contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Ostra: successo per il raduno delle Bande Musicali

6' di lettura
2555
EV

“I nostri maratoneti ce l’ hanno fatta!” verrebbe voglia di dire al termine dell’evento. Ma non si tratta degli emuli di Filippide (l’ eroe ateniese che bruciò i 42 Km per annunciare la suoi compatrioti la vittoria sui Persiani), ma semplicemente dei circa trecento musicanti delle sei Bande che sabato 15 settembre hanno animato la Maratona delle Bande Musicali della Provincia di Ancona.l

da Anbima Provinciale
Un'iniziativa programmata nell’ ambito del il Progetto, elaborato per l’ anno 2007 dall’ A.N.B.I.M.A. – Provincia di Ancona e finanziato dall’ Ente Provincia di Ancona dal significativo titolo: “Vivere e Crescere con l’ A.N.B.I.M.A.: per valorizzare la musica popolare incarnata dalle Bande Musicali, Majorettes, Gruppi Corali e Folk al servizio delle Comunità del nostro territorio provinciale”.

Un pomeriggio che resterà negli annali della storia bandistica della nostra Provincia anconetana, al quale ha fatto festa anche il classico sole settembrino con il suo tepore di fine estate. Alle ore 17,30 il Corpo Bandistico di Castelferretti preceduto dal Gruppo Majorettes ha dato il via alle sfilate risalendo Corso Mazzini da Porta Marina fino ad arrivare in piazza dei Martiri per attestarsi davanti al Palco allestito per l’occasione, sul quale sventolavano le Bandiere ANBIMA ed ornato gli striscioni pubblicitari della manifestazione. Subito dopo è giunto in piazza il Concerto Cittadino “G.B. Pergolesi” – Ostra Vetere e Barbara, formazione musicale a carattere giovanile.

A seguire da Largo 26 luglio sono confluite percorrendo Corso Gramsci la Banda Musicale con Majorettes di Pianello Vallesina e il Corpo Bandistico “Città di Fabriano” di Fabriano. E’ stata quindi la volta del Gruppo Musicale Strumentale “Città di Sassoferrato” di Sassoferrato giunto in piazza nuovamente da Corso Mazzini. Ha chiuso le sfilate la Banda Musicale “O. Bartoletti” – Ostra.

Tutte le formazioni, mentre la presentatrice sig.ra Vanessa, ne annunciava l’ arrivo, sono state accolte dai calorosi applausi del folto pubblico che man mano ha riempito la piazza a far da corona alle bande schierate. Queste a turno hanno suonato marce brillanti, impreziosite dalle coreografie delle Majorettes. E’ seguita l’esecuzione d’insieme di tre brani: Energia in banda (marcia composta dal M° Mauro Porfiri in ricordo della Rassegna Provinciale “Energia in Banda” svoltasi nel 2004 a Morro d’ Alba nell’ambito dell’omonima iniziativa nazionale ENEL-ANBIMA), per l’ occasione diretta dallo stesso autore, presente alla Maratona; è seguita la marcia ESTATE dei MI E. Vedovi e C. J. Boncompagni, scritta nel 2006 per festeggiare i 160 anni di fondazione della Banda Musicale di Ostra; infine l’ Inno di Mameli suonato da un ensamble di circa 300 musici ha destato l’ emozione dei presenti.

Il Sindaco di Ostra dott. Cioccolanti ha portato il saluto dell’ Am-ministrazione Comunale di Ostra, sottolineando l’ apprezzamento per l’ ini-ziativa e dicendosi onorato per la presenza di un così consistente e qualificato numero di complessi musicali che hanno “invaso” la sua Città. Il Presidente Provinciale dell’ ANBIMA Sig. Ermanno Costantini dopo aver portato i saluti del Presidente Nazionale ANBIMA Cav. Monguzzi, del Presidente Onorario Regionale ANBIMA sig. Nazzareno Alessi e del Presidente regionale dott. Fabbroni, si è complimentato con tutti i musicanti, i Presidenti, Dirigenti e Maestri delle Bande intervenute, sottolineando che la Maratona rappresenta il momento “forte” del Progetto in corso di realizzazione e come da essa debba scaturire la presa di coscienza che le Bande Musicali sono un’ “imprescindibile” presenza delle nostre Comunità essendo la “colonna sonora” della vita cittadina.

E’ seguita la Premiazione: I rispettivi Presidenti hanno ritirato il Di-ploma di partecipazione rilasciato dall’ ANBIMA Provinciale e la targa ricordo offerta dal Comune di Ostra; mentre un omaggio è stato fatto ai Maestri e alle Responsabili dei Gruppi Majorettes. L’ ANBIMA Provinciale ha quindi ringraziato l’ Amministrazione Comunale e la Banca di Credito Cooperativo di Ostra e Morro d’ Alba donando un diploma. Presente tra il pubblico l’ ex Presidente della Provincia Enzo Giancarli al quale in segno di gratitudine la Presidenza e il Consiglio Provinciale ANBIMA di Ancona ha donato un presente per il suo sostegno alle nostre attività. Puntuale alle 20,30 il Maestro Francesco Picchi ha dato il primo colpo di bacchetta per il Concerto della Banda di Sassoferrato che ha eseguito con raffinata maestria 4 brani, di cui 2 originali per banda. Il Concerto cittadino di Ostra Vetere-Barbara a sua volta ha proposto un’ an-tologia delle più famose canzoni degli anni 50-60-70, appositamente arrangiati per Banda dal Maestro-Direttore Filiberto Campolucci, chiudendo la perfor-mance con la simpatica e accattivante marcia “Colonel Boogey” tratta dalla Colonna sonora del film “Il ponte sul fiume Kway”.

La Banda di Pianello Vallesina, diretta dal M° Manolito Rango, poi si è cimentata con un repertorio che ha spaziato dal classico al moderno, con la presenza della coreografia delle majorettes nell’ultimo brano. La Banda “Città di Fabriano” con il M° Andrea Patassini, non ha mancato di far ascoltare al pubblico che gremiva la piazza, un impegnativo brano, commissionato ad un compositore tra i più affermati del momento, le fantastiche note del più famoso musical di Bernstein, nonché le ormai classiche musiche di Santana . La Banda di Castelferretti con la direzione del M° Paolo Brunori ha incantato i presenti con le colonne sonore di Morricone, del film Rochy e con un omaggio a Piazzola e Benny Goodman. Ha chiuso la Maratona la locale Banda “O. Bartoletti” magistralmente diretta dal M° Gabriele Buschi dedicando lo spazio a disposizione alle più celebri colonne sonore dei film. Per oltre sei ore Ostra è stata teatro delle esibizioni delle sei bande inter-venute. Palpabile la soddisfazione del pubblico, delle Autorità, del Presidente Provinciale Sig. E. Costantini e dei Consiglieri Provinciali ANBIMA al termine della lunga serata. Soprattutto si è potuta cogliere la gioia e la felicità dei tanti musicanti, protagonisti della Maratona. Dai loro volti raggianti, nonostante le impegnative esibizioni, abbiamo capito che essi hanno reso concreto e realiz-zato quanto il Progetto si prefigge: “animare” musicalmente il territorio pro-vinciale, favorire lo scambio intergenerazionale tra i componenti delle Bande, e recuperare ed esaltare il “senso della festa” incarnato dai Complessi Bandistici.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 19 settembre 2007 - 2555 letture