Ostra Vetere: presentato il resoconto dell'attività di scavo 2007

30/11/-0001 -
Nella sala conferenze multimediale del prestigioso e storico Palazzo De Pocciantibus di Ostra Vetere, il Sindaco di Ostra Vetere Massimo Bello e Pierluigi Dall’Aglio, docente di archeologia dell’Università di Bologna hanno presentato il resoconto della campagna di scavo di quest’estate e gli obiettivi del programma di intervento e di valorizzazione dell’area archeologica “Le Muracce”, situata a Pongelli di Ostra Vetere, per il prossimo anno.



L’attività di scavo nell’antica città romana di Ostra Vetere si è svolta a luglio di quest’anno ed è stata effettuata dal Dipartimento di Archeologia dell’Università degli studi di Bologna e coordinata dai prof. Dall’aglio e De Maria. Il Comune di Ostra Vetere, infatti, dal settembre 2004, ha sottoscritto una convenzione con l’Università e la Soprintendenza ai Beni archeologici delle Marche proprio per riportare alla luce l’antica città romana, i suoi reperti ed i suoi resti. Ad oggi infatti è possibile visitare una parte del teatro romano, del foro e del tempio romano, le terme e l’inizio di una necropoli.

“Le ricerche di quest’anno – ha detto il prof. Dall’Aglio - si sono mosse in due direzioni: da un lato è proseguita l’indagine nella zona del piazzale del foro; dall’altro si è cercato di meglio comprendere le dimensioni dell’edificio di servizio posto a nord del tempio identificato lo scorso anno. Lo scavo del foro ha portato al rinvenimento di ulteriori lastre in pietra del rivestimento pavimentale. Nello strato di accrescimento altomedievale, invece, sono state scavate numerose tombe ad inumazione e una calcara, cioè un forno dove venivano bruciati i blocchi marmorei per la produzione della calce.”

“Il vicino tempio, così come gli altri edifici pubblici presenti nel foro, con il loro apparato architettonico e decorativo, costituiva infatti – ha aggiunto il docente dell’Università - un ricco serbatoio di materiale da utilizzare per questo scopo. L’ambiente situato a nord del tempio si affacciava verso il foro con una fronte larga 11,14 metri, mentre non è ancora nota la dimensione della lunghezza. L’edificio, probabilmente avente funzioni di servizio al tempio, era pavimentato con un mosaico, di cui rimangono limitati frammenti presso il lato meridionale e l’angolo orientale.”

“Come nell’area del foro, anche in questo settore, durante le fasi tarde di occupazione del sito, si sono installate – ha aggiunto ancora il professore - delle sepolture. Queste erano di due tipologie e seguivano due diversi orientamenti. Per quanto riguarda le tipologie sono state documentate tombe in semplice fossa scavata nel terreno e tombe con cassa laterizia. L’orientamento più diffuso è quello di tipo astronomico, cioè con le fosse sono orientate est-ovest, mentre solo 5 tombe si allineano con l’andamento delle strutture murarie di epoca romana. Tra i materiali più significativi rinvenuti nella campagna del 2007 si evidenziano un laterizio con un iscrizione in latino e alcuni frammenti architettonici in marmo recuperati sul fondo della calcara.”

Il Sindaco di Ostra Vetere Massimo Bello, che all’interno della Giunta ha anche la delega ai beni culturali, ha illustrato, invece, agli intervenuti le linee guida, per i prossimi anni, del progetto di recupero del sito archeologico di Ostra antica che l’Amministrazione sta portando avanti oramai da due anni e che ha portato alla luce il teatro romano, il tempio ed una parte del foro romano, e l’inizio di una necropoli.

“Il progetto andrà avanti – ha detto il sindaco Bello - con nuove campagne di scavo curate sempre dalla Soprintendenza ai Beni archeologici delle Marche, con il coordinamento del dottor Landolfi, e dal Dipartimento di Archeologia dell’Università di Bologna, con il coordinamento dei professori Dall’Aglio e De Maria, insieme naturalmente al Comune di Ostra Vetere, che curerà l’aspetto promozionale e di valorizzazione dell’area stessa attraverso una serie di iniziative indirizzate all’aspetto culturale e turistico.”

“L’obiettivo che ci siamo posti già da quest’anno – ha detto il Sindaco di Ostra Vetere – corre su due binari. La Soprintendenza effettuerà i suoi interventi di tutela e consolidamento per rendere ancor di più funzionale e visitabile la struttura teatrale e quella delle terme, attraverso opere di notevole spessore.” “L’Università, dal canto suo, proseguirà – ha aggiunto Massimo Bello - gli scavi nel sito ove sono stati rinvenuti sia il tempio che il foro romano e la necropoli, puntando anche a recuperare ulteriori e rilevanti parti delle strutture. Per poi proseguire al recupero della parte residenziale del municipio romano, che potrebbe offrirci elementi di considerevole interesse sia sotto il profilo storico che scientifico.”

“L’Amministrazione comunale sta tra l’altro lavorando – ha aggiunto infine il Sindaco Massimo Bello – all’organizzazione di un seminario scientifico ed alla realizzazione, insieme all’Università di Bologna, di una Scuola di Alta Formazione superiore universitaria con sede ad Ostra Vetere per creare un vero e proprio polo culturale e formativo attorno all’interesse archeologico ed ambientale del sito romano.”





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 29 settembre 2007 - 1890 letture

In questo articolo si parla di comune di ostra vetere


Anonimo

29 settembre, 09:41
già sarebbe tanto se il comune riuscisse a trovare i soldi sufficienti per finanziare una campagna di scavo decente... quest'anno mi pare che si sia fatto molto poco per le minimali risorse racimolate lastminute dal comune.<br />
<br />
il progetto è molto importante ma bisogna supportarlo con fondi adeguati altrimenti avremo solo il fumo dei comunicati e poco arrosto per i turisti che vengono e non trovano granché.<br />
<br />
--franz d

Anonimo

29 settembre, 12:46
Gentilissimo "franz d",<br />
la valorizzazione dell'area archeologica di Ostra Vetere è uno degli obiettivi che ci siamo prefissati come Amministrazione comunale sin dal nostro insediamento che risale al giugno 2004. <br />
Nei mesi successivi all'elezione, la Giunta ha sottoscritto una convenzione con l'Università di Bologna e la Soprintendenza ai Beni Archeologici delle Marche (settembre 2004), e da quel momento abbiamo cominciato a lavorare sul progetto.<br />
Un progetto, naturalmente, complesso, ma stimolante che ci ha portato, per il momento, risultati significativi.<br />
Certo è che dobbiamo fare ancora molto, ma le idee sono chiare e stiano andando avanti secondo quanto abbiamo stabilito con la Soprintendenza e l'Università.<br />
Se le camopagne di scavo fossero iniziate dieci o quindici anni fa, oggi avremmo avuto un'area archeologica più vasta ed il perimetro dell'antica città romana sarebbe stato più ampio di quello attuale, ma allora non ero Sindaco di Ostra Vetere!<br />
Per quanto riguarda, invece, le risorse investite in questo progetto, posso dire che in appena due anni abbiamo investito ciò che è stato programmato.<br />
Ogni soggetto istituzionale, firmatario della convenzione, ha svolto il suo lavoro ed impiegato le sue risorse, che non sono state affatto esigue od inadeguate. Se per te 100.000 euro circa sono "bruscolini", allora credo che tu non abbia la percezione di cosa abbiamo fatto in questi due anni per il sito archeologico di Ostra Vetere.<br />
Detto questo, ti invito a venirmi a trovare in modo che tu possa prendere visione del progetto approvato dall'Amministrazione che, tra l'altro, prevede l'isituzione di una Scuola di alta Formazione Universitaria in scienze archeologice ed ambientali con sede ad Ostra Vetere, su cui la Giunta e l'Univesrsità stanno lavoarando oramai da qualche mese e che dovrebbe vedere la luce nel 2008.<br />
Oltre a ciò, sono già programmate altre importanti campagne di scavo, che saranno realizzate anche con il supporto degli sponsor e di alcuni contributi offerti da privati.<br />
Tutto, quindi, secondo quanto programmato. Aggiungo, da ultimo, che l'area archeologica, è visitata continuamente da turisti, scuole ed appassionati di cultura e storia. <br />
Ciò che può essere visitato non è poco perchè quanto rinvenuto fino ad ora è di valore storico inestimabile. Del resto le foto parlano chiaro. I comunicati, invece, rappresentano notizie ed informazioni utili per far conoscere ciò che si progetta e si realizza, e l'Ufficio Stampa del Comune di Ostra Vetere, in questo, devo ammettere, è molto efficiente.<br />
Spero di essere stato esaustivo e di aver risposto alle tue perplessità. <br />
<br />
Massimo Bello<br />
Sindaco di Ostra Vetere con delega ai Beni ed Attività culturali<br />
<br />
<br />
--Massimo Bello

Anonimo

29 settembre, 16:29
Se mi dici che avete trovato le risorse finanziare allora tanto meglio, sono felicissimo, ma non mi pare che quest'estate la campagna di scavo sia stata esaltante... quanti erano a lavorare?<br />
<br />
E quali sono stati i risultati archeologici? Sarebbe stato interessante partecipare a questa presentazione e chiedere direttamente agli archeologi, ma l'ufficio stampa in questo caso non è stato efficiente come al solito, ha fatto il comunicato solo dopo la presentazione, o forse io mi sono perso il comunicato su VS, nel caso datemi il link.<br />
<br />
Una domanda il museo è stato aperto? Diversi comunicati hanno annunciato una futura apertura "entro il 2007". A che punto sono i lavori? Quando sarà visitabile?<br />
<br />
E ancora, quali sono i dati di affluenza? Quanti sono i turisti che sono venuti a visitare l'area archeologica? 10, 100, 1000, 10000?<br />
<br />
Il vostro impegno di valorizzazione vi fa onore e spero che le risorse impegnate siano sufficienti per un progetto così impegnativo. 100.000 € sono tanti ma immagino che ne serviranno molti altri, e vi auguri di trovarli.<br />
<br />
Grazie per la risposta e cordiali saluti!<br />
<br />
--franz d

melgaco

30 settembre, 01:45
Compresa la sera del concerto dei Pooh?

Anonimo

30 settembre, 19:35
:)<br />
<br />
beh non penso quella sera siano andati a visitare l'area archeologica!<br />
<br />
Comunque una bellissima iniziativa per far conoscere il sito.<br />
<br />
--franz d

Anonimo

01 ottobre, 08:07
Caro "franz d",<br />
la campagna di scavo di quest'estate non solo è stata esaltante, ma ha dato la possibilità di scoprire altri reperti. I risultati li puoi comunque leggere nel comunicato che hai commentato laddove il prof. Dall'Aglio enuncia succintamente ciò che è stato il resoconto dell'attività di scavo.<br />
A lavorare era una squadra di sei studenti del Dipartimento di Archeologia dell'Univesrsità di Bologna coordinati dallo stesso stesso docente e dal prof. De Maria.<br />
<br />
Per quanto riguarda, invece, il costiutuendo Museo, ti annuncio che i lavori di allestimento delle opere nei locali che ospiteranno appunto il Museo si stanno avviando a conclusione. L'inaugurazione è prevista per dicembre di quest'anno e la Giunta sta lavorando, con i suoi collaboratori, per gli eventi che apriranno al pubblico la struttura.<br />
<br />
Per ciò che attiene all'affluenza di visitatori all'area archeologica, non saprei, in questo momento, quantificarne il numero. Credo, però, che in base alle visite guidate ed alle richieste, in un anno, essi siano stati più di un migliaio.<br />
<br />
Certamente, non bastano i 100.000 euro già investiti per la valorizzazione del sito archeologico, ma stiamo già lavorando, con sucesso, per l'individuazione di altre risorse.<br />
<br />
Cordialità,<br />
<br />
Massimo Bello<br />
Sindaco di Ostra Vetere con delega ai Beni ed Attività culturali<br />
<br />
--Massimo Bello