x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Angeloni: il bilancio è equo e va incontro alle famiglie

2' di lettura
1846
EV

Il bilancio 2008, secondo quanto previsto dalle linee di indirizzo, non graverà sulle tasche dei cittadini ma anzi prevede una riduzione del prelievo fiscale”. Il sindaco Luana Angeloni commenta le i punti di forza delle linee di indirizzo del bilancio che approdano stasera in Consiglio.

di Giulia Mancinelli
penelope@viveresenigallia.it

Tra le novità annunciate, la riduzione dell'Ici sulla prima casa, come previsto dalla Finanziaria, mentre le tariffe dei servizi a domanda individuale saranno adeguati alle variazioni Istat. Una previsione che in Giunta però ha scontentato Rifondazione comunista che chiedeva la riduzione delle tariffe e un aumento della fascia di esenzione dall'Irpef da 12 a 15 mila euro.

“Sarà un bilancio equo, nel prelievo e nella restituzione. Aumenteremo gli interventi a sostegno degli anziani, rafforzando l'assistenza domiciliare, delle famiglie, aumentando i contributi per gli affitti, e per le giovani coppie, incrementando l'offerta degli spazi per la prima infanzia. Allo stesso modo continueremo a sostenere la crescita della città e delle frazioni perchè siano più belle e sicure -afferma il sindaco Angeloni- Particolare attenzione sarà rivolta anche alle politiche culturali e turistiche utilizzando al meglio il nostro sistema museale, la Rotonda e la Fenice e proseguendo il percorso verso la città della fotografia. Proseguiremo anche gli investimenti per promuovere l'offerta turistica della spiaggia di velluto nel panorama internazionale anche con manifestazioni di forte richiamo. Il bilancio contiene anche fondi sovracomunali, che arrivano dalla Regione e dall'Europa grazie alla capacità che abbiamo sviluppato nell'intercettare questi finanziamenti che ci permettono di realizzare progetti non altrimenti attuabili con i fondi a bilancio”.

Sulla polemica con Rifondazione, il sindaco smorza i toni in attesa di quanto accadrà in consiglio comunale. “In questi giorni sulle linee di indirizzo al bilancio 2008 c'è stato un ampio confronto con tutti i partiti di maggioranza ma anche con tutti i consiglieri -spiega la Angeloni- domani (oggi ndr) sarà il consiglio a doversi esprimere e a fare la più alta sintesi possibile. Mi auguro che tutta la maggioranza sappia trovare l'unita e l'accordo”.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 14 novembre 2007 - 1846 letture