x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Castelleone: Insieme per Castelleone non elabora proposte concrete

3' di lettura
1871
EV

Le recenti affermazioni della minoranza circa la stanchezza del Sindaco e dell’Amministrazione Comunale, è l’ennesima dimostrazione dell’incapacità di Insieme per Castelleone di elaborare una proposta seria e condivisibile per il bene della comunità, che vada oltre la solita campagna denigratoria e demagogica nei confronti della maggioranza.

dal Comune di Castelleone di Suasa
www.castelleone.disuasa.it

Il contestato programma delle opere pubbliche approvato recentemente dalla Giunta, prevede progetti elaborati dall’Amministrazione Comunale e per i quali sono stati chiesti i finanziamenti ad Enti pubblici superiori e anche ad istituzioni private (Fondazione Bancaria per finanziamento completamento Museo Archeologico “A.Casagrande). Essendo impossibile provvedere al finanziamento con i fondi del bilancio ordinario, i progetti vengono quindi prorogati nella programmazione in attesa delle necessarie coperture finanziarie. L’esempio eloquente per la chiarezza verso i cittadini riguarda il finanziamento ottenuto dalla Provincia di Ancona per il consolidamento e il restauro delle mura castellane che delimitano la “Rocca”.

Questo Comune ha richiesto alla Regione, tramite la Provincia, un finanziamento di 300.000,00 € il 20 settembre del 2005, ai sensi del D.L. 1010/48 sul rischio idrogeologico e crollo delle mura storiche, quindi nella delibera di approvazione del programma delle opere pubbliche 2005/2008 si è inserito il progetto preliminare e relativo importo. Come i cittadini ben sanno in questo modo è già stato consolidato e restaurato il tratto di mura, che si trovavano in condizioni pietose, sul lato di via Colombo vicino all’ex mattatoio. Successivamente, dicembre 2006, la Regione Marche ha comunicato al Comune la concessione di un contributo di 100.000,00 € per la “Rocca”, con il relativo cronoprogramma dell’intervento e tempistica di realizzazione. Quindi se i consiglieri di minoranza si fossero adeguatamente informati, non sarebbero rimasti tanto “sorpresi” per il finanziamento della Provincia in favore della “Rocca”, in quanto questa Amministrazione Comunale dal suo insediamento, sta svolgendo un azione importante ed efficace per riqualificare le mura del centro storico e i risultati sono sotto gli occhi di tutti.

Inoltre avrebbero conosciuto il motivo per cui i 100.000 euro non sono stati iscritti nel successivo programma triennale delle opere pubbliche. La legge infatti stabilisce che i progetti per importi fino a 100.000,00 € non vanno inseriti nei programmi pluriennali. In ultimo il 22 ottobre 2007 il responsabile dell’Ufficio Tecnico Comunale ha sottoscritto insieme alla Regione Marche la convenzione che permetterà di procedere all’attivazione delle procedure d’appalto, nel corso del 2008 i lavori verranno eseguiti e la “Rocca” sarà restituita ai Castelleonesi, con buona pace di Insieme per Castelleone. Questo è solo un piccolo esempio che dimostra la vitalità dell’Amministrazione Comunale nell’azione di governo e che smonta le sterili polemiche di una minoranza fiacca nelle idee, capace solo di diffondere notizie infondate alle quali i cittadini, oramai da tempo, non credono più.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 10 novembre 2007 - 1871 letture