statistiche accessi

I dipendenti di Villa Serena incrociano le braccia contro i mancati pagamenti

1' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
I lavoratori della casa di riposo Villa Serena in sciopero contro il mancato pagamento degli stipendi. Le segreterie di zona di Cgil e Cisl, unitamente alle federazioni provinciali di Fp Cgil e Fisascat Cisl ed alla Rsu, hanno annunciato la volontà dei lavoratori della casa di riposo sul lungomare Mameli di incrociare le braccia, in segno di protesta, venerdì per l'intera giornata.

di Giulia Mancinelli
penelope@viveresenigallia.it


“La grave situazione di crisi in cui l’azienda versa, dovuta fondamentalmente a motivi finanziari, si protrae ormai da tempo tant’è che in questo ultimo periodo si sono svolti incontri che hanno visto protagonisti sia il Comune che l’Asur 4 che la Prefettura -affermano le organizzazioni sindacali in una nota- sia noi che le i lavoratori, consapevoli delle difficoltà finanziarie cui l’azienda stava andando incontro a seguito di alcuni necessari investimenti nella struttura residenziale, avevano nei mesi scorsi concordato uno slittamento del pagamento degli stipendi fino ad un massimo di 45 giorni dalla data della loro maturazione.
Negli ultimi due mesi purtroppo però l’azienda non è stata in grado di rispettare nemmeno questo impegno”.
Dopo lo sciopero indetto per lo scorso 6 agosto e poi revocato a seguito del pagamento degli stipendi di maggio, sembra inevitabile che stavolta i dipendenti di Villa Serena non cambieranno idea.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 22 agosto 2007 - 2261 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli





logoEV
logoEV