x

Corinaldo: revival socialdemocratico

1' di lettura 30/11/-0001 -
I SocialDemocratici degli anni 60/70/80, che hanno svolto per il PSDI di allora attività politica ed amministrativa nella Vallata del Misa e del Nevola, anche quest’anno si sono incontrati per richiamare alla memoria la figura di Saragat e degli amici scomparsi Giordano Tonnini, Germano Terenzi e Coriolano Bruffa.

di Ilario Taus


Con commozione hanno ricordato la grande figura e personalità Politica dell’avv. Giordano Tonnini, che in quegli anni contribuì in maniera determinante alla creazione dell’Ente Regione Marche.

Uomo di grandi capacità Politiche e Professionali, ha dato per tanti anni lustro alla attività Politica della Socialdemocrazia nelle Marche e nella Direzione Nazionale del Partito. Ciò che tiene unite queste persone è l’Ideale perseguito dal suo fondatore Saragat il quale credeva nella Democrazia SocialLiberale. La Socialdemocrazia, come elemento politico, è uscita vincente, la storia lo ha decretato, ed i nostri amici del Misa e del Nevola ne sono orgogliosi e fieri. Se negli anni sessanta/settanta/ottanta era una minoranza, oggi è una maggioranza in Italia ed in Europa. Appuntamento quindi nel duemilaotto.

Nella foto da sx: Goffredo Marcosignori, Carlo Sabbatini, Piero Paolinelli, Nazzareno Gasparini, Francesco Barazzoni, Sergio Molinelli, Mario Ruggini, Tiziano Staccioli, Nirvana Nigi, Claudio Sabbatini Peverieri, Francesco Spoletini, Franco Luminari, Umberto Serretti, Sergio Paradisi, Renato Rocchetti e Ilario Taus.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 17 settembre 2007 - 5586 letture

In questo articolo si parla di politica, corinaldo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/ekdZ