I dati della mobilità estiva

Senigallia 30/11/-0001 -
“I dati registrati al termine della stagione estiva riguardo al progetto denominato “City Travel”, sulla mobilità urbana alternativa all’uso dell’auto privata, sono stati eccellenti. Questo ci spinge a fare sempre meglio e di più – ha dichiarato l’Assessore comunale alla Mobilità, Simone Ceresoni – per continuare a sviluppare un’azione amministrativa in favore della qualità della vita, così da cercare di garantire a tutti i cittadini, residenti e turisti, una mobilità sempre più sostenibile”.



I risultati registrati sono stati estremamente positivi: ben 5.938 persone hanno utilizzato il trenino estivo in soli 35 giorni, dal 15 luglio al 19 agosto (lo scorso anno erano state poco più di 5000 nel periodo corrispondente); mentre 6.271 sono quelle che si sono servite dei bus navetta organizzati in tre periodi ben circoscritti (262 la serata del 14 giugno per la serata finale di Caterpillar, 1.350 il 14 luglio per la festa della Notte della Rotonda e 4.659 negli otto giorni di Summer Jamboree e Fiera), un numero quasi doppio rispetto a quello dello scorso anno. Da registrare inoltre le 2.624 presenze registrate con riferimento al rafforzamento delle corse operato nei soli fine settimana del periodo tra il 22 giugno e il 15 luglio scorso.

Per quanto riguarda il rilievo sull’utilizzo dei mezzi disponibili per il bike-sharing, i risultati dimostrano chiaramente il successo dell’iniziativa. Li elenchiamo qui di seguito per settori della città e bici disponibili.

Per le biciclette disponibili dal 1° giugno scorso:
Stazione ferroviaria (12 mezzi): 1551 prelievi
Stadio (9 mezzi): 1492 prelievi
Cesano (4 mezzi): 373 prelievi
Ponte Rosso (4 mezzi): 358 prelievi
Porto (4 mezzi): 315 prelievi
Giardino del Fanciullo (4 mezzi): 300 prelievi
Marzocca (4 mezzi): 211 prelievi
Ciarnin (4 mezzi): 181 prelievi

Inoltre, per le biciclette disponibili dal 1° agosto scorso:
Via Capanna (4 mezzi): 342 prelievi
Ponte Rosso (3 mezzi ulteriori): 305 prelievi
Cityper (4 mezzi): 164 prelievi
Park Piscina (3 mezzi): 136 prelievi





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 29 settembre 2007 - 2303 letture

In questo articolo si parla di comune di senigallia, viabilità


maddeche

29 settembre, 09:22
<br />
ogni prelievo delle biciclette è costato 15 Euro<br />
<br />
era meglio mandargli un taxi

Anonimo

29 settembre, 11:45

Off-topic

che tristezza sti commenti!<br />
<br />
--Intruso

maddeche

29 settembre, 12:43
<br />
la matematica è una disciplina triste e non accetta commenti<br />
<br />
è il comunicato stampa che riporta dei numeri per dimostrare il successo dell'iniziativa, poteva limitarsi ad un generico: "quest'anno siamo stati parecchio ecologici con la mobilità" e sarebbe finito nel dimenticatoio<br />
<br />
io ho solo usato la calcolatrice e penso che ancora vi sia la libertà di fare quattro conti, visto che ho contribuito anch'io<br />
<br />

Anonimo

29 settembre, 16:21
Bravo, concordo in pieno con te<br />
<br />
--Pasquino

maddeche

29 settembre, 18:04
<br />
grazie Pasquino, mi serve la tua mail, devo scriverti...

melgaco

30 settembre, 01:36
15 euro?<br />
<br />
Come 15 euro?<br />
<br />
Prendere una bici costava 15 euro?<br />
<br />
Voglio morire inalando polveri sottili.

Gabriel

30 settembre, 11:27
Il conto che ha fatto Maddechè era riferito al costo che il servizio ha avuto diviso il numero dei prelievi (mi pare)... altrimenti non penso che qualcuno avrebbe noleggiato una bici a 15 euro.<br />
Concordo con la soluzione del taxi; magari a metano che inquinano meno, così facciamo contenti un po' tutti

Anonimo

30 settembre, 13:30
Mi sembra un commento un po' superficiale... bisognerebbe considerare che l'investimento è stato fatto su più anni e quindi immagino che fra un anno userai la calcolatrice per dividere l'investimento per i prelievi su due anni.<br />
<br />
--WKW

maddeche

30 settembre, 21:23
<br />
ok, approfondiamo: a Ravenna il servizio è stato diviso fra cittadini residenti e cittadini non residenti, perchè si è notato che il servizio senza distinzioni non toglieva auto dalla circolazione, dato che veniva usato prevalentemente da residenti che potevano benissimo tenersi e gestire una bicicletta<br />
<br />
a Senigallia qualche residente l'ha usata 50 volte, qualcuno l'ha tenuta per tutta l'estate (dato che se la trovava, parcheggiata e con le gomme gonfie direttamente sotto casa) io personalmente l'ho usata una volta sola, ci ho fatto un giro e ho visto che sono perfette come bici di fortuna<br />
<br />
il servizio indifferenziato non funziona come dovrebbe, andrebbe corretto copiando da realtà più avanzate, se il fine è quello di togliere venti auto per volta dalla circolazione<br />
<br />
se il fine è quello di dimostrare quanto siamo ecocompatibili, non dovremmo mostrare le cifre e dirci che siamo stati bravi<br />
<br />
ovvio che il prossimo anno farò i conti globali: sono superficiale ma non fesso<br />




logoEV