statistiche accessi

Jerry e Dita, il Summer Jamboree non è mai stato così hot

3' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Se Jerry Lee Lewis non vede l'ora di salire sul palco di Piazza de Duomo, Dita Von Teese promette una notte molto “hot”. Il “killer” dal suo runch a sud di Memphis, dove vive insieme alla figlia-manager Phoebe, ha fatto sapere di essere elettrizzato all'idea si esibirsi in Italia per il popolo del rock'n'roll. Lei invece, la regina del burlesque, lo strip-cabaret in stile anni '50, dalla sua villa di Los Angeles da vera diva dà le coordinate agli organizzatori del Festival affinché la sua prima tappa italiana sia perfetta in ogni minimo dettaglio.

di Giulia Mancinelli
penelope@viveresenigallia.it


Due vite molto diverse, fatta di successi e scandali tra donne, alcol e droga quella di Jerry Lee Lewis, fatta di lingerie vintage, seduzione e riviste patinate quella di Dita Von Tease, al secolo Heather Sweet.

Entrambe però accomunate dalla stessa passione (che ne ha decretato anche il successo) per il rock'n'roll e per lo stile di vita degli anni '40 e '50. Ma non solo. L’ultimo vivente della generazione di Elvis che per prima scatenò nel mondo la musica del diavolo e la sensualissima ex moglie di Marilyn Manson sono le due più grandi attrazioni offerte in esclusiva nazionale dall'edizione 2007 del Summer Jamboree.

L'ansia per l'arrivo dei due big e per le performance annunciate affrettano la corsa all'acquisto dei biglietti le cui vendite aumentano di minuto in minuto.
Tra gli acquisti on line, sul sito www.summerjamboree.com, e quelli presso il punto shop in piazza del Duca aperto dalle 10 all'una, i biglietti ancora a disposizione per i due eventi diminuiscono rapidamente.

Ieri per il concerto di Jerry Lee Lewis, in piazza Garibaldi venerdi alle 22,30, i ticket staccati erano oltre 3.500 mentre per Dita Von Teese, che si esibirà sabato mezzanotte e mezza al Mamamia, dei 1.300 posti ne restano qualche centinaio.

Il padre di “Great balls of fire” salirà sul palco di piazza Garibaldi affiancato dalla sua storica formazione capitanata dall’altrettanto leggendario chitarrista Kenny Lovelace. Il “last man standing” è appena arrivato a Senigallia accompagnato da moglie e figlia per ripartire qualche giorno dopo il concerto, magari per assaporare l'atmosfera magica del Summer Jamboree.

A stuzzicare maggiormente la curiosità da backstage e le fantasie erotiche del popolo rockabilly (e non solo) sono però i tre strip promessi da Dita Von Tease. A cominciare dalla performance del Martini Glass con cui ha fatto impazzire il Crazy Horse di Parigi. Un enorme, fresco e trasparente calice da Martini cocktail e una pin up, seminuda, al posto dell'oliva. Una visione tutt’altro che “dry”.
Dita proporrà anche il numero dei ventagli. Agiterà soave un tripudio di piume rosa e fucsia danzando, ammiccante, sulle punte fino ad arrivare alla terza performance. Quella in cui cavalcherà il cavallo di una antica giostra retrò a tempo di rock'n' roll, ovviamente. Il tutto indossando un costume di perline color carne, un costumino d’epoca, slip e pasties (i “puntini” che coprono i capezzoli).

Per l'arrivo di Dita Von Tease il Mamamia sarà blindatissimo con l'impossibilità di avvicinare la diva che sarà scortata da 4 guardie del corpo personale e da altre 20 dello staff organizzativo.
Senza contare che per lei è stato predisposto un apposito camerino collegato da un tunnel “inaccessibile” direttamente al palco.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 23 agosto 2007 - 2377 letture

In questo articolo si parla di musica, spettacolo, giulia mancinelli, summer jamboree





logoEV
logoEV
logoEV