statistiche accessi

La città in tilt: gioia degli operatori ma dolore...dei cittadini

3' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
La città in tilt dopo ferragosto? Una manna dal cielo per operatori e per il turismo. Il Summer Jamboree fa registrare il tutto esaurito sulla spiaggia di velluto con alberghi e strutture ricettive strapiene, la città in fermento in ogni suo angolo e i disagi legati alla viabilità e al caos del traffico valgono pure qualche sacrificio. Ma non solo.

di Giulia Mancinelli
penelope@viveresenigallia.it
foto di Luca Borella


Gli albergatori scalpitano affinchè l'evento di Senigallia resti saldamente in città praticamente per sempre. “L'affluenza negli alberghi è più che buona e il Summer Jamboree la manifestazione più importante per la città -afferma il presidente di Asshotel Claudio Albonetti- anche la collocazione, nella terza settimana di agosto, è una scelta azzeccata. Serve a prolungare il ferragosto in un momento in cui già avviamo verso la fine della stagione”.

A soddisfare gli operatori non sono solo i “numeri” (seppure nell'ordine delle migliaia) di presenze e visitatori. Il Summer Jamboree, per il richiamo internazionale di chi gode, è anche un ottimo veicolo di promozione per la città. “Il festival è importante non solo per l'affluenza di gente ma anche per la promozione dell'immagine -aggiunge Albonetti- per tutte queste ragione il festival deve restare ad ogni costo a Senigallia”.

A fugare ogni dubbio sulla location del Summer Jamboree è lo stesso assessore al turismo. “Il Summer è nato e cresciuto a Senigallia ed è qui che resta -chiosa Luigi Rebechini- non è neanche da prendere in considerazioni ulteriori e diverse ipotesi. Ne abbiamo parlato anche con gli organizzatori e non ci sono problemi”.

In quanto poi ai disagi legati al traffico e alla viabilità a causa di strade chiuse e di parcheggi inaccessibili durante la Fiera Campionaria, l'Amministrazione Comunale confida nella “resistenza” dei senigalliesi. E intanto ieri la Polizia Municipale ha rafforzato i pattugliamenti nelle ore di punta in viale Leopardi e in via Giordano Urbano e in strada è sceso direttamente il comandante Flavio Brunaccioni. “La città è in tilt? Sarei preoccupato se in questi giorni fosse il contrario! -replica Rebecchini- la città è strapiena, al di sopra di ogni aspettativa, già nei due giorni di avvio del festival. È chiaro che alcuni disagi sono inevitabili, come quelli legati alla viabilità. Come amministrazione stiamo intervenendo e abbiamo predisposto anche un servizio di bus navetta dai tre parcheggi scambiatori a ovest, a nord e a sud della città. Credo però che i cittadini accettino qualche sacrificio in cambio di un grande evento che attira migliaia di persone e veicola il nome della città in tutto il mondo. Tanto più che i senigalliesi vivono piacevolmente il Summer Jamboree e questo lo si vede dalla partecipazione e da come la città si è immersa nelle atmosfere degli anni '40 e '50”.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 21 agosto 2007 - 2258 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, viabilità, turismo





logoEV
logoEV