Un seminario per trovare il lavoro giusto

Senigallia 30/11/-0001 -
Arriva a Senigallia, dal 26 al 28 ottobre, il seminario dal titolo "Trova il lavoro che piace", un percorso di orientamento rivolto a chi è in cerca della giusta via professionale. Le iscrizioni scadono domani.



La formazione che proponiamo è un percorso completo di orientamento al lavoro, ispirato alle metodologie di "life planning" e "career counseling" e che sono confluite nei primi anni '90 in quello che è stato chiamato bilancio delle competenze e nelle tecniche di ricerca attiva del lavoro. Il percorso prevede essenzialmente il lavoro su due grandi aree della consulenza orientativa: 1. il lavoro sul Sé per la creazione di un obiettivo professionale, e 2. il lavoro sulle fonti di conoscenza del mercato del lavoro e sulle tecniche di ricerca attiva del lavoro. La finalità è quella di perfezionare le capacità di empowerment sull'impiegabilità (employability) del cliente. I contenuti e le metodologie saranno esperite dai corsisti su 2 livelli: un livello di autorientamento ed empowerment personale (cosa farò nella vita e come faccio a saperlo e a cambiarlo), e un livello "metaorientativo", ovvero di riflessione e di approfondimento teorico sui modelli che stanno applicando su loro stessi (come posso fare consulenza a mia volta dopo che mi sono "orientato").

Il nostro approccio alla formazione degli operatori è sempre pratico: vogliamo far fare a loro quello che dopo svolgeranno con i clienti-candidati. Come per le altre edizioni metteremo a disposizione per la consultazione una vasta bibliografia sul career planning e sull'orientamento in inglese e francese, difficilmente reperibile in Italia.

Destinatari Operatori e consulenti d'orientamento, insegnanti e referenti d'orientamento, psicologi, operatori del sociale, addetti placement-stage, tutor corsi di formazione professionale, studenti di psicologia, scienze della comunicazione, sociologia. Al seminario possono partecipare anche persone "non addette ai lavori " che desiderino fare un percorso personale di bilancio delle competenze e definizione del proprio obiettivo professionale.
Quando e dove Il prossimo seminario si all'Hotel Duchi della Rovere (Via Corridoni 3, tel. 071 7927623)
Orari Gli orari del seminario sono: 9.00-13.00, 14.00-18.00.
Costo Il costo del seminario è di € 300 + Iva. La quota comprende: - la partecipazione al seminario; - i materiali distribuiti - due coffee break giornalieri - l'attestato di partecipazione.
Attestato Ai partecipanti verrà rilasciato un attestato di partecipazione.
Materiali Ai partecipanti verrà consegnato: - 1 copia della guida "Trovare il lavoro che piace - Guida di sopravvivenza per chi cerca o vuole cambiare lavoro" - 1 copia del libro "Scegli la tua professione - Il bilancio delle competenze per la creazione dell'obiettivo professionale" - 1 copia del software per il bilancio delle competenze "Bilancio" con licenza d'uso.
Iscrizione Il corso è a numero chiuso (max 20 partecipanti). Per iscriversi è necessario compilare la scheda di iscrizione e inviarla in allegato a info@trovareillavorochepiace.it entro il 16 ottobre 2007 con la ricevuta di versamento dell'acconto o dell'intero importo. Le domande saranno accolte in ordine cronologico fino ad esaurimento dei posti.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 15 settembre 2007 - 3053 letture

In questo articolo si parla di lavoro, senigallia, gianluca antoni


Brontolone42

15 settembre, 12:52
La foto postata è già tutto un dire.....<br />
<br />
Franco Giannini

melgaco

15 settembre, 13:55
Non dico quello che penso perchè altrimenti rischio la querela.<br />
<br />

Anonimo

15 settembre, 14:40
Purtroppo siamo arrivati a questo punto e non vedo la volontà di affrontare il problema.<br />
<br />
--malavida

melgaco

16 settembre, 00:54
Che differenza c'è tra questi e i tanto vituperati cartomanti?<br />
<br />
Non vendono forse entrambi del fumo?

melgaco

16 settembre, 00:55
E del "life planning" ne vogliamo parlare?

maddeche

16 settembre, 07:19

Off-topic

<br />
questo è uno di quei momenti in cui mi chiedo se VS debba pubblicare veramente tutto, se la linea editoriale sia quella giusta<br />
<br />
questo articolo non è un redazionale a pagamento nè un inserto pubblicitario, è un comunicato stampa inserito insieme ad altre notizie e per questo motivo già gode di una certa affidabilità nei confronti di un lettore poco smaliziato<br />
<br />
un filtro della Redazione, su questo e su molti altri articoli, sembrerebbe necessario, soprattutto quando ci sono di mezzo i soldi di qualche precario che, partecipando a questo corso, crede di migliorare la sua employabilità<br />
<br />
<br />

andrea

16 settembre, 10:45

Off-topic

Caro Maddeché, sono anni che parlo di questo.<br />
Mi si risponde, a seconda dei casi, che sono intollerante, che mi accanisco, che butto merda su VS, che voglio oscurare non si sa chi, che la linea editoriale invece è ok, che il giornalismo è questo.<br />
Tutto va bene, madama la marchesa.<br />
La putrefazione di un Paese e il degrado della sua coscienza critica passano anche da queste cose.<br />
E il bello è che manco ci incazziamo. Ormai ci siamo abituati: crediamo che l'informazione sia quella di Bruno Vespa.<br />
Ecco in cosa Beppe Grillo sbaglia. Noi non siamo migliori di loro. Abbiamo non solo i politici, ma anche i giornalisti che ci meritiamo.

Anonimo

16 settembre, 12:02

Off-topic

<br />
Giannini ha ragione, la foto è del tutto inadatta a rappresentare quello che è un lavoratore soddisfatto e realizzato nel proprio lavoro. Il tipo con le gambe sulla scrivania oltre ad essere un maleducato, sembra anche uno scioperato che prende i soldi senza fare niente...<br />
Sarebe questo l'obbiettivo di un lavoratore contento? Mamma mia...<br />
Forse chi ha redatto l'articolo (e mi sembra che non sia nessuno della redazione di VS) non si è reso conto di fare un'operazione di strategia della comunicazione del tutto sbagliata.<br />
Inoltre, non si apre il sito indicato come la provenienza dell'articolo... Strano.<br />
<br />
<br />
-- Made in Italy

maddeche

16 settembre, 12:07

Off-topic

<br />
io non volevo trattare i problemi universali dell'informazione<br />
<br />
anche perchè ultimamente c'è troppa gente che parla di problemi universali<br />
<br />
segnalavo soltanto la necessità di un "filtro" al posto del facile copiaincolla almeno per quelle iniziative che, pur utili e necessarie (cosa tutta da dimostrare) comportano un costo per chi vi aderisce<br />
<br />
chiedere che un filtro editoriale su tutte le notizie trattate su VS mi sembra eccessivo, ma non sarebbe male separare il grano dalla crusca, cioè rendere ben evidenti i comunicati stampa (che sono spesso maldestri esempi di disinformazione) dai "pezzi" curati dalla redazione<br />
<br />
l'ordine gerarchico degli articoli basato sugli accessi mi sembra insufficiente a garantire rilievo alle "vere" notizie<br />
<br />
aspettiamo la nuova versione di VS per vedere se ci saranno novità<br />

andrea

16 settembre, 12:56

Off-topic

Tu resti del tuo parere e io resto del mio.<br />
Ribadisco: il problema non è tecnico ma culturale.

michele

16 settembre, 17:42

Off-topic

Nella nuova versione ho previsto un meccanismo in cui la redazione darà un bonus o un malus agli articoli che influirà sul loro posizionamento.<br />
Sarà però solo per gli utenti registrati che potranno attivarlo o disattivarlo a piacimento.<br />
<br />
La nuova versione si sta finalmente avvicinando. Tenete duro.

michele

16 settembre, 17:43
Grazie per la segnalazione, ho corretto il link.<br />
La voto, pensavo fosse ovvio ma mi sbagliavo, ha un intento caricaturiale.

maddeche

16 settembre, 21:09
<br />
Michè, io appoggio Andrea nella sua battaglia "cultural-editoriale", ma ho capito che con te non attacca<br />
<br />
e vabbè<br />
<br />
ma una scritta lampeggiante "comunicato stampa" su tanti articoli di VS ce la potresti mettere, ti eviteresti tanti meccanismi e sofismi, attivare disattivare cliccare ecc. ecc.

michele

17 settembre, 03:02
Humm...<br />
<br />
Non ho capito se chiedi di evidenziare meglio i comunicati stampa, cosa che posso prendere in considerazione o se non è chiaro che gli articoli con un "DI" davanti alla firma sono della redazione e quelli con un "DA" davanti alla firma sono comunicati stampa, cosa che sinceramente mi manderebbe in crisi.<br />
<br />
PS: Il sistema che sto preparando per VS 2.0 sarà davvero molto bello, vedere per credere.

melgaco

18 settembre, 01:11
Maddechè e Andrea come al solito sbagliano in maniera sesquipedale.<br />
<br />
Proprio il fatto che loro (così come io e tutti gli altri) hanno potuto scrivere quello che pensano è la garanzia suprema non soltanto di libertà, ma anche di selezione della qualità delle notizie. <br />
Una selezione fatta da noi: democratica. E non fatta da un editore che magari può anche essere distratto o scemotto o interessato a selezionare come gli pare.<br />
<br />
Sono i nostri commenti a consentire che non passi tutto per buono. Ed è in questo che sta la grandezza di Vs.<br />
<br />
<br />
Proprio commentando come avete fatto siete riusciti a sputtanare il corso di "life planning".<br />
<br />
Come fate a non accorgervene?<br />
<br />
Li abbiamo sputtanati e smontati.<br />
<br />
Lo avete fatto anche voi e non ve ne siete accorti.<br />
<br />
Non è nascondendo che si smitizza.<br />
<br />
E' pubblicando e sputtanando.<br />
<br />
Gli abbiamo tolto come minimo una decina di iscritti.<br />
<br />
Risultato che non pubblicando non avremmo mai raggiunto.<br />
<br />
Ringrazio Maddechè e Andrea per aver contribuito a questo risultato <br />
<br />
<br />
<br />




logoEV