chester: A scuola lezioni per dimagrire

Senigallia 30/11/-0001 -
Sei studenti con problemi di obesità saranno esentati dalle normali lezioni per affrontare invece il tema del loro peso.
Questa è l’iniziativa che da quest’anno ha preso piede tra i banchi della scuola primaria di Frodsham, nella contea di Chester.

di Isabella Agostinelli


Infatti, l’insegnante di educazione fisica dell’istituto, Martins Smiddy, ha chiesto e ottenuto dal preside il via libera per inserire più ore di educazione fisica nel piano di studi di sei studenti decisamente sovrappeso.

I ragazzi, tutti volonari, salteranno quindi alcune ore di lezione a settimana per dedicarsi alla loro salute fisica. Tuttavia, per restare al pari con i programmi delle lezioni perdute, questi studenti avranno dei compiti extra da svolgere sia a casa che a scuola.

Il signor Smiddy, che ha vinto un premio nazionale rivolto agli insegnanti lo scorso anno, ha scelto personalmente i sei studenti, di età compresa tra i 13 e i 14 anni, e li sta aiutando a raggiungere i peso che si sono prefessi. “È più di un anno che desidero dar vita a questo progetto. Gli studenti in questione sono tutti volontari e hanno l’approvazione sia delle loro famiglie che dei docenti di ogni singola materia. Io insegno loro concetti base sul battito cardiaco e consiglio a ciuascuno gli esercizi più appropriati al proprio caso, in modo da bruciare il grasso in eccesso il più velocemente possibile”.

Anche se qualcuno può criticare il fatto che questi studenti perdano un paio di lezioni a settimana, i ragazzi hanno il dovere e la responsabilità di stare al passo con le lezioni e di consegnare i compiti in tempo. Inoltre, nella maggiorparte dei casi non saltano mai ore di materie principali”.

Una di questi studenti, Rachel Hollingsworth, spera di perdere circa 15 chili per natale. Rachel perde una lezione di francese e una di educazione tecnica alla settimana e si reca alla palestra della scuola tutte le sere. Ha detto: “Mi sento sovrappeso e voglio aumentare la fiducia in me stessa. Sono davvero molto determinata a raggiungere il mio obbiettivo. Il signor Smiddy rende il tutto davvero divertente e non ci costringe mai a fare delle cose che non vogliamo fare”.

Daltro canto, il motto del professore è: “il successo non dipende solo dallo sforzo e dalla determinazione ma anche dall’incoraggiamento e dal divertimento”. www.cheshireonline.co.uk Tutti i riferimenti, i dati e le citazioni sono state prese dall’articolo “Extra PE for obese pupils” di Samantha Parker, Chester Chronicle del 14/09/07.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 17 settembre 2007 - 9560 letture

In questo articolo si parla di scuola, chester, isabella agostinelli

Leggi gli altri articoli della rubrica chester