Ecco i candidati delle liste Veltroni a Senigallia

2' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Senatori, sindaci, assessori e operai, per il collegio numero 9 di Senigallia la lista Veltroni ha presentato i candidati per le elezioni primarie.
Per le prossime primarie del 14 ottobre per il collegio di Senigallia la Lista Veltroni ha presentato una lista di candidati molto variegata con l’obbiettivo di ridurre le distanza fra il mondo politico e le persone.



Come primo obbiettivo c’è senza dubbio quello di raggiungere un’alta affluenza alle urne – ha sottolineato la senatrice Silvana Amati, nella lista nazionale per Walter Veltroni segretari. Le primarie del 14 saranno caratterizzate da una importante serie di novità. Innanzi tutto oltre al voto per gli italiani all’estero sarà possibile effettuare una votazione online, in secondo luogo potranno votare i ragazzi che hanno compiuto 16 anni e gli extracomunitari con permesso di soggiorno da cinque anni. E’ un importante segno di democrazia.”

Accanto al nome della senatrice Amati nella lista nazionale per Walter Veltroni segretario compaiono Marco Lucchetti, presidente della Commissione Sanità al Consiglio regionale delle Marche, Patrizia Casagrande, presidente della Provincia di Ancona, Moris Mansanta, assessore al comune di Ostra, Ilaria Ramazzotti, Doriano Marchetti, Sabrina Rotatori e Lino Secchi.
Il messaggio che vogliamo lanciare a tutti – ha affermato Lucchetti - è quello di una unità di intendimenti in un momento molto delicato della politica italiana. La situazione attuale manifesta una debolezza della classe politica che sfocia nel fenomeno dell’antipolitica. Bisogna darsi da fare. Il futuro Partito Democratico ha tutte le carte in regola per dare nuove speranza, nuova nobiltà e centralità alla politica”.

Le primarie del prossimo 14 ottobre vedranno anche la scelta dei segretari regionali. Per la lista Veltroni ci sarà Sara Giannini, coadiuvata da un lista di nomi molto variegata. Nella lista regionale per Sara Giannini Segretaria infatti compaiono i nomi di Luana Angeloni, sindaco di Senigallia, Emanuele Lodolini, Rosaria Lucarelli, Michelangelo Guzzonato, Paola Curzi, Gianni Giaccaglia, Ester Cioccolanti, Mirco Brega, Lorella Campolucci, Emanuele Paladini, Liana Serrani, Andrea Mosconi, Lianca Rinaldi e Osvaldo Rotatori, capo-operaio in una ditta senigalliese.

Oggi come oggi i partiti hanno le antenne appannate – ha sottolineato il sindaco di Senigallia Luana Angeloni -, il rifiuto che si ha nei confronti della politica è dovuto sostanzialmente ad una mancanza di risposte da parte della classe politica. Il Partito Democratico sarà veramente credibile solo se darà segnali forti, solo se sarà capace di reagire alla attuale situazione”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 29 settembre 2007 - 10072 letture

In questo articolo si parla di emanuele lodolini, riccardo silvi, politica, partito democratico, michelangelo guzzonato, lorella campolucci


Anonimo

28 settembre, 22:34
alla faccia del "largo alla società civile"...! <br />
<br />
--Obelix

Smile

28 settembre, 22:47
ECCO I CANDIDATI MARCHIGIANI A SOSTEGNO DELLA LISTA DI ROSY BINDI<br />
Lista Nazionale: Con Rosy Bindi democratici, davvero<br />
Lista Regionale : Antonio Luccarini e Rosy Bindi democratici, davvero.<br />
<br />
Collegio 1 ASCOLI PICENO<br />
Lista Nazionale:<br />
Valentina Bellini – insegnante<br />
Lino Giovannini – ex sindaco ds a Colli del Tronto – ingegnere<br />
Giovanna Angelini – dirigente scolastico<br />
Arcangelo Palombini – bancario<br />
<br />
Lista Regionale:<br />
Paolo Marozzi – imprenditore informatico<br />
Luisa Danieli – volontariato sociale<br />
Giancarlo Sturba – insegnante<br />
Giulia Benigni Bonelli – volontariato<br />
Gianni Silvestri – vicepres. Invalidi Civili<br />
Daniela De Angelis – impiegata<br />
Giorgio Giorgi – disegnatore<br />
<br />
Collegio S. BENEDETTO DEL TRONTO<br />
Lista Nazionale:<br />
Pier Fausto Recchia – dip. pubblico e avvocato<br />
Rita Valeri - impiegata<br />
Roberto Gobbato – neurologo<br />
Stefania Spacca – musicista<br />
<br />
Lista Regionale:<br />
Stefania Spacca - musicista<br />
Roberto Gobbato – neurologo<br />
Rita Valeri - impiegata<br />
Alceo Lucidi – impiegato<br />
Anna Maria Spinelli – insegnante<br />
Luigi Piunti – barman<br />
Valentina Bellini – insegnante<br />
Antonino Armata – editore<br />
<br />
Collegio FERMO<br />
Lista Nazionale:<br />
Gioia Corvaro – consulentee cons. comunale<br />
Flavio Paride Postacchini – già vicesindaco, Responsabile 118<br />
Anna Maria Vecchiola – dirigente scolastico ITC<br />
Francesco Sandroni – insegnante<br />
Letizia Cognini – universitaria<br />
Giovanni Niccià – cons. comunale Ulivo<br />
<br />
Lista Regionale:<br />
Enrico Gentili – psicologo e scrittore<br />
Rosalba Ortenzi – consigliere regionale<br />
Mauro Tomassetti – vice preside ITIS e cons. comunale<br />
Maria Alessandra Mancini – dip. Ente turistico<br />
Gaetano Tacchetti – consigliere comunale<br />
Micol Lanzidei – presidente Cittadinanza Attiva<br />
Makki Abdulghani Taki odontoiatra<br />
Muccichini Stefania – biologa<br />
Patalocchi Grazia Maria – praticante avvocato<br />
Ciarrocchi Giuseppe – dirigente ASUR<br />
Santini Luigina – pensionata<br />
<br />
Collegio MACERATA - TOLENTINO<br />
Lista Nazionale:<br />
Daniele Sparvoli – imprenditore<br />
Loredana Leoni – insegnante, Consigliere Comunale a Tolentino<br />
Alberto Ermini – medico di base<br />
Maura Lucarelli – impiegata<br />
Massimo Zerani – docente universitario Camerino<br />
<br />
Lista Regionale:<br />
Maria Teresa Danieli – avvocato<br />
Giacomino Piergentili - bancario<br />
Anna Andreani – impiegata<br />
Gianfranco Miliozzi – pensionato<br />
Gabriella Winni Mazzoli – medico ospedaliero<br />
Luciano Pascucci – commercialista<br />
Francesca Minnetti – studentessa<br />
Graziano Straffi – operaio<br />
Giulia Mataloni – studentessa<br />
Maurizio Felicioni – impiegato<br />
Beatrice Tomassetti – studentessa<br />
<br />
Collegio CIVITANOVA MARCHE<br />
Lista Nazionale:<br />
Daniele Maria Angelini – imprenditore<br />
Giovanna Cipolletti – avvocato<br />
Francesco Baldoni – assessore com. Loreto<br />
Elisabetta Menghini – architetto<br />
Juri Rosati – medico ospedaliero<br />
<br />
Lista Regionale:<br />
Lucia Spitoni – studentessa universitaria<br />
Lamberto Diomedi – ingegnere<br />
Daniela Marchetti – farmacista e giornalista<br />
Antonio Piampiani – impiegato, associazionismo volontariato<br />
Lara Paoletti – studentessa<br />
Alberto Recanati – libero professionista<br />
Elisabetta Menghini – architetto<br />
Roberto Coppi – libero professionista<br />
Giovanna Cipolletti – avvocato<br />
Gabriele Chiarici – perito agrario<br />
<br />
Collegio OSIMO - CINGOLI<br />
Lista Nazionale:<br />
Stefano Gatto – cons. comunale, già assessore provinciale<br />
Eleonora Cesaroni – studentessa universitaria<br />
Paolo Vigoni – architetto e operatore culturale<br />
Manuela Petrizzi – casalinga<br />
Luigi Venanzi – oculista<br />
Adele Pirro – imprenditrice<br />
<br />
Lista Regionale:<br />
Adele Pirro – imprenditrice<br />
Gianluca Tittarelli – consigliere comunale<br />
Eleonora Cesaroni – studentessa universitaria<br />
Piergiorgio Ramazzotti – capogruppo DL Consiglio Comunale Osimo<br />
Manuela Petrizzi – casalinga<br />
Marco Morbidoni – studente universitario<br />
Gabriella Olivieri – coordinatrice coop. sociali<br />
Stefano Gatto – cons. comunale, già assessore prov.<br />
Chiara Barchiesi – universitaria<br />
Luigi Venanzi – oculista<br />
<br />
Collegio ANCONA<br />
Lista Nazionale:<br />
Marina Magistrelli – avvocato e Senatrice<br />
Massimo Duranti – associazionismo culturale<br />
Maria Grazia Camilletti – presidente Istituto Pergolesi<br />
Moreno Micucci – dipendente Ministero Finanze<br />
Lorenza Scaravelli – avvocato<br />
Dennis Casadio – studente<br />
<br />
Lista Regionale:<br />
Ercole Sori – ordinario di storia economica Università Politecnica Marche<br />
Stefania Benatti – Consigliere regionale<br />
Pierfrancesco Benadducci – assessore comunale ad Ancona<br />
Maria Paola Bellini – presidente Parco del Cardato<br />
Filippo Ugolini – libero professionista<br />
Debora Benedettelli – praticante avvocato e cons. comunale a Polverii<br />
Alessandro Capobelli – imprenditore<br />
Giuseppina Felizzi – casalinga<br />
Salvatore Moffa – geometra<br />
Lorenza Scaravelli – avvocato<br />
Patrizio Bugari – impiegato<br />
<br />
Collegio JESI – FABRIANO<br />
Lista Nazionale:<br />
Mariangela Paradisi – ordinario economia di impresa Università Politecnica Marche<br />
Vito Collamati – medico del lavoro<br />
Piera Picchi – dirigente Scolastico<br />
Massimo Baldelli – libero professionista<br />
Elena Cardinali – insegnante<br />
Vito Giuseppucci – farmacista<br />
Rosa Meloni – dirigente scolastico e consigliere provinciale Ulivo<br />
<br />
Lista Regionale:<br />
Giorgio Berti – Assistente sociale e docente Univ Politecnica Marche<br />
Barbara Pagnoncelli – ingegnere<br />
Paolo Paladini – imprenditore<br />
Marta Santoni – impiegata e consigliere comunale<br />
Marco Oggioni – consulente sport marketing<br />
Manuela Romei – statistica<br />
Luigi Cerioni – funzionario pubblico<br />
Sanokho Awa – operaia<br />
Enrico Ciarimboli – consulente aziendale, ex sindaco, volontariato<br />
Laura Veroli – cons. circoscrizione, impiegata<br />
Valentino Tesei – precario<br />
Antonella Chiari – direttore amministrativo scolastico<br />
Lorenzo Vergnetta – consigliere comunale a Fabriano<br />
Oriana Capitani – dipendente<br />
<br />
Collegio SENIGALLIA<br />
Lista Nazionale<br />
Antonio Luccarini – filosofo e libero professionista<br />
Simonetta Ceresi – psicologa e psicoterapeuta<br />
Giovanni Consalvo – medico radiologo<br />
Mara Baldelli – libera professionista<br />
Massimo Bevilacqua – assessore e vice-sindaco<br />
Loredana Pettinelli – insegnante<br />
Giovanni Mandolini – insegnante<br />
<br />
Lista Regionale<br />
Fabrizio Chiappetti – insegnante e giornalista<br />
Fabiola Caprari – Segretario comunale e assessore comunale a Montemarciano<br />
Andrea Bacchiocchi – geometra e consigliere comunale a Senigallia<br />
Morena Torreggiani – casalinga – Serra De’ Conti<br />
Adelio Franceschetti – sindacalista<br />
Laura Alejandra Molamorios – studentessa<br />
Carlo Capotondi – operatore trasporto pubblico<br />
Benedetta Dolci – consulente marchi<br />
Maurizio Marchionni – medico di base<br />
Carla Paccoia – operatrice sanitaria<br />
Duilio Bucci – dirigente ARPAM<br />
Diletta Bucci – operatrice sanitaria<br />
Abdur Kaium – commerciante<br />
Nadia Lucidi – dir. amministrativo scolastico<br />
<br />
Collegio PESARO<br />
Lista Nazionale:<br />
Ernesto Preziosi – docente universitario<br />
Oriana Verni – neuropsichiatra infantile<br />
Roberto Corbo – pediatra<br />
Antonella Gulini – cooperatrice sociale<br />
Nicola Denti – cooperatore sociale<br />
Margherita Palazzi – pensionata<br />
Marcello Secchiaroli – coordinatore d’ambito sociale<br />
<br />
Lista Regionale:<br />
Rosanna Marchionni – dirigente scolastico<br />
Maurizio Eusebi – dipendente ARPAM<br />
Miria Lazzari – volontariato<br />
Maurizio Tonucci – artigiano e consigliere comunale<br />
Margherita Carletti – ricercatrice universitaria<br />
Alberto Ugolini – bancario<br />
Silvana Della Chiara – consigliere circoscrizione, volontariato<br />
Gioacchino Guastamacchia – dipendente pubblico, cons.circoscrizione<br />
Elisabetta Fortunato – insegnante<br />
Carlo Giuseppe Niro – bancario e sindacalista<br />
Manuela Marini – avvocato<br />
Luciano Zucca – bancario e sindacalista<br />
Margherita Di Giorgio – insegnante<br />
Paolo Palazzi – bancario e sindacalista<br />
<br />
Collegio URBINO<br />
Lista Nazionale<br />
Maria Pia Fratini – vicesindaco<br />
Vincenzo Fusco – Architetto<br />
Cinzia Pianelli – consulente marketing<br />
Fulvio Italiano Paci – insegnante<br />
Ebe Biagetti – già sindaco<br />
Davide Giorgio Giorgini – sindaco<br />
<br />
Lista Regionale<br />
Ebe Biagetti – ex sindaco<br />
Vincenzo Fusco – Architetto<br />
Cinzia Pianelli – consulente marketing<br />
Vittorio Caprini – pensionato<br />
Maria Luisa Fabbri – assessore comunale<br />
Giorgio Mancini - informatore medico<br />
Maria Pia Fratini – insegnante e vicesindaco<br />
Eligio Dini – pensionato<br />
Miriam Gili – dirigente scolastica<br />
Baccio Paolo Fiaccarini – avvocato<br />
<br />
Collegio FANO<br />
Lista Nazionale<br />
Vera Stoppioni – neuropsichiatra infantile<br />
Gianluca Ruscitti – geometra<br />
Patrizia Coppi – funzionaria statale<br />
Giovanni Santarelli – dirigente regionale<br />
Federica Maggioli – libera professionista<br />
Giuseppe Paolini – agente di commercio<br />
<br />
Lista Regionale<br />
Francesco Torriani – agronomo<br />
Marina Bargnesi – psicologa<br />
Giuseppe Franchini – dirigente scolastico<br />
Angela Genova – ricercatrice universitaria<br />
Roberto Bevilacqua – libero professionista<br />
Laura Giombetti – impiegata<br />
Alessandro Fichera – impiegato<br />
Maria Balducci – medico<br />
Gabriele Battistelli – pensionato<br />
Carmen Taddei – geometra<br />
Lorenzo Boiano – praticante avvocato<br />
<br />
<br />
<br />
<br />
<br />
<br />
<br />
<br />
<br />
<br />
<br />
<br />
<br />
<br />

melgaco

29 settembre, 00:45
Smilè...l'addetto stampa loro ha lavorato meglio.<br />
E' inutile che cerchi di rimediare in extremis.<br />
<br />
La prossima volta chiamami.

melgaco

29 settembre, 00:55
Ma quanti cazzo so sti candidati?<br />
<br />
Te credo che poi vanno a votà in 4 milioni...basta che portino 2 parenti a testa...<br />
Pensavo che il Pd avrebbe preso al massimo il 18% ma mo me comincio a preoccupà....<br />
<br />
...che poi, io che non ho seguito perchè dovevo badare alle scadenze delle mie cambiali (a proposito me servono mille per lunedì e non so che fa)...dicevo...io che non ho seguito, non ho capito che è sta roba dei nazionali, dei regionali etc.<br />
<br />
Che succede? Si elegge la direzione nazionale e le rappresentanze regionali?

melgaco

29 settembre, 01:04
Comunque, scusate se rompo ancora, non ho mai capito perchè bisogna indicare la professione del candidato.<br />
<br />
Manco fosse una categoria di merito.<br />
<br />
Io poi sono alla ricerca di uno strozzino ma col cavolo che l'ho trovato nelle vostre liste.<br />
<br />
Siete incompleti.<br />
<br />
E inutili.<br />
<br />
<br />
<br />

Anonimo

29 settembre, 01:34
Un po' hai ragione, Melga.<br />
Bisognerebbe indicare, oltre alla professione dei candidati, anche di chi sono mogli, o figlie, e per conto di chi stanno lì dove stanno.<br />
Se uno analizza bene le varie liste, si accorge che in ognuna c'è la mano dell'impresario edile, in ognuna c'è quello che vuole far andare avanti qualcuno nella cultura... E così via.<br />
E' proprio di questo che la gente è stanca.<br />
Queste liste (tutte le liste) sono vecchie!<br />
Riprogongono gli stessi schemi e costringono persone lontane km per cultura e onestà poilitca, a condividere lo stesso schieramento.<br />
Boh, saranno i compromessi della politica!<br />
Contenti voi che ci riuscite...<br />
<br />
-- Made in Basta

melgaco

29 settembre, 01:44
Detto inter nos, tanto nessuno ci sente, io in questo sito faccio finta di essere democratico per non sembrare politically scorrect all'ennesima potenza, ma in realtà ho sempre pensato che non si può eleggere qualcuno dal basso.<br />
<br />
L'Eletto è colui che tale è per scelta di un ente superiore.<br />
<br />
Insomma, credo in Artù che è diventato Re perchè ha estratto una spada dalla roccia. Mica con squallide elezioni a suffragio universale.<br />
<br />
Credo a Dio, al Fato, a Dea Fortuna.<br />
<br />
Non credo al popolo.

Anonimo

29 settembre, 10:27
Non ricordo esattamente le parole di Veltroni ma il concetto espresso è questo: il pd deve essere un partito composto da persone nuove non può essere la somma di altri partiti, di altri politici, altrimenti non serve a niente.<br />
Appunto!<br />
secondo me oltre l'ipocrisia la classe politica soffre di schizzofrenia.<br />
<br />
--un non votante

MariangelaParadisi

29 settembre, 12:36
Il 14 ottobre si vota per:<br />
<br />
a) il candidato alla Segreteria Nazionale<br />
b) il candidato alla Segreteria Regionale: nelle Marche, la Giannini, indicata dalla "nomenklatura"; Antonio Luccarini, che appoggia Rosy Bindi, scelto con le "primarie delle primarie"; la Danieli della lista "Veltroni 3", che sta a significare che per il nazionale appoggia Walter, ma al regionale si candida lei. Il voto può essere, quindi, "disgiunto";<br />
c) Poi si votano le liste. In ogni collegio elettorale delle Marche (13) sono state presentate liste e ciascun elettore potrà votare quelle del collegio a cui appartiene. Ogni candidato alla segreteria regionale che fa capo al medesimo candidato nazionale (da noi, Veltroni e la Bindi, perché Letta ha deciso - alla faccia del rinnovamento - di sostenere Veltroni) ha dovuto sottoscrivere le liste che gli sono state presentate. La Giannini, per esempio, non ha ritenuto opportuno sottoscrivere una lista di Pesaro. Non mi chiedere perché (non c'erano in lista né delinquenti né inquisiti), dato che non l'ha detto. <br />
<br />
Insomma, se vai a votare dovrai decidere: quale candidato nazionale; quale candidato regionale, non necessariamente collegato al primo. Se voti Bindi, la lista del tuo collegio è automaticamente votata. Se voti Veltroni dovrai scegliere quali delle tre liste proposte votare (salvo a Pesaro perché lì sono solo due).<br />
<br />
Ciao.

Smile

29 settembre, 12:41
http://www.viverejesi.it/modules.php?name=News&file=article&sid=13606<br />
<br />
Ciao :-)

Smile

29 settembre, 12:44
..."mogli", "figlie", "per conto di chi" "impresari edili"...? Perché anziché fare lagne, dire fesserie ("costringono" persone) non ti sei offero di entrare in lista e farti il cosidetto...?

Anonimo

29 settembre, 15:46
<br />
Tesoro, io il "cosiddetto" me lo faccio il doppio proprio perché sulla mia strada trovo persone che si infiltrano... Non so se mi spiego.<br />
<br />
Che per caso in lista ci sei pure tu, Smile? Altrimenti perché avresti preso di aceto?<br />
<br />
-- Made in "lato B"

Anonimo

29 settembre, 15:51
<br />
Melgaco, che tu qua dentro "fai finta" l'avevo capito da anni...<br />
<br />
E ormai anche il popola ha capito che nessuno crede al popolo.<br />
E' per questo che non va a votare, e se ci va fa scheda bianca o nulla...<br />
<br />
Ma di questo i primi ad avere timore dovrebbero essere proprio i politici. E i giornalisti.<br />
<br />
-- Made made made...

Anonimo

29 settembre, 16:10
Se ho capito bene, il sistema elettorale applicato alle primarie del PD è il "PORCELLUM" di Calderoli, sistema, giustamente, molto criticato dal centro-sinistra e non solo. Ogni elettore può scegliere solo la lista non può dare nessuna preferenza alla persona, quindi vengono eletti componenti della segreteria sia nazionale che regionale tanti candidati per ogni lista in base ai voti ottenuti, e le persone vengono scelte dalla graduatoria dei candidati già stabilita dalle segreterie dei partiti, sia DS che Margherita, partendo dal capolista. Vedendo le liste dei candidati vediamo sempre, sia come capolista che i primi posti nella graduatoria i soliti personaggi, deputati, senatori, sindaci, sempre i soliti. Se questo è rinnovamento.<br />
PS: Se il sistema elettorale delle primarie non è così pregherei qualcuno che lo conosce di spiegarmelo. Grazie<br />
<br />
--Pasquino

Smile

29 settembre, 17:54

Off-topic

Io non prendo mai di aceto, te l'assicuro. Dico solo che "a discore nun è fatiga..." E ho già il piacere di essere il "tesoro" di qualcun'altro. Comunque, se vuoi prenotarti sul carnet, non si sa mai... :-)

Anonimo

29 settembre, 18:03
Hai ragione. Le liste bloccate sono una vera schifezza. Si vede che tra i 45 saggi c'era una maggioranza un po' meno saggia di quelli che hanno votato contro la scelta. <br />
E a proposito di dove sia finita la "nomenklatura", ti ricopio un'ANSA:<br />
<br />
<b>Pd: ulivisti all'attacco, primarie 'finte' per patto vertici Ds-Dl </b><br />
<br />
Adnk - 24 Settembre 2007 A dare il via al malumore montante dell'area ulivista e' stato Arturo Parisi che "si candida con amarezza" e da li' in poi, rotto il vaso di Pandora, e' seguito un profluvio di 'j'accuse' contro Ds e Margherita, colpevoli di aver lavorato per "precostituire il risultato del 14 ottobre", per dirla con Mario Barbi che oggi ha pubblicato una lettera-sfogo sul sito di Rosy Bindi. "Non potevo non farlo, ci sono cose che vanno dette", spiegava oggi Barbi in Transatlantico. E le cose da dire, secondo la campana ulivista, sono il rischio che le primarie del 14 ottobre finiscano per essere 'finte' e che la cosidetta 'innovazione e apertura' delle liste sia pura "retorica", come attacca Marina Magistrelli. "Parole in liberta'", ribatte la Quercia.<br />
<br />
A dare sostegno alle accuse uliviste c'e' il caso di Roberto Giachetti che oggi polemicamente si e' autoescluso dalle primarie perche' nessuno dei tre giovani da lui sostenuti, e' finito in lista.<br />
L'esponente dielle non ha omesso di raccontare come sono andate le cose e ha inviato alle agenzie l'articolo, che verra' pubblicato domani su 'Europa', in cui riferisce le telefonate con Giovanna Melandri e il ruolo di 'selezionatrice' delle candidature del ministro. Una selezione finita tutta a scapito dei candidati giovani e sconosciuti.<br />
<br />
Un'altra autoesclusione e' quella della leader dei Repubblicani Europei, Luciana Sbarbati, che ha ringraziato Walter Veltroni per averla proposta come capolista a Roma, ma ha declinato l'invito con la speranza che il suo posto "venga preso da un giovane",. Intanto, a macchia di leopardo, affiorano mugugni sulle liste, Vedi il socialista Cesare Marini in Calabria che si e' ritirato denunciando l'impossibilita' di correre ad armi pari: "Il metodo delle liste contraddice la tanto conclamata necessita' di coinvolgere altre forze e la societa' civile nel processo costituente, ben oltre i due maggiori partiti proponenti". Stessa osservazione di Roberto Barbieri che parla di "scontro di apparato" in Campania.<br />
<br />
La denuncia di un "patto di vertice tra Ds e Dl" e' arrivata stamattina proprio da chi, in questi mesi, ha lavorato nel cuore organizzativo delle primarie del Partito democratico: la cosidetta 'troika' dei coordinatori del Pd formata appunto dal 'prodian-ulivista' Barbi, dal diessino Maurizio Migliavacca e Antonello Soro della Margherita. Barbi denuncia, innanzitutto, come Ds e Dl starebbero cercando di "precostituire" il risultato delle primarie del 14 ottobre.<br />
<br />
"A me sembra che i comportamenti e le scelte compiute dal vertice dei Ds e da gran parte del vertice dei Dl siano caratterizzate per lo sforzo straordinario di precostituirne il risultato a livello nazionale e regionale con un patto di vertice che contraddice lo spirito delle primarie. L'esito di questa operazione, se avra' successo, potrebbe essere quello -attacca Barbi- di avere sterilizzato il metodo delle primarie".<br />
<br />
L'ulivista inserisce in questo quadro anche la candidatura di Walter Veltroni, primo atto del tentativo di 'addomesticare' il voto del 14 ottobre. Una candidatura nata sotto un "segno pattizio" cosi' come il ticket con Dario Franceschini che di fatto rende "prigioniero" lo stesso Veltroni. "Al patto nazionale -incalza Barbi- si e' infine aggiunto l'accordo sui segretari regionali, suddivisi tra Ds e Margherita (incluse le correnti di quest' ultima)". Di qui, poi, un un rimprovero ai Ds, per aver impedito a Pierluigi Bersani di candidarsi: le cose "sarebbero state diverse le cose se Fassino" non avesse impegnato "il suo partito su una candidatura 'unitaria' e in un patto di vertice". Una scelta, questa, fatta per garantire "l'unita' interna, portando cosi' il partito di ieri nel partito di domani".<br />
<br />
Sulla linea di Barbi, sono poi scesi in campo altri ulivisti come Franco Monaco che vede nelle liste di Veltroni "il massimo di continuita' partitica". "Ora che le liste sono chiuse, disponiamo di un elemento di giudizio in piu': oltre il 90% dei parlamentari e dei gruppi dirigenti di Ds e Dl stanno con Veltroni, distribuiti di necessita' su piu' liste per poterli contenere tutti.<br />
Li' palesemente sta il massimo di continuita' partitica con accurato dosaggio di quote".<br />
<br />
Non ci va leggera neanche la senatrice Marina Magistrelli: "Segnaliamo le dettagliate cronache delle ultime ore prima della chiusura delle liste del Lazio di cui e' stato protagonista assoluto Bettini e i suoi signorili giudizi sui candidati veltroniani, nonche' la puntuale ricostruzione delle sette telefonate della Melandri a Giachetti che hanno sortito l'esclusione di giovani e la polemica autoesclusione di Giachetti stesso. Bastano e avanzano. Ci sia almeno risparmiata la retorica dell'innovazione e dell'apertura".<br />
<br />
"Parole in liberta'", replicano i Ds. "Barbi parla di un patto di vertice -dice Francesco Tempestini, capo della segreteria politica di Piero Fassino-, di una spartizione tra Ds e Dl per precostituire il risultato finale: se mi consente, parole in liberta'". Aggiunge il diessino Marco Filippeschi: "Barbi conosce bene le regole e ha fortemente voluto le primarie. E' nello spirito delle primarie attrezzarsi per vincerle. E non c'entrano i patti di vertice. Perche' a sostegno di Walter Veltroni stanno liste aperte e rappresentative .Per quanto riguarda i Ds in particolare, e' difficile non vedere e non riconoscere un comportamento quanto mai aperto all'innovazione delle regole partecipative e generoso nella costruzione delle liste'.<br />
<br />
<br />
--Mariangela Paradisi

maddeche

29 settembre, 18:10

Off-topic

<br />
lotta nel fango fra due donne!!!<br />
<br />
vado a prendere i popcorn...

Smile

29 settembre, 18:42

Off-topic

...anche una coca cola per il rutto libero...?

maddeche

29 settembre, 19:22

Off-topic

<br />
quella ce l'ho per default...

Anonimo

29 settembre, 19:26
<br />
Ecco, "tesoro" a uno che mangia popcorn non glielo avrei detto mai!<br />
E poi la "lotta nel fango" tra due donne... la facevano in discoteca negli anni '80...<br />
Neanche il rutto libero mi ispira comunque...<br />
E in quanto a "discorre"... Sapessi quanto pedalo mentre discorro!<br />
Vorrei vedere una lista di politici che fanno altrettanto. E nella giusta direzione. Non che discorrono per la comunità, e pedalano per se stessi.<br />
Voglio dire... tateci delle garanzie oltre ai nomi, che quelli non ci bastano più (a noi "popolo" inutile ma che però ancora votiamo).<br />
<br />
-- Made micromega

melgaco

30 settembre, 01:43
Rimettete la spada nella roccia.<br />
<br />
Almeno ci sarà un po' di suspence.<br />
(e sicuramente verrebbe scelto quello giusto).<br />
<br />
Ma che dico?<br />
<br />
Ho bestemmiato.<br />
<br />
Quello giusto non starebbe mai nel Pd.




logoEV
logoEV