Villa Serena: nuovo presidio di protesta dei dipendenti

Senigallia 30/11/-0001 -
Si aggrava ulteriormente la situazione della casa di riposo Villa Serena. Dopo lo sciopero e il presidio davanti alla struttura del lungomare Mameli da parte dei dipendenti avvenuto lo scorso 24 agosto, ieri mattina in Comune nuovo summit tra il sindaco Luana Angeloni, i rappresentanti di Cgil e Cisl, della Rsu e il direttore della Asur 4 Maurizio Bevilacqua.

di Giulia Mancinelli
penelope@viveresenigallia.it


Un vertice servito per fare il punto della situazione e mettere in atto strategie per garantire il rispetto dei livelli assistenziali garantiti agli ospiti della struttura. Questo anche alla luce del grave stato di “fermento” fra i circa 40 dipendenti della casa di riposo che hanno denunciato il mancato pagamento degli stipendi dal mese di giugno. Ma l'interessamento dell'Asur e del Comune non basta.

E così i dipendenti di Villa Serena annunciato un nuovo presidio. Domani e giovedì i dipendenti torneranno a manifestare davanti alla struttura dalle 8 del mattino alle 20 di sera. “La situazione purtroppo non migliora, anzi -riferisce Maurizio Andreolini della Cisl- siamo molto preoccupati per il prosieguo dell'attività della casa di riposo e per la situazione dei lavoratori. Il vertice di oggi (ieri ndr) è servito per fare il punto della situazione con le autorità preposte ma le garanzie per i lavoratori non ci sono. Anche alla luce di questo, i lavoratori di Villa Serena hanno indetto un nuovo presidio per le giornate di mercoledi e di giovedì che si terrà davanti alla casa di riposo”.

Ma se la situazione non migliorerà, i sindacati di Cgil e Cisl sono pronti e determinati ad andare anche oltre le azioni già intraprese come lo sciopero e il presidio. “Dall'Amministrazione Comunale e dalla Asur abbiamo avuto tutte le rassicurazioni che vigileranno sullo svolgimento dell'attività della struttura -aggiunge Andreolini- ma questo non ci basta. Siamo intenzionati a tutelare i circa 40 dipendenti che al momento sono impiegati nella struttura e se sarà necessario arriveremo anche a forme più drastiche di intervento, come la richiesta dell'avvio della Procedura fallimentare presso il tribunale”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 04 settembre 2007 - 5708 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, villa serena