mercatini dell'artigianato artistico”.

Parte dall'analisi occupazionale attuale per arrivare alle sue linee programmatiche per l'immediato futuro, il nuovo segretario. “Senigallia e il suo comprensorio ha la maglia nera di tutta la provincia per la crisi delle imprese artigiane - ha detto Cicconi Massi - il saldo, tra attività che aprono e quelle che cessano, è negativo.
In tutto l'hinterland siamo a -2 e solo a Senigallia a ben -14, in controtendenza rispetto al resto della Provincia. Bisogna rilanciare il settore artigiano, in particolare quello artistico organizzando eventi, pensiamo anche a guide turistiche, servono infrastrutture viarie e anche informatiche per le aziende. Chiediamo anche più controlli alle forze dell'ordine contro l'abusivismo e il lavoro nero e a Senigallia diremo la nostra su questioni urbanistiche importanti come il porto, il piano Cervellati e l'ex Sacelit
”.

Alla presentazione del nuovo segretario sono intervenuti anche il segretario il presidente di Senigallia Andrea Ippoliti, responsabile dell'ufficio cittadino Giulio Cinti e il responsabile di Confartigianato di Ostra Paolo Luzi.



Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 16 novembre 2007 - 3719 letture