x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Il direttore del Maestrale: i ladri conoscevano bene il centro commerciale

2' di lettura
2401
EV

“Sono stati particolarmente abili i ladri che sono riusciti ad introdursi all'interno del centro commerciale per derubare la gioielleria Stroili”. All'indomani del colpo messo a segno nella notte tra lunedì e martedi all'interno del centro commerciale il Maestrale per rubare oro e preziosi per oltre 40 mila euro dalla gioielleria Stroili, sulla vicenda interviene il direttore del centro di Cesano.

di Giulia Mancinelli
penelope@viveresenigallia.it

“I ladri sono riusciti a spaccare una finestra del parcheggio del primo piano, che è antisfondamento, e senza far scattare il sistema d'allarme del centro commerciale, hanno raggiunto la gioielleria -racconta il direttore Antonello Delle Noci- hanno quindi forzato la saracinesca di 20 centimetri e anche se è scattato l'allarme del negozio, si sono infilati all'interno e hanno rubato i gioielli dalla vetrine. I ladri si sono rivelati particolarmente abili, sia nel calarsi dalla finestra sul tetto che nell'infilarsi in una fessura di appena 20 centimetri”.

Dalla dinamica dei fatti e dal pochissimo tempo impiegato per compiere il furto, i ladri hanno dimostrato di conoscere molto bene sia il centro commerciale che il negozio preso di mira. “Una volta scattato l'allarme del negozio, il vigilantes che si trova nel presidio fisso 24 ore su 24 e che non può lasciare, ha lanciato l's.o.s. al vigilantes esterno che, a sua volta, ha subito allertato i carabinieri.

Si tratta di un episodio ovviamente spiacevole ma il secondo in nove anni. Tra l'altro tengo a sottolineare che gli esercizi situati all'interno di un centro commerciale sono maggiormente tutelati perchè dotati di un doppio servizio di allarme, uno del centro e uno del singolo negozio”. La sera del furto, all'interno della gioielleria, sono stati notati tre rumeni aggirarsi con fare sospetto, fin quasi all'ora di chiusura del negozio.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 27 settembre 2007 - 2401 letture