statistiche accessi

Assalto No Global: ma se la stessa cosa l’avesse fatta un privato cittadino?

3' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Il coordinamento comunale ed il gruppo consiliare di Forza Italia Senigallia esprimono il più forte sdegno per quello che sta succedendo nella nostra città ormai da troppo tempo, ma che in questo ultimo periodo ha visto sicuramente un forte acuirsi.
Che giovani indisturbati, possano girare nelle vie del centro storico della città è cosa perfettamente legittima, che Forza Italia non vuole contestare in alcun modo.

da Alessndro Cicconi Massi
Forza Italia Senigallia


Quello che non accettiamo è che queste persone che si ammantano di ideologie politiche, possano sentirsi legittimati nel compiere atti che non verrebbero minimamente tollerati se compiuti da qualsivoglia altro cittadino singolo o associato o ad altro partito politico democratico ed istituzionalmente rappresentato.

Che queste persone possano indisturbate, assaltare un istituto di credito e la caserma della polizia e possano quindi scrivere nei muri frasi inneggianti a rivolte popolari o addirittura accendere fumogeni alle cinque del pomeriggio nel pieno centro, alla presenza di bambini ed anziani ci sembra una vera aberrazione.
A ciò si aggiungano le scritte che da alcune settimane campeggiano in alcuni muri del centro e della prima periferia che appellano l’ex capo della polizia De Gennaro come un assassino, in relazione ai fatti di Genova del 2001.

A questo punto sorgono alcune spontanee domande a cui vorremmo le istituzioni pubbliche ed in particolare l’amministrazione comunale di Senigallia dessero risposte esaurienti e chiare definitivamente.
Troppo spesso l’atteggiamento tenuto dall’amministrazione ha scontentato tutti con l’atteggiamento ondivago, tra la strategia della “fermezza” e quella più politicamente “buonista” ed accattivante verso le estreme di sinistra, della tacita tolleranza se non del vero e proprio supporto verso questi gruppi tali comportamenti.

In primis vorremmo sapere se la manifestazione di ieri fosse stata autorizzata.
In secondo luogo vorremmo sapere se le istituzioni sapevano che era in atto un vero e proprio assalto alla BNL ed alla caserma e vorremmo sapere il perché, di fronte alla evidenza della commissione di reati non vi sia stato alcun tipo di intervento preventivo o che evitasse il compimento degli stessi.
Vorremmo sapere se l’amministrazione comunale aveva allertato le forze della polizia municipale e se queste erano presenti al momento degli accadimenti.

Vorremmo inoltre sapere il perché a circa un mese dalle scritte ingiuriose contro la polizia, l’amministrazione non abbia provveduto alla cancellazione immediata delle stesse. Un vergogna per Senigallia.

Forza Italia non ha mai contestato l’idea della manifestazione di piazza per sostenere le proprie idee, ma quando si vogliono con arroganza imporle, violando palesemente le regole democratiche e per giunta la legge è giusto che si intervenga e si impedisca il perpetuarsi di tale situazione. Sorge legittima una domanda. E se la stessa cosa l’avesse fatta un cittadino qualsiasi? Forza Italia Senigallia Coordinamento e Gruppo Consiliare





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 16 agosto 2007 - 2443 letture

In questo articolo si parla di mezza canaja, alessandro cicconi massi, forza italia





logoEV
logoEV